Connect with us

Appuntamenti

A Pasqua la Puglia si racconta

La regione diventa teatro di manifestazioni di cordoglio collettivo

Pubblicato

il

Penitenti scalzi e incappucciati che si trascinano sotto il peso della croce, statue che sfilano per rievocare il dolore dell’Addolorata, donne che mostrano la loro devozione camminando per ore con ceri accesi e intonando litanie. La Puglia a Pasqua diventa teatro di manifestazioni di cordoglio collettivo.


Un appuntamento che attrae sempre più turisti: il progetto regionale “Settimana Santa in Puglia” sarà presente anche quest’anno alla Bit di Milano dall’11 al 13 febbraio, la manifestazione internazionale che raccoglie gli operatori turistici di tutto il mondo. L’associazione Puglia autentica in pochi anni ha riunito 24 comuni (Gallipoli, Galatina e Botrugno in Salento) nel progetto Settimana Santa in Puglia creando un percorso esperienziale ed emozionale, raccontato attraverso una guida cartacea e soprattutto il portale settimanasantainpuglia.it, accessibile in tre lingue. “La Puglia è un’emozione da vivere. Non solo per le sue bellezze paesaggistiche o per le sue qualità artistiche, a rendere unica questa terra è soprattutto la sua tradizione. Il momento migliore per conoscere da vicino questo valore dei pugliesi è la Pasqua. Assistere a queste manifestazioni di religiosità popolare dona a chi le segue emozioni straordinarie. Ogni borgo ripropone in tanti modi diversi il dramma universale della morte del Cristo e la celebrazione della sua mortalità umana e immortalità divina.


L’obiettivo della rete “Settimana Santa in Puglia” è rivalutare la tradizione e promuovere i nostri riti, un fenomeno di grande attrazione turistica che messo a sistema può competere anche con quello spagnolo”, spiega Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia. Il primo appuntamento che inaugura i riti della Pasqua in Puglia è la processione della Croce a Molfetta (Ba) nella notte fra l’ultimo giorno di Carnevale (il 9 febbraio, martedì grasso) e il primo giorno di Quaresima (10 febbraio, mercoledì delle ceneri). L’apice delle manifestazioni religiose si ha nel corso del Venerdì Santo, ma anche il venerdì antecedente alla domenica delle Palme, quello che una volta veniva chiamato di Passione o dei Dolori, vede quasi in ogni località una processione dell’Addolorata o della Desolata.


In Salento, l’evento tocca 3 Comuni.


A Gallipoli famoso il corteo dell’Addolorata del Sabato Santo parte dalla chiesa Santa Maria del Monte Carmelo e della Misericordia (in via Carmine Fontò) per raggiungere la Cattedrale, tradizione vuole che la statua si fermi su uno dei bastioni per benedire la popolazione ed i pescherecci. A precederlo, Le confraternite, in abito, processionalmente che visitano gli altari della Reposizione allestiti, nella giornata di Giovedì e Venerdì Santo; la Processione dei Misteri e del Cristo Morto di Venerdì Santo e, a chiudere, il giorno di Pasqua, lo scoppio della Quaremma.

A Galatina per tutta la notte del Venerdì Santo la banda veglia sulla statua della Madonna nella chiesa dell’Addolorata suonando una musica che evoca un lamento.


A Botrugno la Processione con le statue di Gesù morto e della Madonna Addolorata nella giornata di Sabato Santo.


Qui IL CALENDARIO COMPLETO DEGLI EVENTI


Appuntamenti

Sant’Andrea a Tricase: rione Caprarica in festa

Pubblicato

il

Aria di festa a Caprarica di Tricase per il ritorno dei riti civili invernali in onore di Sant’Andrea Apostolo, santo protettore dell’antico borgo tricasino.

Dopo due anni di pausa forzata legata alle problematiche create dalla pandemia del covid-19, si torna a vivere l’atmosfera conviviale dei festeggiamenti per il venerato santo.

Con il programma religioso si è partiti lunedì 21 novembre e che proseguirà fino a martedì 29, con la Novena in preparazione della solennità di Sant’Andrea Apostolo, che consiste nella recita del Santo Rosario alle ore 17,30 e a seguire alle ore 18, con la Santa Messa e preghiera al Santo Patrono.

Mercoledì 30 è invece il giorno in cui la Chiesa celebra il Santo e quindi il giorno della tanto attesa festa del borgo: alle 10,30 la Santa Messa mentre alle 17,30 vi è la Processione per le strade del rione, con successiva Santa Messa Vespertina.

Tra le strade interessate alla Processione vi sono: via Leuca, Largo Crocefisso, via Apulia, via Peano, Piazza Padre Pio e via Vittorio Emanuele II, in un circuito che tende ad “abbracciare” gran parte delle località che fanno riferimento al territorio rionale.

Sul fronte civile, dopo la tradizionale Fiera mercato, tenutasi domenica 27, si attende mercoledì 30, in Piazza Sant’Andrea, per l’accensione della Focareddha al termine della Santa Messa Vespertina.

Farà da apripista alla serata, lo spettacolo pirotecnico curato dalla ditta Fireeworks Salento di Corsano.

Le luminarie che renderanno particolarmente attraente la storica Piazza Sant’Andrea, in un’atmosfera che inizia ricordare quella del periodo natalizio dato l’imminente arrivo del mese di dicembre, grazie alla meticolosa cura della premiata ditta F.lli Parisi di Taurisano.

L’intera giornata di festa di mercoledì 30 novembre, sarà allietata dalla musica del Concerto Bandistico “Città di Corsano”, mentre in serata, a partire dalle 20, si potrà assistere ad uno spettacolo musicale in piazza, degustando anche le pietanze e le prelibatezze (tra cui pittule e vino locale) proposte dallo stand gastronomico gestito dal Comitato Festa Sant’Andrea Apostolo – Madonna di Fatima che, in collaborazione con la locale Parrocchia, dà vita all’intero evento.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Presicce-Acquarica accende la festa di Sant’Andrea

Il programma, dalla focareddha al gusto, passando per la musica

Pubblicato

il

Focareddha de Sant’Andrea alza il sipario.
L’antico rituale festivo in onore del Santo è iscritto nel registro regionale dei rituali festivi legati al fuoco e viene organizzato dal Comitato Focareddha de Sant’Andrea con il contributo del Comune di Presicce – Acquarica, uno dei borghi più belli d’Italia, ed in collaborazione con la parrocchia della località Presicce.

L’atteso evento rientra nei festeggiamenti civili e religiosi in onore di Sant’Andrea Apostolo del 29 e 30 novembre.

Fino a domani, ogni pomeriggio, sarà possibile visitare la costruzione realizzata con maestria da sapienti mani artigiane ispirata agli antichi paiaroni del nostro Salento.

Martedì 29 novembre, giorno di vigilia, a partire dalle ore 19 e dopo il rito religioso, suggestiva ed emozionante cerimonia di accensione della Focareddha che vedrà la partecipazione anche di alcuni musicisti della prestigiosa Schola Cantorum Parrocchiale.
A seguire concerto del gruppo musicale Dixieland Jazz Band.

Mercoledì 30 novembre, giorno della celebrazione del Santo, nell’incantevole cornice di Piazzetta Villani, si terrà la tradizionale degustazione del pesce fritto e a seguire concerto musicale del gruppo Celentarock.

La Focareddha de Sant’Andrea si potrà seguire dal vivo in via Molise a Presicce – Acquarica oppure in diretta streaming sulle pagine ufficiali facebook e youtube «La Focareddha de Sant’Andrea».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Gallipoli risale sul Treno della Memoria: via alle prenotazioni

Per il sesto anno la Città Bella aderisce al progetto di commemorazione dell’olocausto

Pubblicato

il

Il Comune di Gallipoli, assessorato alla Cultura, aderisce al progetto Treno della Memoria 2023 sostenendo l’iniziativa promossa dall’omonima associazione culturale attraverso il cofinanziamento di sei quote di partecipazione.

A partire da oggi 25 novembre sei giovani gallipolini, con un’età compresa tra i 18 e i 30 anni, potranno presentare domanda di partecipazione per prendere parte al viaggio ‘zaino in spalla’ della durata di 9 giorni sulle tappe della Memoria Europea.

La tappa più importante e intensa del progetto è il viaggio verso Cracovia dove i due momenti centrali sono rappresentati dalla visita guidata all’ex ghetto ebraico di Cracovia e quella ai campi di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau, a cui è dedicata un’intera giornata che si conclude con una cerimonia di commemorazione presso il “Piazzale dell’Appello”. Il viaggio, con data di partenza da definirsi, ha un costo complessivo di 410€ e comprende: viaggio in autobus turistico con partenza da Bari, pernottamenti in ostello con colazione inclusa più un pranzo a sacco incluso nel giorno della visita ad Auschwitz-Birkenau, ingresso e visite guidate in italiano nelle Città e nei memoriali previsti nelle “micro-tappe”, ingresso e visite guidate in italiano al Ghetto di Cracovia, Museo & Fabbrica di Schindler, Auschwitz-Birkenau, assicurazione, spostamenti interni in autobus, materiali di supporto storico ed educativo, incontri di formazione con i nostri educatori e accompagnamento in viaggio, quota associativa.

L’Amministrazione Comunale cofinanzia il progetto nella misura di €200 per partecipante sino ad un massimo di sei aderenti; potranno partecipare ragazze e ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, residenti nel territorio gallipolino che non abbiano usufruito in precedenza di tale agevolazione.

Chiunque fosse interessato a partecipare al progetto potrà presentare istanza indirizzata al Comune di Gallipoli depositandola presso l’Ufficio Protocollo del Comune o inviando una pec a turismo.comunegallipoli@pec.rupar.puglia.it a partire dal 25 novembre fino alle ore 12 del 2 dicembre p.v.
Il richiedente potrà presentare istanza in carta semplice indicando i propri dati, un contatto telefonico, un indirizzo mail e la disponibilità a versare la quota di partecipazione pari a 200 EURO. Alla richiesta inoltre si dovrà specificare nell’oggetto “Adesione treno della memoria 2023” e allegare un documento di identità. Le sei istanze verranno accolte in ordine cronologico.

Il Treno della Memoria è un percorso educativo e culturale, un progetto di educazione informale e “alla pari” che sviluppa una strategia educativa volta ad attivare un processo naturale di trasmissione orizzontale di conoscenze, esperienze ed emozioni svolto in un’ottica di cooperazione, rispetto reciproco e solidarietà.


L’intero percorso di formazione è validato dal Comitato scientifico dell’Associazione Treno della Memoria, composto da docenti universitari, ricercatori e formatori provenienti da tutta Italia. Esso viene supportato da materiale educativo, didattico e bibliografico consegnato nel corso di ciascun incontro preparatorio nonché da un apposito volume di supporto e analisi storica.



“Per il sesto anno consecutivo confermiamo la partecipazione al progetto che si traduce come un’esperienza straordinaria per i nostri ragazzi – commenta il sindaco Stefano Minerva con delega alla Cultura – Anche quest’anno diamo la possibilità a giovani gallipolini di vivere un percorso sulle tappe della Memoria; compito dell’Amministrazione è anche quello di mettere nelle condizioni i nostri giovani di arricchirsi culturalmente.”

Maggiori informazioni per partecipare al bando sul sito www.comune.gallipoli.le.it; sul progetto: http://www.trenodellamemoria.it/

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus