Connect with us

Appuntamenti

Esplorando: ultima escursione alla Specchia del Corno di Ugento

Ultima escursione gratuita dell’estate 2022 con le guide di Avanguardie

Pubblicato

il

Ultimo appuntamento il 25 agosto con Esplorando, il progetto di ecoturismo promosso da Lido Pineta, lo stabilimento balneare eco-friendly nella marina di Ugento in località Fontanelle, in collaborazione con le guide ambientali professioniste di Avanguardie (avanguardie.net, prenotazione indispensabile al 347.9527701-349.3788738).

Ancora un’occasione, per gli amanti del trekking, di scoprire il Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento, che si estende per 1600 ettari e 12 chilometri lungo la costa jonica tra Gallipoli e Leuca e comprende zone umide con 7 bacini artificiali, canali, colline ricoperte di macchia mediterranea, pini secolari e dune costiere.


Anche quest’anno per tre mesi, grazie a Lido Pineta (lidopineta.it) e in compagnia di Totò Inguscio ed Emanuela Rossi di Avanguardie, dal 9 giugno e fino al 25 agosto, ogni giovedì pomeriggio per un paio di ore, si è esplorata una zona del parco: sulla sabbia, lungo i canali, intorno ai bacini, sui gradoni rocciosi delle serre di Ugento, con soste per ascoltare i racconti e osservare le peculiarità naturalistiche, storiche e archeologiche dell’area protetta.


Così nelle escursioni lungomare del 9 giugno, 7 luglio, 4 agosto tra dune e pineta, si è

fatta una passeggiata per cinque chilometri sulla battigia, tra la vegetazione spontanea che

preserva le dune dall’erosione, ammirando i “gigli” di mare e poi all’ombra dei pini, tra storie e aneddoti.

Nell’escursione lungo i canali n ella piana tra le dune e le Serre di Ugento del 15 giugno, 14 luglio e 11 agosto si è camminato per otto chilometri tra la vegetazione riparia,

osservando uccelli e animali che vivono nei preziosi spazi di acqua dolce e ascoltando racconti su questa zona.


Il 23 giugno, 21 luglio e 18 agosto l’escursione

intorno ai bacini ha acceso i riflettori su quella che era una delle più vaste zone umide del Salento, che si iniziò a bonificare negli anni ’30 del secolo scorso, facendo confluire le acque in bacini artificiali circondati da canne

di palude, abitati da rospi, rane e raganelle, gallinelle d’acqua, tuffetti e folaghe, che hanno i nomi delle antiche paludi ugentine: Suddenna, Bianca, Ulmo, Rottacapozza Nord e Sud, Spunderati Nord e Sud.


Giovedì 25 agosto è bello concedersi una lunga giornata di mare a Lido Pineta portandosi dietro le scarpe da trekking per partecipare alle ore 17 all’escursione lungo il costone delle Serre Salentine, con le colline ricoperte di macchia mediterranea, che profumano di rosmarino, mirto e lentisco, interrotte dai “canaloni” scavati nella roccia dall’acqua nel percorso dall’entroterra al mare, che sull’ultimo gradone roccioso prima della costa regala la suggestiva Specchia del Corno (5 chilometri e mezzo su un dislivello di circa 65 metri).


Non solo valorizzazione dell’ambiente, Lido Pineta offre ai suoi ospiti anche servizi di qualità e un’alimentazione sana con specialità salentine, tra cui frise, pucce, pitta di patate, insalata di mare, crema di fave e cicorie da gustare nel ristorante à la carte e bar-caffetteria self service.


Per arrivare in spiaggia, dopo aver parcheggiato, si percorrono pochi metri attraverso una pineta secolare, che regala ombra e canto delle cicale con panchine e tavoli da picnic, un parco giochi per bambini, il tavolo da ping pong e il campo di beach volley. In spiaggia si può oziare sotto ombrelloni in tessuto o in canne d’Africa ben distanziati nell’area relax, cullati dal rumore delle onde.


Dall’escursione si rientra al tramonto, quando il sole si tuffa in acqua, con la possibilità di fare la doccia a Lido Pineta e magari proseguire la serata a Gemini appena fuori Ugento, a 5 km dalla spiaggia, per cenare nel suggestivo ristorante Farnari Unconventional Locanda …”(farnari.it), con due sale interne, di cui una ipogea ricavata nell’ex cantina del palazzo arcivescovile seicentesco e un bel dehors: un mix di storia, artigianato e design, con una cucina tradizionale, ma non convenzionale, prodotti del territorio, tecniche di cucina moderna e impronta fusion: scampi, melone arrosto, pepe di Sichuan, capocollo, rucola e pinoli; spaghetto con ristretto di datterino scattarisciato, peperone arrosto, centrifugato di zucchina e menta, burratina, scaglie di crusco.




Appuntamenti

Si “laureano” i primi degustatori di formaggi del Salento

A Maglie, presso il Museo di Archeologia Industriale di Terra d’Otranto, venerdì 21 giugno, dalle 16 

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Saranno laureati i primi assaggiatori di formaggio del Salento, al termine del corso di I livello promosso da Coldiretti e Campagna Amica Lecce, in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi (ONAF) Delegazione di Bari.

A darne notizia è Coldiretti Lecce, in relazione alla chiusura del corso si terrà venerdì 21 giugno, alle ore 16, presso il Museo di Archeologia Industriale di Terra d’Otranto (in via G. Matteotti, a Maglie) con una cerimonia in cui verranno consegnati gli attestati ai partecipanti, con ospiti e sorprese.

Il corso professionalizzante, a cui hanno partecipato anche ristoratori, chef, gestori di negozi alimentari e norcinerie, alimentaristi, con l’obiettivo di elevare la qualità dei prodotti offerti ai turisti.

Patrocinato da Camera di commercio, Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato Lecce, iniziato ad aprile, ha rappresentato un vero e proprio viaggio nel gusto, nella storia e alla scoperta delle proprietà del formaggio pugliese.

La cerimonia inaugurale, che si è svolta alla presenza del presidente di Coldiretti Lecce, Costantino Carparelli, del direttore Aldo De Sario, del presidente della Camera di Commercio di Lecce Mario Vadrucci e dei rappresentanti delle associazioni che hanno supportato l’iniziativa, ha visto una partecipazione entusiastica con oltre 80 iscritti tra produttori, ristoratori, esercenti, consumatori e imprenditori del settore agroalimentare.

La cerimonia di venerdì sarà l’occasione per celebrare la chiusura di questo prestigioso percorso formativo e presentare al pubblico i neo ambasciatori del gusto.

 

 

Continua a Leggere

Appuntamenti

Otranto a teatro: Vostro onore – dalla parte del colpevole

La piece teatrale della Compagnia Témenos Recinti Teatrali. Appuntamento domani presso l’auditorium Porta d’Oriente di via Sforza

Pubblicato

il

Il 23 maggio di 32 anni fa, infatti, caddero in un terribile attentato Giovanni FalconeFrancesca Morvillo e gli uomini della scorta.

Anche quest’anno la Compagnia Témenos Recinti Teatrali, sempre in prima linea su questo tema, vuole dare il proprio contributo, ovviamente nel proprio campo, con uno spettacolo teatrale, alla lotta alle mafie.

Domani sera porta in scena, con la regia di Marco Antonio Romano (nella foto in alto nell’interpretazione del “giudice“), lo spettacolo teatrale Vostro Onore, dalla parte del colpevole, scritto dalla magistrata salentina Francesca Mariano, Gip presso il Tribunale di Lecce e scrittrice.

Interverranno: Francesco Neri, Arcivescovo di Otranto e Francesca Mariano, Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce e scrittrice.

Ingresso (libero) alle ore 20, sipario alle 20,30.

 

 

Continua a Leggere

Appuntamenti

Alla scoperta dei Bacini di Ugento

Domani con le guide di Avanguardie. Mare, natura e scoperta del territorio grazie all’XI edizione di Esplorando, offerto da Lido Pineta

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

La vacanza nel Salento diventa un’esperienza immersiva nella natura grazie a Esplorando, il progetto di ecoturismo all’interno del Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento che quest’anno celebra il suo undicesimo anniversario e prevede escursioni guidate gratuite offerte da Lido Pineta, ogni giovedì fino al 29 agosto.

L’iniziativa, nata dalla passione per il territorio della famiglia Dell’Accantera che gestisce Lido Pineta sulla costa tra Torre San Giovanni e Torre Mozza e dalla competenza di Emanuela Rossi e Totò Inguscio di Avanguardie (avanguardie.net), offre ai visitatori un’opportunità unica per scoprire le meraviglie naturali del Salento.

Questa settimana l’escursione lungo i Bacini si terrà mercoledì 19 giugno (anziché giovedì),  sempre alle 17.30. Un evento imperdibile per gli appassionati di birdwatching e di natura, che offrirà ai partecipanti la possibilità di esplorare una delle più grandi zone umide del Salento, che iniziò a essere bonificata negli anni ’30 del secolo scorso.

Le acque vennero incanalate in sette bacini artificiali, nominati come le antiche paludi ugentine: Suddenna, Bianca, Ulmo, Rottacapozza Nord e Sud, Spunderati Nord e Sud. Si passeggia intorno ai bacini artificiali, che si trovano alle spalle della spiaggia, circondati da canne di palude.

In acqua, si scorgono rospi, rane e raganelle saltellanti, mentre gallinelle d’acqua, tuffetti, folaghe sorvolano gli specchi d’acqua, creando uno spettacolo naturale affascinante.

Fino a fine agosto, Lido Pineta, proponendo escursioni gratuite con guide esperte, diventa un punto di accesso privilegiato al Parco, che con i suoi 1600 ettari di estensione e 12 chilometri di costa, offre una straordinaria varietà di specie e paesaggi.

L’itinerario Lungomare, in programma il 4 luglio e il 1° agosto, prevede una passeggiata di cinque chilometri lungo la battigia, tra dune e pineta, alla scoperta della vegetazione spontanea che preserva le dune dall’erosione.

L’escursione lungo i canali della bonifica, che si terrà l’11 luglio e l’8 agosto, permette di esplorare la pianura tra le dune e le colline di Ugento, osservando la fauna acquatica e ascoltando racconti storici e naturalistici. Il percorso sulla cresta delle Serre Salentine, previsto per il 27 giugno, il 25 luglio e il 29 agosto, conduce attraverso colline profumate di rosmarino, mirto e lentisco fino alla suggestiva Specchia del Corno.

Le escursioni partono ogni giovedì alle 17,30 fino al 1° agosto e alle 17 dall’8 al 29 agosto, con prenotazione obbligatoria al 347.9527701.

Lido Pineta, situato in località Fontanelle nella marina di Ugento, offre una completa esperienza balneare con spiaggia di sabbia fine, pineta secolare attrezzata, parco giochi per bambini, campo da beach volley, ristorante à la carte e bar-caffetteria, dove gustare specialità salentine e un’area relax con ombrelloni in canne d’Africa.

Dopo l’escursione, è possibile proseguire la serata a Gemini, presso il ristorante Farnari Unconventional Locanda, dove lo chef Eugenio Pindinello offre una cucina che combina tradizione e modernità. Tra i piatti proposti, spicca una squisita pasta fagioli e cozze rivisitata: crema tiepida di fagioli, cozze, salsa livornese e pasta mista soffiata.

Esplorare il Salento attraverso queste escursioni è un’opportunità unica per scoprire la bellezza naturale del Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento, unendo la passione per la natura, l’amore per il territorio e la deliziosa cucina locale.

Info: Lido Pineta, SP 91 Loc. Fontanelle, tel. 334.3130040, www.lidopineta.it

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus