Connect with us

Appuntamenti

A Pasqua la Puglia si racconta

La regione diventa teatro di manifestazioni di cordoglio collettivo

Pubblicato

il

Penitenti scalzi e incappucciati che si trascinano sotto il peso della croce, statue che sfilano per rievocare il dolore dell’Addolorata, donne che mostrano la loro devozione camminando per ore con ceri accesi e intonando litanie. La Puglia a Pasqua diventa teatro di manifestazioni di cordoglio collettivo.


Un appuntamento che attrae sempre più turisti: il progetto regionale “Settimana Santa in Puglia” sarà presente anche quest’anno alla Bit di Milano dall’11 al 13 febbraio, la manifestazione internazionale che raccoglie gli operatori turistici di tutto il mondo. L’associazione Puglia autentica in pochi anni ha riunito 24 comuni (Gallipoli, Galatina e Botrugno in Salento) nel progetto Settimana Santa in Puglia creando un percorso esperienziale ed emozionale, raccontato attraverso una guida cartacea e soprattutto il portale settimanasantainpuglia.it, accessibile in tre lingue. “La Puglia è un’emozione da vivere. Non solo per le sue bellezze paesaggistiche o per le sue qualità artistiche, a rendere unica questa terra è soprattutto la sua tradizione. Il momento migliore per conoscere da vicino questo valore dei pugliesi è la Pasqua. Assistere a queste manifestazioni di religiosità popolare dona a chi le segue emozioni straordinarie. Ogni borgo ripropone in tanti modi diversi il dramma universale della morte del Cristo e la celebrazione della sua mortalità umana e immortalità divina.


L’obiettivo della rete “Settimana Santa in Puglia” è rivalutare la tradizione e promuovere i nostri riti, un fenomeno di grande attrazione turistica che messo a sistema può competere anche con quello spagnolo”, spiega Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia. Il primo appuntamento che inaugura i riti della Pasqua in Puglia è la processione della Croce a Molfetta (Ba) nella notte fra l’ultimo giorno di Carnevale (il 9 febbraio, martedì grasso) e il primo giorno di Quaresima (10 febbraio, mercoledì delle ceneri). L’apice delle manifestazioni religiose si ha nel corso del Venerdì Santo, ma anche il venerdì antecedente alla domenica delle Palme, quello che una volta veniva chiamato di Passione o dei Dolori, vede quasi in ogni località una processione dell’Addolorata o della Desolata.


In Salento, l’evento tocca 3 Comuni.


A Gallipoli famoso il corteo dell’Addolorata del Sabato Santo parte dalla chiesa Santa Maria del Monte Carmelo e della Misericordia (in via Carmine Fontò) per raggiungere la Cattedrale, tradizione vuole che la statua si fermi su uno dei bastioni per benedire la popolazione ed i pescherecci. A precederlo, Le confraternite, in abito, processionalmente che visitano gli altari della Reposizione allestiti, nella giornata di Giovedì e Venerdì Santo; la Processione dei Misteri e del Cristo Morto di Venerdì Santo e, a chiudere, il giorno di Pasqua, lo scoppio della Quaremma.

A Galatina per tutta la notte del Venerdì Santo la banda veglia sulla statua della Madonna nella chiesa dell’Addolorata suonando una musica che evoca un lamento.


A Botrugno la Processione con le statue di Gesù morto e della Madonna Addolorata nella giornata di Sabato Santo.


Qui IL CALENDARIO COMPLETO DEGLI EVENTI


Appuntamenti

Alessandraxledonne al Gibó contro i tumori

Dalla chirurgia di precisione alle terapie personalizzate. Serata speciale martedì 23 agosto per aiutare la ricerca

Pubblicato

il

Per il quinto anno consecutivo, si conferma l’appuntamento di Alessandraxledonne, associazione fondata in memoria di Alessandra Peluso, che si celebrerà il prossimo 23 agosto al Gibò di Gagliano del Capo.

L’associazione torna a farsi promotrice di temi didivulgazione medico-sanitaria per il territorio organizzando, nell’ambito di una cena di beneficenza, un dibattito moderato da Claudio Stefanazzi, Capo di Gabinetto della Presidenza della Regione Puglia e che vedrà coinvolti il Prof. Giovanni Scambia, Direttore Scientifico della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, IRCSS, nonché Direttore del Dipartimento per la Salute della Donna e del Bambino, luminare a livello internazionale per l’oncologia ginecologica insieme al Prof. Franco Locatelli, Direttore di onco-ematologia e terapia cellulare dell’Ospedale Bambin Gesu’ di Roma, nonché Direttore del Consiglio Superiore di Sanità.

La tavola rotonda vedrà anche la partecipazione dell’Assessore alla Sanità della Regione Puglia, Rocco Palese e di Michele Perrino, Presidente, Amministratore Delegato e Regional Vice-President NWE di Medtronic, azienda leader globale nell’innovazione tecnologica dei dispositivi medici e dei servizi biomedicali.

Con l’iniziativa del 2022, Alessandraxledonne nel continuo impegno di divulgazione medico-scientifica si pone come obiettivo quello di rendere note le esperienze realizzate da alcuni luminari e professionisti affermati a livello internazionale che collaborano con la regione e che stanno mettendo a disposizione importanti traguardi nella ricerca e nella sperimentazione medico-scientifica come appunto il Prof. Scambia, attraverso l’utilizzo del nuovo strumento di robotica assistita Hugo anche in ambito onco-ginecologico sviluppato da Medtronic ed il prof. Locatelli, padre oramai da qualche anno della nuova terapia Car-T e che intende sviluppare programmi anche nel nostro territorio.

La tavola rotonda continuerà nel solco proposto lo scorso anno, uno dei pilastri della mission di Alessandraxledonne, ovvero il fil rouge che legamedicina, ricerca e opportunità per il territorio locale. Sarà pertanto l’occasione da un lato, per ascoltare e dialogare in modo aperto ed autentico su come le potenzialità della ricerca possano tradursi in opportunità concrete e sostenibili per un sistema sanitario debole, di cui la pandemia nel corso degli ultimi due anni ha rivelato tutte le sue vulnerabilità.

La costruzione di nuove strutture ibride a cavallo tra il sistema di cura ed il sistema della ricerca, diventa naturalmente motore di sviluppo per la formazione dei giovani nel settore bio-medico per crescere al servizio del sistema locale.

Non a caso sarà rilevante anche la presenza del dott. Perrino, dinamico promotore in Puglia con Open Innovation Lab, dell’ambizioso progetto che si pone come laboratorio di opportunità per giovani talenti, già attivo a Lecce attraverso il Salento BiomedicalDistrict, in collaborazione con l’Università di Lecce.

Alessandraxledonne si pone a sostegno di queste iniziative e la raccolta di fondi servirà a finanziare idee innovative per l’health che giovani ricercatori potranno sviluppare grazie anche al supporto di aziende locali nel senso più concreto e appropriato di economia circolaredove pazienti, enti sanitari, aziende e giovani ricercatori beneficiano di una sinergica mutualità limitando costi e massimizzando valore, salute e benessere per tutti, in un concetto di piattaforma eco-sanitario.

Alle ore 21:30, la serata proseguirà con la cena di galache quest’anno vedrà nuovamente come protagonistaanche la suggestiva ed incantevole location del Gibò,presso la baia del Ciolo, grazie alla generosità della famiglia Costa.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Porto Rubino: questa sera Tricase su Rai 2

Brunori SAS, Samuele Bersani, Roberto Esposito e gli altri artisti che hanno animato la serata tricasina in seconda serata in Tv

Pubblicato

il

Il suggestivo viaggio di Porto Rubino tra le coste della Puglia non si arresta e diventa un programma televisivo, approdando su Rai2, dalle 23.

Questa sera, fra le suggestive location che hanno ospitato il Festival, anche la Città di Tricase con l’appuntamento del 10 luglio scorso.

Brunori SAS, Samuele Bersani, Roberto Esposito e gli altri artisti che hanno animato la serata tricasina in prima serata in Tv.

https://www.raiplay.it/dirette/rai2/Porto-Rubino-68d870e6-7922-4a7e-a427-76963877e30c.html?wt_mc=2.www.fb.raiplay

 

 

Continua a Leggere

Appuntamenti

La Notte Bianca di Patù: una maratona di appuntamenti

Il programma completo della lunga notte del 24 agosto

Pubblicato

il

Tutto pronto per il grande ritorno della Notte Bianca di Patù che si terrà mercoledì 24 agosto. Un’intera notte da trascorrere insieme tra spettacoli, arte, musica, artigianato, sapori e mostre. Per le suggestive strade del centro storico del paese, da via Principe di Napoli a via Giuseppe Romano, da via Giuseppe Garibaldi a Piazza Indipendenza, le luci saranno puntate su postazioni musicali, artisti di strada, stand per la distribuzione di cibo e bevande, e stand di prodotti tipici, artigianali ed a “km 0”.

L’evento, con ingresso gratuito, organizzato da Comune di Patù, Arci Lecce Solidarietà, Avis Comunale Patù ODV e Filo.Agri., con la collaborazione di A.S.D. Patù, Cento Pietre Unite Patù, Unione dei Comuni Terra di Leuca, Li Quattru Catti, Parrocchia San Michele Arcangelo Patù e Associazione Pro Loco Patù, si snoderà tra i più importanti edifici storici di Patù, da Palazzo Romano a Palazzo Pedone, dalle Centopietre alla Chiesa di San Giovanni.

Il programma

Ad aprire la Notte Bianca, giunta alla sesta edizione, la presentazione del libro “Quando cadranno tutte le foglie” di Valentina Nuccio, alle ore 20 presso Palazzo Pedone. Poco dopo, alle 20e30, Fitness challenge e camminate fitness con musica in cuffia, in via Giuseppe Romano, a cura della palestra “Luxfit & CrossFit”, con regia di Leonis.

Sul palco di Piazza Indipendenza, poi, alle 20e45, i passi di danza del saggio a cura dell’A.S.D. Centro Danza Arabesque. Alle 21, invece, si torna in via Giuseppe Romano con i più piccini per rivivere le più belle sigle dei cartoni animati e per degli inaspettati mash-up e divertenti siparietti con “La Combriccola di Boe”.

Giocolieri, acrobati, trampolieri, equilibristi e fuocolieri de “La tribù dei sempre allegri” dal Fesival itinerante delle arti di strada avranno nel frattempo iniziato il loro spettacolo itinerante, dalle 21, per le vie della Notte Bianca.

Alle 21e15 spazio ai classici della musica italiana ed internazionale, con le rivisitazioni a suon di loop station a cura di Frank Bramato e Antonio Tunno. Alla stessa ora, in via Silvio Pellico, karaoke e balli di gruppo con Giuseppe Candido.

Ancora musica alle 21e30 a Palazzo Pedone, con l’esibizione del cantautore e polistrumentista Fabrizio Piepoli, e per le strade dell’evento, con lo spettacolo itinerante dell’orchestra di percussioni afro-brasiliane a cura di “Bandita officina del ritmo”.

Alla stessa ora, nel giardino di Palazzo Romano, inizierà la presentazione delle mostre fotografiche “Afterlife” & “Climate change and people migration in the Himalaya”, con proiezione del videodocumentario “Waterless” a cura di Boho21.

Alle 23 spazio agli Havana Trio in via Giuseppe Romano per un viaggio musicale tra i grandi autori italiani. Alle 23e30 sarà la volta di “Campari Prosecco” con musica trash, soft porn e varietà, mentre a Palazzo Pedone, alla stessa ora, inizierà il live music di Gipo, tra pop, rock e musica d’autore.

Allo scoccare della mezzanotte toccherà all’artista francese Sandro Joyeux accendere il cuore della festa: Piazza Indipendenza. Lo farà con un viaggio musicale tra afro, reggae e world.

All’1e30, poi, altro spettacolo itinerante con musicisti e artisti di strada in parata.

E non è finita! Non si va ancora a dormire: a seguire, dall’1e45, il grande concerto finale di Cesare Dell’Anna e Girodibanda, nella cassarmonica di piazza Indipendenza. Una esperienza musicale che incontra jazz, balkan e raffinata world music, capitanata da Cesare Dell’Anna: una vita con la musica e per la musica, sin da bambino, quando all’età di sette anni si cimentava già con la tromba sgomitando nei Complessi Bandistici pugliesi.

A rifocillare la lunga maratona della Notte Bianca di Patù saranno gli stand gastronomici che, per tutta la notte, distribuiranno proposte tipiche del territorio, dalla carne alla pasta, passando per le immancabili pittule.

Prequel dell’evento sarà invece la mattinata di solidarietà che aprirà il calendario degli appuntamenti della Notte Bianca 2022.

Dalle ore 8 alle 11 di domenica 21 agosto, grazie ad Avis Comunale Patù ODV, sarà possibile effettuare una donazione di sangue all’interno di un’autoemoteca che, per l’occasione, stazionerà nei pressi della sede comunale di Patù. Per donare (e per tutte le informazioni su come farlo) occorrerà prenotarsi al numero 345 341 9959.

La Notte Bianca è ormai pronta a tornare dopo anni di assenza, dovuti anche alla pandemia: per seguire l’avvicinamento all’evento, visita la pagina Facebook “Notte Bianca Patù”, il profilo Instagram “notte_bianca_patu”!

Info alla mail nottebiancapatu@gmail.com o ai numeri: 377 960 0244 / 347 500 3306

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus