Connect with us

Carmiano

Scoperti 23 lavoratori in nero e denunciate 12 persone

Tra Lecce, Matino, Lizzanello, Copertino, Carmiano, Salice, Tuglie, Carpignano, Casarano, Galatina, Poggiardo e Nardò

Pubblicato

il

I controlli effettuati dai militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Lecce in varie aziende, fra imprese operanti nel settore edili, agricolo, in quello delle autofficine, delle confezioni e della produzione di mobili, hanno portato negli ultimi giorni alla individuazione di ventitre rapporti di lavoro in nero.

Su un totale di venticinque ispezioni eseguite, 63 sono state le posizioni lavorative esaminate dagli ispettori, riferite ad altrettanti dipendenti.  Di queste, ventitre quelle assolutamente “in nero” mentre, relativamente alle altre, sono in corso gli accertamenti del caso, al fine di verificare eventuali violazioni di legge ed elusioni contrattuali.

Le ispezioni sono state eseguite nel capoluogo di provincia e nei comuni di Matino, Lizzanello, Copertino, Carmiano, Salice Salentino, Tuglie, Carpignano Salentino, Casarano, Galatina, Poggiardo e Nardò ed hanno visto impegnati i militari del NIL della Direzione Territoriale del Lavoro di Lecce, diretta dal Dr Virginio Villanova.

A conclusione di indagini protrattesi per diverse settimane i militari hanno accertato una truffa perpetrata ai danni dell’INPS di Lecce da parte di un datore di lavoro operante nel settore dell’industria che aveva occupato illecitamente alcuni operai dopo averli egli stesso posti in mobilità. Per uno di essi, in particolare, l’INPS aveva sborsato l’ingente somma di 26mila euro a fronte di un periodo di occupazione in nero protrattasi a cavallo degli anni 2009-2010- 2011. Nello stesso stabilimento i militari constatavano, altresì, un’omissione contributiva di circa 279 milaeuro. Particolare inquietante la scoperta della tenuta di una contabilità doppia: una reale e relativa all’effettiva forza lavoro e l’altra fittizia, ad uso della contabilità “ufficiale”. L’esito degli accertamenti oltre che all’Autorità Giudiziaria è stato trasmesso, per quanto di competenza, sia all’INPS che alla G.d.F..

Due imprenditori edili sono stati denunciati all’A.G. anche per un episodio di distacco illegittimo di personale da una all’altra realtà produttiva, in violazione dell’art. 30, comma 1 del D. Lgs 273/2003 e s.m.i. (c.d. riforma Biagi)

Nel corso dei controlli i Carabinieri del NIL hanno notificato 74 sanzioni amministrative per un totale di 99.080,00, relative alla cosiddetta “maxi sanzione” per lavoro nero, all’irregolare tenuta del Libro Unico del Lavoro, alla mancata consegna del contratto di lavoro e ad altre norme violate.

Per nove aziende è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di lavoratori in nero in misura superiore al 20% di quello occupato, con un’ulteriore sanzione di € 1.500,00 che ogni datore di lavoro ha dovuto pagare per poter riprendere l’attività.

Recuperati alle casse dell’INPS 54.324,00 di contributi evasi.

I datori di lavoro sanzionati sono stati inoltre segnalati anche alla G.d.F. per quanto di competenza, in merito agli illeciti fiscali e tributari che scaturiscono dal pagamento in nero delle retribuzioni ai lavoratori irregolari.

Carmiano

Rapinarono anziana: tre arresti

Nella borsa la donna aveva il suo bancomat e quello del fratello con sopra indicati il codici “pin”. I malviventi hanno cercato di prelevare allo sportello di Porto Cesareo ma sono stati identificati dai carabinieri

Pubblicato

il

Dalle prime ore dall’alba i Carabinieri della Stazione di Carmiano stanno eseguendo tre ordinanze nei confronti di persone indiziate rapina e del successivo prelievo da un bancomat di denaro contante utilizzando le carte di pagamento rubate.

I tre destinatari della misura cautelare personale sono: Luca Modonato, 24 anni di Carmiano;  Alessandro Antonazzo, 38 anni, di Copertino;  B.G., 26 anni, di Carmiano.

Le attività d’indagine, coordinante dalla locale Procura della Repubblica di Lecce, hanno permesso di ricostruire quanto avvenuto la sera del 17 novembre 2019, quando Modonato e Antonazzo, travisati con passamontagna e scaldacollo avevano avvicinato una ultrasessantenne del posto e, dopo averla minacciata con una pistola, le avevano portato via la borsa.

Subito dopo si erano dati alla fuga, ma accortisi che dentro il portafoglio la signora aveva il proprio bancomat, oltre a quello dell’anziano fratello, con sopra indicati il codici “pin”, hanno deciso di utilizzare in modo illecito le carte per prelevare del denaro.

Probabilmente con l’idea di non farsi identificare i tre si sono diretti verso uno sportello bancomat a Porto Cesareo, dove le immagini di videosorveglianza hanno immortalato Modonato e B.G. mentre effettuavano vari prelievi per un ammontare di 950 euro.

La sera stessa e nei giorni successivi le attività d’indagine hanno permesso di rinvenire, a casa di B.G., una pistola a salve “Bruni mod. 92” oltre a 3 cartucce cal 12 che erano illegalmente detenute.

Le diverse risultanze investigative sono state poste al vaglio della magistratura leccese, e su richiesta del P.M. dott.ssa Maria Rosaria Micucci, il Gip Edoardo D’ambrosio ha emesso le misure restrittive: arresti domiciliari per Modonato e Antonazzo; l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria (volgarmente detto “obbligo di firma”) per B.G.

Continua a Leggere

Carmiano

Carmiano: assalto al Postamat nella notte

Pubblicato

il

Assalto al Postamat a Carmiano nella notte.

Ignoti hanno puntato lo sportello dell’ufficio di via Grazia Deledda, con l’obiettivo di prelevare coattamente del contante.

I residenti in zona sono stati svegliati attorno alle 3e30 dal forte rumore. In strada i banditi che, con un mezzo pesante, cercavano di forzare la cassa.

Una azione durata pochi secondi e conclusasi, secondo i primi riscontri, con un fallimento. I ladri sono poi fuggiti prima dell’arrivo dei carabinieri e delle guardie giurate di un istituto di vigilanza privata.

Continua a Leggere

Alessano

Le scuole in…cantano i borghi

40 scuole del Salento animeranno i centri storici di Gallipoli, Specchia, Alessano, Carmiano, Lizzanello, Merine e Lecce durante le festività natalizie. I piccoli e giovani studenti saranno dei veri cantori e attori per rendere unico ed emozionante questo Natale 2019

Pubblicato

il

Saranno gli studenti di 40 scuole ad animare nel Salento le prossime festività natalizie. Canteranno, suoneranno, reciteranno e metteranno in bella mostra manufatti artigianali realizzati per raccontare la bellezza della nostra terra e dell’atmosfera che si vive nei giorni di festa. Un progetto unico nel suo genere, alla sua prima edizione, che rivela la grande voglia e la forte necessità di fare rete per diffondere cultura e rendere protagonisti i nostri bambini e i nostri ragazzi.

Si chiama “Le Scuole in…Cantano i Borghi” il progetto finanziato dalla Regione Puglia – Assessorato all’Istruzione e Lavoro e patrocinato dalla Provincia di Lecce e  che vede coinvolte  Gallipoli, Specchia, Alessano, Carmiano, Lizzanello, Merine e Lecce. È stato presentato presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecce alla presenza dei Dirigenti scolastici.

L’idea è nata nelle Scuole ad Indirizzo Musicale degli Istituti comprensivi di Alliste e Carmiano, ma ha trovato fin da subito la convinta adesione dell’Ufficio Territoriale Scolastico che, a sua volta, ha coinvolto tantissime altre scuole da nord a sud del Salento rendendo l’iniziativa un’occasione straordinaria.

I palazzi, le corti, le piazze, i frantoi ipogei incanteranno i visitatori non solo per la loro rinomata bellezza storico/artistica ma anche perché i bambini e i giovanissimi sapranno emozionare chi li ascolterà. Ogni città avrà un percorso tra i suoi monumenti più rappresentativi e ogni scuola coinvolta porterà un proprio repertorio. Solo l’inno iniziale sarà in comune ed è il brano natalizio che, nel corso del tempo, ha fatto il giro del mondo unendo Paesi e popoli lontani, Noel.

L’obiettivo d’altronde è quello di aprire la scuola al territorio, mostrare agli adulti quello che viene realizzato al suo interno e valorizzarlo unendo il patrimonio architettonico al talento dei bambini. Insomma un modo nuovo ed entusiasmante di raccontare una terra ricca di storia e di nuove energie. Cinque tappe per serate che resteranno nella storia perché metteranno in moto una vera mobilitazione, attorno le scuole, di associazioni (e tra queste i Gal Terra D’Arneo, Valle della Cupa e Capo di Leuca) e amministrazioni comunali.

Sono felice e soddisfatta perché c’è grande entusiasmo”, dichiara la Dirigente scolastica di Carmiano Paola Alemanno, “e anche un forte impegno nel mettere in piedi una macchina organizzativa  così complessa ma unica nel suo genere”.

Secondo Vincenzo Melilli, Dirigente U.S.T. di Lecce “lo spirito di condivisione tra i dirigenti scolastici è un’importante tappa di strategia del sistema scuola”.

“È stata un’intuizione meravigliosa quella di valorizzare tutta la fertilità creativa delle nostre scuole”, aggiunge Filomena Giannelli, dirigente scolastica di Alliste, “in scenari già belli ma che rinascono così a nuova vita”.

“Progetto nuovo ed emozionante che condividiamo ed elogiamo”, ha concluso Andrea Romano, Capo di Gabinetto della Provincia di Lecce.

IL PROGRAMMA

Giovedì 12 dicembre (17 – 19) Gallipoli, borgo antico, Biblioteca, Municipio, Duomo, Castello

Venerdì 13 dicembre (17 – 19) Specchia/Alessano, Piazza del Popolo, Palazzo Risolo, Convento dei Francescani Neri

Lunedì 16 dicembre (17 – 19) Carmiano, Piazza del Tempo

Martedì 17 dicembre (17 – 19) Lizzanello/Merine, Piazza San Lorenzo

Giovedì 19 dicembre (17 – 19) Lecce, Sant’Irene dei Teatini

LE SCUOLE COINVOLTE

Istituto comprensivo Alessano/Specchia,

Istituto comprensivo Lizzanello/Merine,

Liceo “Palmieri” Lecce,

IISS “Giannelli” Parabita.

Lecce: Istituto comprensivo “Ammirato-Falcone”, Scuola Sec. I° “Galateo”, Scuola Sec. I° “Ascanio Grandi”, IISS “Ciardo”, IISS “Columella”, IISS “De Pace”

Gallipoli: Istituto comprensivo Polo 2,  Istituto comprensivo Polo 3, Liceo “Quinto Ennio”, IISS “Vespucci”

Surbo: DD Ampolo, Istituto comprensivo “Elisa Springer”

Tricase: Istituto comprensivo “Via Apulia”, Istituto comprensivo “Pascoli”, IISS “Don Tonino Bello”

Istituto comprensivo Calimera

Istituto comprensivo Cavallino

Istituto comprensivo Copertino Polo1

Istituto comprensivo Corsano

Istituto comprensivo Galatina Polo 3

Istituto comprensivo Gagliano del Capo

Istituto comprensivo Matino

Istituto comprensivo Melissano

Istituto comprensivo Monteroni Polo 2

Istituto comprensivo Novoli

Istituto comprensivo Racale

Istituto comprensivo Parabita

Istituto comprensivo Salice Salentino

Istituto comprensivo Scuole Salve/Morciano/Patù

Istituto comprensivo San Cesario, IC Scorrano

Istituto comprensivo Trepuzzi Polo 2

Istituto comprensivo Veglie Polo 1

Istituto comprensivo Vernole

IISS Moccia di Nardò.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus