Connect with us

Scorrano

Il trentennale della Motorsport Scorrano

Trent’anni di sport e di successi. Nel Centro Polivalente di via Cavour si è svolta la festa per l’anniversario

Pubblicato

il

A Scorrano nel Centro Polivalente di via Cavour si è svolta la festa per il trentesimo anniversario della Motorsport

Nell’ occasione sono stati presentati i programmi agonistici dei soci:l’equipaggio Francesco Giangreco – Stefano Mergola correranno su una 207 del Team I.M.Promotorsport per tutto il campionato regionale per la conquista del primato nella loro classe e per il Trofeo Peugeot; Luca Borgia, Santo Siciliano, Rocco Leone, Giovanni De Giuseppe saranno al via del Rally di Casarano, del 50° Rally del Salento e del Rally 5 Comuni; Oliver Gargiulo e Antonio Russo saranno al via delle gare di formula challenge e slalom regionali.

Presentate, inoltre, le edizioni 2017 delle gare organizzate dalla Motorsport Scorrano: il 18 giugno sul circuito la Conca si svolgerà il 4° Terra d’Otranto Challenge Race, prova del Campionato Italiano della specialità, e il 22 ottobre sul circuito Pista Salentina il 4° Salento Challenge Race. Le due manifestazioni offrono uno spettacolo motoristico di alto livello e per questo raccolgono un numero pubblico e sono divenute un punto d’incontro per tutto il mondo dei motori salentino e non solo.

Il poliedrico presidente Santo Siciliano, pilota con 26 anni di attività, meccanico, istruttore e organizzatore racconta la storia della Motorsport Scorrano: “Nata nel 1987 come «Gruppo Amatori Corse Scorrano» da l’idea di sei giovanissimi appassionati di auto, già impegnati nelle gare di kart e nelle gimkane, per organizzare una Gimkana a Scorrano, con presidente Angelo Stefanelli. Successivamente, nel 1991, il salto di qualità preparando un Ford Fiesta xr2i e partecipando con un equipaggio al Rally del Salento, prova valida per il Campionato Europeo. Nel 1992 gli equipaggi diventano 2 e conquistano il Titolo Assoluto del Campionato Interregionale Rally, nel 1993 gli equipaggi sono 3 e si bissa l’assoluto nel Campionato Interregionale. Durante tutti quest’anni è stata fatta tanta attività sportiva: partecipazione a rally, slalom, organizzazione corsi guida sicura e avviamento alla competizione. Negli ultimi tre anni è stata attivato il settore dell’organizzazione di Formula Challenge, gare automobilistiche che si svolgono in circuito dove si può partecipare con tutti i tipi di auto da corsa, dove i piloti possono sfogare la voglia di velocità in tutta sicurezza. I Soci Fondatori sono stati: Giovanni Manfredi, Santo Siciliano, Gianfranco Maraschio, Valerio Zampilli, Raniero Maraschio, Salvatore Rausa.

A conclusione della serata è stata conferita una targa come socio onorario a tre piloti e navigatori scorranesi del passato: Salvatore Botrugno, Fernando Urso e al figlio di Vito Normanni. E come regalo per i festeggiamenti il gruppo di istruttori della associazione insieme a Sergio Pepe (istruttore federale regionale Aci Sport) hanno tenuto un corso di guida sicura per i soci e i loro familiari. Il 12 marzo ci sarà la prova pratica presso la zona artigianale di Scorrano.

Cronaca

Scorrano: sequestrato impianto sportivo abusivo

Campo di calcetto, spogliatoi, bar, magazzini: tutto senza alcuna autorizzazione

Pubblicato

il

Aveva realizzato un impianto sportivo con campo di calcetto, munito di ogni locale occorrente ma privo di ogni autorizzazione.

R. A. G., di Scorrano, è stato deferito dai carabinieri di Maglie a conclusione di accertamenti avviati sul sospetto di reato di “esecuzione di opere edili abusive”.

Nel dettaglio, le opere abusive sono così composte: un campo da calcetto in erba sintetica di 160 metri quadrati circa munito di panchine, impianto di illuminazione, recinzione metallica e rete di copertura;
locale spogliatoio diviso in due ambienti di complessivi di 57 metri quadrati, munito di arredi, locali docce e servizi igienici;
un locale bar munito di bancone, con copertura in legno a tetto spiovente delle dimensioni di 93 metri quadrati circa;
due locali magazzino in legno e muratura di complessivi 22 metri quadrati circa;
locale deposito acqua in muratura delle dimensioni di mq.9 circa;
due gradinate con base in muratura e sedute in cemento delle dimensioni rispettive di mt.1.10 x 2.10 ciascuna.

I militari stanno effettuando ulteriori accertamenti per verificare la regolarità di altri impianti presenti nel circolo sportivo. Le opere abusive sono state sottoposte a sequestro.

Continua a Leggere

Cronaca

Incidente stradale sulla Supersano-Scorrano

Pubblicato

il

Schianto in auto in mattinata sulla strada provinciale che da Supersano porta a Scorrano. Il sinistro è avvenuto dopo le 10e30, sull’asfalto bagnato dalla pioggerellina mattutina che ha preceduto i forti acquazzoni odierni.

Soccorso conducente della vettura incidentata, non in gravi condizioni. Sul posto, come si vede dalle foto pubblicate dalla pagina Facebook “Protezione Civile Salento”, si è immediatamente recato un carro attrezzi per rimuovere i mezzi coinvolti.

Il sinistro è uno dei tanti registrati oggi, anche a causa delle avverse condizioni meteo che hanno portato alla caduta di alberi e, in un caso, anche all’allaggamento di strade con vetture sommerse.

Continua a Leggere

Cronaca

Operazione “Tornado”: revocata licenza a Donato Mega

Intrecci con Padreterno ed il sodalizio mafioso per il nuoto fuochista, Intanto si sono costituiti i tre ragazzi di “Padreterno” ancora latitanti. Interrogato il sindaco Stefanelli, ipotesi scioglimento per il Comune di Scorrano

Pubblicato

il

Colpiti da ordine custodia cautelare nell’ambito dell’Operazione Tornado, si sono presentati presso la caserma di Maglie, accompagnati dai propri difensori di fiducia, gli ultimi tre ricercati a cui i carabinieri non erano ancora riusciti a notificare il provvedimento restrittivo

Si tratta di:  Marco Cananiello, detto “Bravo”, 21enne magliese, Gianpiero Gallone, 28 anni di Scorrano, e Luca Rosato, 24 anni, anche lui di Scorrano.

I primi due sono stati associati presso la Casa Circondariale di Lecce, mentre Rosato è agli arresti domiciliari.

I tre facevano capo al leader Giuseppe Amato, detto Padreterno e Bravo, al secolo Marco Cananiello avrebbe anche partecipato al raid punitivo scaturito con l’omicidio di Mattia consumatosi a Maglie nella notte tra il 24 e il 25 aprile.

I carabinieri di Maglie intanto hanno anche notificato un’informazione interdittiva antimafia e un provvedimento di revoca della licenza di deposito e vendita di esplosivi, disposti dal Prefetto di Lecce, nei confronti di Donato Mega, 37 anni, amministratore unico della nota società “Francesco Mega S.R.L.” di Scorrano, arrestato nell’ambito dell’operazione “Tornado” per concorso esterno in associazione mafiosa.

Mega, secondo le accuse avrebbe messo a disposizione del sodalizio criminale il materiale esplosivo e le proprie competenze  tecniche. Comprovata anche la sussistenza di un intreccio di relazioni tra Mega e  Padreterno Amato.

Questa mattina il sindaco di Scorrano, Guido Nicola Stefanelli, indagato a piede libero per concorso esterno in associazione mafiosa è stato ascoltato dai pubblici ministeri. Un interrogatorio durato circa un’ora e mezza, nel corso del  quale il Sindaco ha risposto alle domande dei giudici per chiarire la propria posizione.

Massimo riserbo sul contenuto dell’interrogatorio.

Resta da valutare ora se il sindaco deciderà o meno di dimettersi.

Intanto il prefetto Maria Teresa Cucinotta dovrebbe nominare a breve i funzionari della commissione d’indagine, che avrà i poteri di accesso agli atti dell’inchiesta e per valutare se sia il caso o meno di sciogliere il Comune di Scorrano per infiltrazioni mafiose.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus