Connect with us

Andrano

Dante in dialogo con gli autori di ogni tempo

Da oggi a sabato, il grande convegno organizzato nella biblioteca di Andrano nell’ambito dell’Anno Dantesco. L’evento rientra nella rassegna autunnale dell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso “Noi abitiamo in una rosa rossa”

Pubblicato

il

Cosa si direbbero Dante e Shakespeare, Dante e Keats, Dante e Omero se potessero dialogare oggi? E cosa avrebbe pensato il Sommo Poeta camminando nel Paese dei Soviet? Sono questi alcuni argomenti che verranno affrontati nella tre giorni Nel codice occidentale delle culture: Dante in dialogo con gli autori di ogni tempo”, che inizia oggi alle 18,30 e durerà fino a sabato 30 ottobre presso la Biblioteca comunale “don Giacomo Pantaleo” di Andrano.


L’evento rientra nella serie di appuntamenti “Dal secolo all’eternità” organizzati dal Comune di Andrano in occasione dell’Anno dantesco, con la supervisione del comitato scientifico presieduto da Marcello Aprile, docente di Linguistica presso l’Università del Salento, e con la collaborazione del gruppo “Ci vediamo in biblioteca“, di Pro Loco Andrano, associazione Mediterranea e giornale Appunti.


Godendo del patrocinio dell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, il convegno rientra nella rassegna autunnale dell’Unione “Noi abitiamo in una rosa rossa” (clicca qui per vedere l’intero programma).


Ha scritto Thomas Eliot: “Dante è il più universale dei poeti di lingua moderna”.


Tutta la vita di Dante è orientata alla ricerca di una lettura unitaria della condizione umana e dello scopo dell’esistenza.


La forza dirompente della sua opera ha conquistato e contagiato le culture più diverse, comunicando con le culture di ogni tempo.


Per queste ragioni Dante ha contribuito ad edificare e corroborare un codice occidentale delle culture, proprio in ragione di questo elemento che lo caratterizza come testimone irriducibile di una visione dell’umano che trascende il tempo e la storia.

Questo convegno vuole testimoniare il dialogo ininterrotto del Sommo Poeta con gli autori di ogni tempo attraverso la voce di autorevoli relatori.


Il programma


Stasera alle 18,30, L’archetipo della Luce nella visione paradisiaca di Dante con Carlo Alberto Augieri, docente di Critica Letteraria e Letterature Comparate presso l’Università del Salento; Dante e la Bibbia con Tiziano Galati, biblista;


Domani, giovedì 28 ottobre, alle 18,30, Dante e Keats con Giuseppe Accogli, docente di Lingua e Letteratura Inglese; Dante e Shakespeare con Marcello Aprile, docente di Linguistica Italiana presso l’Università del Salento;


Venerdì 29 ottobre alle 18,30, Dante e il mondo bizantino con Giovanni Ugo Cavallera, Deputy editor di Porphyra, Rivista accademica di Studi Bizantini; Dante nel paese dei Soviet con Gloria Politi, docente di Lingua e Letteratura Russa, Dipartimento di Studi Umanistici presso l’Università del Salento;


Sabato 30 ottobre, alle 18,30, Dante e Omero con Vincenzo Bianco, dottorando di ricerca in Letteratura italiana contemporanea presso l’Università del Salento; Dante e Virgilio con Giulia Guida, docente di Lettere.


Andrano

“Intossicazione dopo cena in ristorante di Andrano”: il fatto non sussiste

Pubblicato

il

Alici marinate contenenti il batterio dell’anisakis in un ristorante di Andrano? Il fatto non sussiste.

È stato assolto Graziano Rizzo, 51enne ristoratore titolare di “Carpe Diem” ad Andrano. Era finito in tribunale dopo la denuncia-querela di un cliente: un 55enne di Tricase, colpito da infezione di presunta derivazione alimentare, ricondotta, appunto, ad una consumazione nel suddetto ristorante dell’estate 2014.

A quella cena presero parte più persone, diversamente colpite da malesseri la mattina seguente. Ad aver la peggio il 55enne, finito in ospedale a Poggiardo con diagnosi di intossicazione da anisakis.

Da lì, poche settimane dopo, la denuncia. E l’inchiesta, anche per cattiva conservazione di alimenti, caduta nel vuoto perché finita in prescrizione.

Nonostante, secondo l’accusa, il 55enne tricasino abbia contratto in quella occasione una patologia tuttora perdurante, le perizie depositate in Procura non hanno individuato una connessione tra i fatti suddetti e le responsabilità del ristoratore.

Quest’ultimo, è stato ritenuto non colpevole, perché il fatto non sussiste, dalla giudice Maddalena Torelli, della prima sezione penale del Tribunale di Lecce.

Continua a Leggere

Alessano

Tricase: le Comunità Energetiche opportunità di sviluppo ambientale, economico e sociale

Incontro pubblico organizzato dalla sede provinciale dell’U.Di.Con. (Unione Difesa dei Consumatori e dalla Sezione Sud Salento di Italia Nostra domani (giovedì 28 aprile, dalle 18,15) nella sala riunioni del GAL Capo S. Maria di Leuca in Piazza Pisanelli. sono invitati cittadini, associazioni, imprese e amministrazioni di Alessano, Andrano, Miggiano, Specchia, Tiggiano e Tricase

Pubblicato

il

La sempre più incalzante questione ambientale correlata alla produzione di energia da combustibili fossili e le cicliche emergenze geopolitiche che mettono in crisi il nostro Paese per la dipendenza energetica, sono condizione che impongono con urgenza ad ogni cittadino, comunità e amministrazione, statale, regionale e comunale, di non essere più consumatori di energia ma di diventare sempre più produttori e gestori di quel bene primario qual è l’energia da fonte rinnovabile che – tra l’altro – è a disposizione di tutti.

Con questo spirito e ritenendo che nel settore dell’energia rinnovabile il territorio salentino può e deve svolgere un ruolo da protagonista per non continuare ad essere terreno di conquista da parte di multinazionali e di società che intendono esclusivamente trarne profitto, spesso devastando il territorio, l’U.Di.Con. (Unione Difesa dei Consumatori) e la Sezione Sud Salento di Italia Nostra, hanno programmato un ciclo di incontri per informare e sollecitare le comunità e le amministrazioni locali ad attivare la nascita delle Comunità Energetiche, strumento che può trovare anche nel nostro territorio la dovuta attenzione per far sì che i cittadini possano beneficiarne economicamente e – nel contempo – concorrere alla tutela dell’ambiente con la produzione di energia rinnovabile e favorire la crescita delle imprese locali.

«In questa direzione», secondo il segretario provinciale di U.Di.Con. Biagio Malorgio ed il presidente della Sezione Sud Salento di Italia Nostra Marcello Seclì, «ogni amministrazione comunale può svolgere un ruolo determinante nel sollecitare i propri cittadini e a supportare la nascita delle Comunità Energetiche nel proprio Comune».

Domani, d’intesa con la locale amministrazione comunale  e con il G.A.L. Capo S.M. di Leuca le due associazioni hanno organizzato l’appuntamento di Tricase, nell’ambito di un ciclo di incontri zonali promossi tra aprile e maggio in diversi Comuni della provincia per poi concludersi con un appuntamento finale a Lecce nel quale si farà il punto della situazione e si individueranno le strategie e le modalità più appropriate con cui passare nella fase di attuazione di questo importante strumento di partecipazione delle comunità locali.

Per quanto riguarda l’incontro di domani, appuntamento, alle 18,15 nella sala riunioni del GAL Capo S. Maria di Leuca in Piazza Pisanelli.

Dopo i saluti del sindaco di Tricase Antonio De Donno e del presidente del Gal Capo di Leuca (nonchè sindaco di Poggiardo) Antonio Ciriolo, l’introduzione a cura del segretario provinciale di U.Di.Con. Biagio Malorgio e del presidente della Sezione Sud Salento di Italia Nostra, Marcello Seclì.

A seguire la proiezione dei filmatiLe Comunità Energetiche spiegate in modo semplice” e “Comunità energetiche in Sardegna“.

In programma i contributi dell’Energy Manager Antonio De Giorgi e del già presidente della Commissione Ambiente della Provincia di Lecce, Nicolino Sticchi.

Modera l’incontro il “nostro” Giuseppe Cerfeda.

«All’incontro», sottolineano gli organizzatori, «sono invitati cittadini, associazioni, imprese e amministrazioni di Alessano, Andrano, Miggiano, Specchia, Tiggiano e Tricase».

Continua a Leggere

Andrano

Incidente nella notte: paura tra Spongano e Castiglione d’Otranto

Pubblicato

il

Rocambolesco incidente nella notte nel sud Salento.

Due vetture si sono rese protagoniste di uno scontro sulla strada provinciale 165.

Lo schianto, sulla via che collega i centri abitati di Spongano e di Castiglione d’Otranto (frazione di Andrano).

Violento l’impatto, all’altezza di uno dei due passaggi a livello che tagliano la strada a distanza di pochi chilometri l’uno dall’altro.

Una delle due vetture coinvolte è stata sbalzata lateralmente, finendo per rimanere adagiata su una fiancata.

Si sono recati sul posto per i rilievi i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Tricase e quelli della stazione di Presicce.

Grande spavento per gli occupanti delle due auto: soccorsi, non sono in condizioni critiche.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus