Connect with us

Vernole

Pesca illegale di ricci. Maxi multa

I sub sono stati colti sul fatto grazie ad una serie di appostamenti da parte dei Carabinieri di San Cataldo e di San Foca che avevano ricevuto diverse segnalazioni

Pubblicato

il

Migliaia di ricci e altri molluschi erano finiti illecitamente nelle reti di alcuni pescatori senza scrupoli.

È successo nella riserva naturale delle “Cesine” (Vernole). I sub sono stati colti sul fatto grazie ad una serie di appostamenti da parte dei Carabinieri di San Cataldo e di San Foca che avevano ricevuto diverse segnalazioni.

Al momento del blitz, gli uomini armati di coltellino e muta da sub, erano intenti a strappare dalle rocce vernolesi migliaia di ricci, per un numero ben superiore a quello normalmente consentito, oltre ad operare in territorio protetto.

I pescatori, privi di autorizzazione, hanno subito una sanzione di 4 mila euro e l’attrezzatura utilizzata,del valore commerciale di 2mila euro, è stata posta sotto sequestro.

Deve ancora chiarirsi, invece, la paternità della pesca selvaggia avvenuta sulla costa Ionica, dove i militari di Torre Cesarea hanno ritrovato una rete contenente 12 kg di calamari.

I molluschi in questione sono stati posti sotto sequestro e sono stati successivamente smantellati.

Cronaca

Da Scampia al Salento per rubare nelle case

Sgominata banda dedita ai furti nelle abitazioni. Arrestati due uomini nel campo nomadi di Scampia

Pubblicato

il

I carabinieri della task force contro i reati predatori istituita dalla Compagnia di Lecce, con l’ausilio dei Carabinieri della Compagnia di Napoli Vomero e del 10° Reggimento Carabinieri Campania hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Vladan Radosavljevic, 35 anni e Elvis Radosavljevic di 19.

I due appartenevano ad un gruppo criminale che tra il marzo e l’aprile scorso, utilizzando un’autovettura Alfa Romeo Giulietta di colore bianco con targa rubata, aveva messo a segno una serie di furti a tra Vernole e Melendugno.

Proprio lo scorso aprile, a seguito di un tentato furto posto in essere dai malviventi a Vernole,fu arrestato Daniel Milanov, uno dei membri della banda, mentre gli altri riuscivano a darsi alla fuga facendo perdere le loro tracce.

Al termine di una complessa attività d’indagine, basata su identificazioni fotografiche e sull’analisi dei filmati degli impianti di videosorveglianza posti nei pressi delle abitazioni dove erano stati consumati i furti, i carabinieri della task force “Reati predatori” (composta da militari del nucleo operativo e radiomobile di Lecce e della Stazione di Lecce Santa Rosa) sono riusciti ad identificare tutti i membri del sodalizio criminale e a localizzarli presso il campo nomadi di Scampia a Napoli (foto grande in alto) dove, nella mattinata di ieri, è stato tratto in arresto Elvis Radosavljevic, ora in  carcere a Poggioreale, Napoli.

L’ordinanza di custodia cautelare veniva notificata anche nei confronti di Vladan Radosavljevic, già detenuto presso lo stesso carcere.

Continua a Leggere

Appuntamenti

UNICEF, a Lecce la grande manifestazione regionale

Giovedì 10 ottobre, presso il Museo Sigismondo Castromediano, l’evento che celebra il trentennale della ratifica della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e premierà i vincitori del Concorso ‘Ogni bambino è vita’

Pubblicato

il

Si terrà giovedì 10 ottobre, presso il Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, la grande manifestazione, organizzata dal Comitato Regionale UNICEF Puglia. Una giornata che vedrà il coinvolgimento dei Comitati Provinciali UNICEF di Bari, Brindisi Foggia Lecce e Taranto, a cui prenderanno parte autorità e istituzioni che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Le celebrazioni, in corso a livello internazionale, si intrecceranno con il concorso regionale Unicef che ha visto coinvolti numerosi istituti scolastici.

Il diritto alla vita ha rappresentato il filo conduttore di questo importante progetto voluto dal Comitato Regionale UNICEF PUGLIA, lanciato in tutte le scuole primarie e secondarie statali e paritarie, attraverso il 1°Concorso Regionale UNICEF ‘Ogni bambino è vita’.  I ragazzi, partecipando al concorso, hanno prodotto, secondo la propria sensibilità e interpretazione artistica, un elaborato collettivo sul tema proposto.

Francesco Samengo e il Presidente della Repubblica Mattarella

«Oggi sta sopravvivendo il numero maggiore di sempre di donne e di bambini», dichiara Francesco Samengo Presidente dell’UNICEF Italia, «dal 2000, le morti di bambini si sono ridotte di circa la metà e le morti materne di oltre un terzo, soprattutto grazie a un maggiore accesso a servizi sanitari di qualità e a prezzi accessibili. Eppure, nonostante questi progressi, ogni giorno, sono circa 15.000 bambini che muoiono prima del loro 5° compleanno, di cui quasi 7.000 durante il primo mese di vita. Il Concorso Regionale ‘Ogni bambino è vita’ va nella giusta direzione per coinvolgere i giovani, che saranno gli adulti di domani, su tematiche così importanti per il futuro di tutti», conclude Samengo.

«Una giornata dal doppio significato», evidenzia Giovanna Perrella Presidente Comitato Regionale UNICEF Puglia, «nella quale si vogliono affermare con forza i diritti di bambini e ragazzi sanciti grazie alla Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, approvata dall’Assemblea delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con la legge del 27  maggio 1991 n 176. Di questo importante documento – continua la Presidente – festeggiamo il trentesimo anniversario e ribadiamo i punti fermi stabiliti dai 17 Goals dell’Agenda ONU 2030 . In sintesi quello che s’intende sottolineare all’attenzione di tutti è il DIRITTO alla Vita, per ogni bambino che nasce, in qualsiasi parte del mondo, come evidenziato dalla bellissima Mostra Fotografica  di Ilvy Niokiktjien, realizzata per UNICEF Internazionale, che  ha accompagnato tutto il percorso del progetto».

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

Alle 9 raduno partecipanti al Museo Sigismondo Castromediano Lecce;

GiovannaPerrella dell’Unicef Lecce

dalle 10, inni a cura della Scuola secondaria 1° grado “A.Grandi “di Lecce e saluti di benvenuto del presidente regionale UNICEF Giovanna Perrella, del sindaco di Lecce Carlo Salvemini e del sindaco delle ragazze e dei ragazzi di Lecce Greta Quarta del direttore dell’ufficio scolastico regionale Anna Cammalleri, del garante regionale dei diritti del minore Ludovico Abbaticchio, dell’assessore regionale alle politiche scolastiche e del Lavoro Sebastiano Leo, del presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Vincenzo Melilli;

alle 10,45, Processo a Pinocchio a cura di: Istituto Comprensivo San Giuseppe da Copertino di Copertino e I goals dell’agenda 2030 a cura di  I. C. di Collepasso-Tuglie;

alle 11,15 intervento dell’assessore regionale alla cultura Loredana Capone;

alle 11,30   consegna dei premi 1° concorso Regionale “Ogni Bambino è vita” ai primi classificati delle scuole primarie e secondaria di primo grado di Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto (per la provincia di Lecce premiati gli istituti comprensivi di Copertino e Collepasso-Tuglie);

alle 12 intervento conclusivo del presidente nazionale dell’UNICEF Francesco Samengo.

Alla manifestazione saranno presenti rappresentanze delle scuole della provincia di Lecce che hanno partecipato al concorso, vale a dire gli istituti comprensivi di Alezio, Calimera, Campi, Copertino “Magistrato Falcone”, Guagnano, D.D IV Circolo e “G.Zimbalo”di Lecce,  Polo II di  Nardò, “ Via Apulia” di Tricase, I.C. Polo II di Veglie, I.C.di Vernole.

Saranno inoltre presenti numerosi consigli comunali dei ragazzi della Provincia di Lecce (CCRR). I CCRR, promossi dal Comitato Provinciale UNICEF di Lecce con la collaborazione della Provincia di Lecce, sono l’espressione di una partecipazione attiva delle Ragazze e dei Ragazzi alla vita del proprio territorio.

Passati, nella nostra Provincia, da poche unità a circa 70, nel giro di pochi anni.  coinvolgono Ragazze e Ragazzi delle scuole Primarie e secondarie di primo grado del Comune di appartenenza, dando voce ai diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sanciti dalla Convenzione.

M.Maddalena Bitonti

Continua a Leggere

Cronaca

Bimbo pesca tibia umana dal mare

Incredibile rinvenimento sul litorale adriatico: analisi in corso

Pubblicato

il

Un gioco che si trasforma in una stupefacente scoperta.

Un bambino ha pescato dal mare nientemeno che un osso umano.

Il rinvenimento è avvenuto sul litorale di Vernole. Il giovane “pescatore” stava giocando in riva al mare, dove stava trascorrendo la giornata in compagnia della famiglia.

All’improvviso la scoperta e la corsa dal padre, a mostrare quanto apparso tra le acque.

Il padre del bambino, tecnico radiologo di professione, non ha avuto dubbi: si trattava di una tibia umana. La sensazione è stata poi confermata dal medico legale. Quest’ultimo ha analizzato il reperto dopo l’intervento sul posto della guardia medica.

Difficile ora dire con precisione da quanto tempo sia in mare. Senz’altro non da giorni o mesi, ma da più tempo. Potrebbe anche trattarsi di un residuo di un corpo umano che è nel Mediterraneo da anni. Non è il primo rinvenimento di questo tipo e con tutta probabilità non sarà nemmeno l’ultimo. Intanto, la Procura si sta occupando del caso e disporrà ulteriori verifiche.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus