10, 100, 1000… scarpette rosse

10, 100, 1000… scarpette rosse”; questo il titolo dello spettacolo teatrale che la Compagnia “Li Sichigliati e… non solo”,  sta mettendo in scena in una sorta di tournée per la provincia e che ha visto il suo debutto il 18 marzo scorso in un Palazzo Ducale dei San Severino di Seclì colmo di spettatori.

Ideato, organizzato e diretto da Salvatore Cardinale, in collaborazione con il Comune di Secli, con la partecipazione del Centro Antiviolenza “ Il Melograno” della Comunità San Francesco che opera nell’Ambito territoriale Sociale di Nardò 3, lo spettacolo percorre le vicende umane di alcune donne vittime di umiliazioni, abusi e violenze, affrontando anche la triste piaga del femminicidio e con uno sguardo all’impatto sociale ad esso relativo.

Si tratta di una serie di monologhi, poesie, dialoghi e scritti personali, interpretati dallo stesso Salvatore Cardinale e dal resto della Compagnia che di dilettante ha ormai solo il nome; il tutto accompagnato ed intervallato dalla magia della chitarra del maestro Mattia Carluccio, che ha curato i vari arrangiamenti, e dalla voce di Andrea Greco.

Lo spettacolo che, come detto avrà prossime tappe nei teatri della provincia a cominciare da Casarano, è un appello alla speranza che cambiare atteggiamento è possibile, che solo grazie all’amore ci si può riscattare, e che la sacralità della persona è al centro di tutto, inviolabile nei suoi diritti e nel suo corpo.

Tags:


Commenti

commenti