Connect with us

Attualità

“il Gallo” in distribuzione

Da oggi a casa vostra il primo numero di marzo dell’edizione cartacea del nostro giornale

Pubblicato

il

Da oggi in distribuzione il nuovo numero de “il Gallo”.

01 NuovoIn primo piano questa volta Tricase, con la protesta di tutte le forze politiche della città contro Asl e Regione per lo smantellamento sistematico di tutti i servizi; sempre su Tricase,  l’ampia intervista di Lorenzo Zito all’assessore Giacomo Elia in merito alla disastrosa situazione delle vie cittadine, alla viabilità, ed ai progetti da realizzare con i pochi soldi a disposizione. Quel che viene fuori è anche una situazione oggettivamente difficile in Comune con parecchi vuoti di professionalità in posti chiave.

Mentre Ornella Maglie riceve una valanga di attestati di solidarietà dopo il suo sfogo contro i metodi di recupero crediti dell’INPS (compreso quello del noto giornalista del Corriere della Sera, Gian Antonio Stella, intervistato da Giuseppe Cerfeda), prosegue a Casarano la discussione sui commercianti del centro storico: la presidente del CNA, Beatrice Arcano, attacca l’Amministrazione: “Associazioni assenti? Direi ignorate. Noi ci siamo ma non risuciamo mai a farci ascoltare”.

A Ruffano, intanto mentre si presenta il Biocentro, non sembra aver fine la polemica tra le parti politiche in merito al Parco Eolico: l’intervista all’imprenditore Rocco Toma ed all’ex sindaco Nicola Fiorito, sul numero 2 della nostra testata e la risposta di Pasquale Gaetani e del sindaco di Ruffano, Carlo Russo, sul numero successivo, hanno dato la stura ad una serie di valutazioni e accuse che hanno intrapreso un declivio insperato, lontano da ogni nostra volontà. Ultimo atto in ordine temporale il manifesto al veleno apparso negli scorsi giorni per le vie di Ruffano e con il quale l’imprenditore Rocco Toma ha voluto ribadire pubblicamente la sua posizione con toni duri, invitando il sindaco di Ruffano a rileggere la sentenza e rispondendo, con parole forti, a Pasquale Gaetani tornando sulla vicenda del concorso ASL e su questioni personali. Il nostro direttore Luigi Zito, offrendosi per la mediazione, invita le parti a parlarsi e cercare una soluzione magari anche attraverso un tavolo di concertazione da organizzarsi in… campo neutro, se si vuole anche nella nostra Redazione.

È anche il numero dedicato alle donne: in vista della festa dell’8 marzo, Donatella Valente ha riportato le impressioni di donne in carriera o che vorrebbero farla ed ha intervistato l’assessore provinciale alle Pari Opportunità, Filomena D’Antini Solero.

Ampio spazio anche alle tradizionali Tavole di San Giuseppe: da Giurdignano a Minervino e Cocumola, da Giuggianello a Palmariggi, da Uggiano La Chiesa e Casamassella a Poggiardo.

Questo e tanto altro sul numero in distribuzione da oggi che può essere comodamente sfogliato online, cliccando sulla copertina della homepage del nostro sito, sotto la dicitura numero in distribuzione.

Attualità

Delfini nel mare di Leuca

La meraviglia al tramonto: il video che sta facendo il giro di chat e social

Pubblicato

il

La meraviglia nello spettacolo.

Nel mare di Leuca spuntano i delfini. Li ritrae un video amatoriale, sul già scenografico sfondo del tramonto. Mentre il sole scende verso il mare, loro spuntano sinuosi nelle acque blu a poche centinaia di metri dalla costa.

Ecco il video.

Continua a Leggere

Attualità

Addio al Guendalina: “Esperienza al capolinea”

Discoteca pronta a chiudere. Il direttore artistico: “Ci hanno lasciati soli, meglio Riccione o una capitale europea”

Pubblicato

il

guendalina

Dopo una estate travagliata, la dichiarazione che lascia di sasso tanti appassionati frequentatori: il Guendalina fa le valigie.

La discoteca di Santa Cesarea potrebbe chiudere definitivamente. Lo si apprende dalle dichiarazioni di Vincenzo De Robertis, riportare da Il Messaggero. De Robertis, direttore artistico del locale da 15 anni, avrebbe affermato: “Abbiamo sognato di trasformare il Salento in Ibiza o Mykonos ma il nostro sogno si è infranto: ci hanno lasciati soli. Meglio Riccione o una capitale europea. Abbiamo fatto il possibile per mantenere il Guendalina qui dove è nato ma penso che l’esperienza sia giunta al capolinea”.

Chiaro tra le righe il riferimento a quanto accaduto dopo le varie vicende di cronaca registrate nel locale negli ultimi anni. L’ultima, quella che avrebbe fatto traboccare il vaso, quella del 28 luglio scorso. Dopo una rissa all’interno della discoteca, il questore aveva deciso di imporne la chiusura per due settimane.

Continua a Leggere

Attualità

“Visto lo schifo che causano” locale chiude bagno donne: è polemica

La foto di una cliente ritrae il messaggio sulla porta del wc di un locale: accuse di sessismo sui social

Pubblicato

il

Impazza su Facebook la polemica attorno al post di una studentessa che ha ritratto, in una foto, un cartello apposto sulla porta di un locale.

Sul biglietto si legge che “visto lo schifo che le donne causano tra assorbenti, tampax e salviettine che bloccano l’impianto fognario (…) il bagno delle donne resterà chiuso fino a data da destinarsi”.

Un messaggio inequivocabile che ha fatto esplodere la rabbia di molti, ad appena poche ore dall’ultima polemica, montata ieri attorno al costo di un pasto a base di frise in un lido nostrano. Il titolare del locale, accusato di offese sessiste, ha prontamente risposto sui social postando gli scatti del wc lasciato in pessime condizioni dai clienti.
A margine del messaggio apposto sulla porta del bagno, una battuta: “È ferragosto anche per il nostro idraulico”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus