Connect with us

Appuntamenti

I Percorsi del Sacro, finale a Melpignano

Domani passeggiata con guida tra le cappelle del ‘700 ad ascoltare racconti e canti popolari, infine degustazione di “cuddhura”, antica ricetta della tradizione

Pubblicato

il

Da non perdere sabato 15 aprile a Melpignano l’ultimo appuntamento con I Percorsi del Sacro, un tuffo nel passato con una guida appassionata, tra canti sacri e profani e un dolce tipico della tradizione, un mix di folklore e devozione nel caratteristico paesedella Grecìa Salentina, uno dei dodici borghi accomunati dall’origine e dall’antica lingua ellenica, il griko.


La visita guidata alle cappelle settecentesche private è l’occasione, tra racconti e leggende, canti di passione e della cultura popolare, per scoprire come fosse in passato importante il “sacro” e ognuno sentisse il bisogno di incontrare Dio e i Santi protettori.


Appuntamento alle ore 16 all’Info Point invia Roma 16 (prenotazione obbligatoria al n. 3277128024) con la guida Paola Russo, che accompagnerà i visitatori nella scenografica piazza San Giorgio con i portici rinascimentali a tutto sesto, la Chiesa Madre con epigrafi in latino e in greco sul portale e affreschi del XVI secolo che attestano la presenza liturgica italo-greca all’interno e accanto laCappella dell’Assunzione della Vergine, la cui facciata del 1678 occulta in parte l’originaria cinquecentesca, quando la cappella era intitolata ai Santi Rocco e Sebastiano, dalla quale provengono le vetrate in pietra leccese.


Qui si è accolti dallo struggente Lamento di Maria”, cantato, recitato e musicato da Salvatore Gervasi, Mariella Salierno e Letizia Gervasi del Centro di Cultura Popolare di Melpignano, uno spazio di formazione e divulgazione di canto, musica e danzateatro di comunità, che include anche un piccolo “Museo dei Tamburi a cornice dal mondo in via Dimidri 33. La passeggiataprosegue tra storie, leggende e intermezzi musicali,lungo via Catalana per visitare la Cappella di San Rocco del 1760 con una tela che raffigura San Rocco e San Sebastiano e ascoltare un canto legato al tema del lavoro; quindi sosta nella casa a corte in via Vito Fazzi, con l’esecuzione di una Serenata, per poi soffermarsi nella vicina Cappella di San Michele Arcangelo costruita nel 1741 da Don Nicolò Francesco Veris con il ricco altare sormontato dalla statua del Santo che uccide il drago, dove verrà eseguito in griko il toccante Tu Passiuna, canto legato alla Passione di Cristo.


In via Lama si visita la Cappella Madonna di Costantinopoli (1735) con la tela della Vergine sull’altare in pietra leccese aprotezione dall’invasione dei Turchi, sulle note di una tarantella devozionale.

Da lì ultima tappa nell’Info Point per ricevere in dono la “cuddhuradel panificio Fior di Pane a forma di cestino, da degustare o portare a casa. Il nome deriva probabilmente dal greco kollura, una sorta di tarallo, che un tempo pellegrini e viandanti trasportavano sotto il braccio, un cibo povero a base di farina, zucchero e uova sode disposte in numero dispari preparato per il Sabato Santo, come fine del digiuno della Quaresima, in varie forme – bambola o pupa, galletto, cestino, colombasimbolo della Pasqua, della rinascita e della pace. I Percorsi del Sacro rientrano in Melpignano promuove cultura, progetto pensato dall’Amministrazione Comunale guidata dalla sindaca Valentina Avantaggiato e realizzato con Vivarch.Associazione di Promozione Sociale pugliese e altre realtà locali e nazionali, con l’obiettivo di valorizzarequesto piccolo paese con poco più di duemila abitanti e promuoverlo con itinerari esperienziali alla scoperta di arte, storia, cultura, natura e tradizioni in ogni stagione e non solo in estate con il Concertone della Notte della Taranta.


Uno scrigno d’arte, così ben amministrato da far parte dei Borghi Autentici d’Italia e dell’Associazione Comuni Virtuosi grazie alla gestione ecosostenibile del territorio, agli investimenti in cultura, all’inclusività, con mappe turistiche e menu dei ristoranti in codice braille.


I Percorsi del Sacro (15/4, h.16-19): passeggiata di 3ore con guida e musicisti, degustazione nel Forno Fior di Pane. Costo intero 15 €; costo ridotto 10per minori di 14 anni, gratuito sotto i 6 anni. Info & Prenotazione: Info Point Melpignano, via Roma 16, Melpignano (Le), tel. 3277128024,melpignanoinfopoint@gmail.com


Appuntamenti

Baby pompieri per un giorno: a Casamassella c’è “Sicuropoli”

Una domenica di divertimento dedicata alla sensibilizzazione per i più piccini, sotto la supervisione dei caschi rossi

Pubblicato

il

Diventare pompiere per un giorno e acquisirne la baby patente: è l’obiettivo dei bambini che prenderanno parte a Sicuropoli, la manifestazione che si terrà domenica 26 maggio a Casamassella (Uggiano La Chiesa).

L’evento, patrocinato dal Comune di Uggiano la Chiesa, è organizzato dall’Associazione Borgo delle Meraviglie, in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del fuoco di Lecce, l’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, il locale Istituto Comprensivo Statale “Karol Wojtyla”, la RSSA “Prof. G. Cucurachi”-Athena srl di Calimera e l’autoscuola De Paola.

L’appuntamento è rivolto a tutte le bambine ed i bambini ed avrà luogo a partire dalle 9e30 presso Piazza Vittorio Emanuele II.

I piccoli pompieri per un giorno, sotto la supervisione dei veri caschi rossi, potranno cimentarsi gratuitamente in percorsi ludici per conoscere, divertendosi, il mestiere del vigile del fuoco e prendere coscienza dell’importanza della prevenzione e della sicurezza stradale. L’evento sarà presentato dal volto tv Luna Fiore.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Tutto pronto per il 56° Rally del Salento

Il Salento è quindi pronto a diventare, per un fine settimana, polo dell’automobilismo sportivo nazionale…

Pubblicato

il

Gli appassionati dovranno attendere fino a lunedì 20 maggio, quando alle 11:00, alla presenza dell’assessore regionale Alessandro Delli Noci e delle altre autorità politiche e civili del territorio, il presidente Francesco Sticchi Damiani e il suo staff, nella sala “G. Grassi Orsini” della sede dell’ Automobile Club di Lecce, sveleranno, durante la presentazione del 56° Rally del Salento, del 6° Rally Storico del Salento e del Salento Historic Regularity, i nomi dei partecipanti alle tre diverse competizioni sportive.

All’incontro con la stampa, le istituzioni, le scuderie, le associazioni ed i partner dell’evento, interverrà con un video messaggio anche il presidente nazionale ACI Angelo Sticchi Damiani.

Il Salento è quindi pronto a diventare, per un fine settimana, polo dell’automobilismo sportivo nazionale. Intanto, ci sarà tempo fino a questa sera alle 23:59 per poter perfezionare la propria partecipazione a una delle tre manifestazioni che infiammeranno gli animi dei tantissimi appassionati salentini che vorranno vivere due intense giornate di sport. 

Ma il Rally del Salento non sarà caratterizzato soltanto dalle sfide col cronometro, l’Ac di Lecce ha, infatti, pensato a molteplici iniziative vocate all’inclusione sociale e alla ricerca, che saranno i temi fondamentali di tutti gli eventi a corollario della gara.

Rinnovato, in nome della ricerca scientifica, il partenariato con la Fondazione Telethon.

Il Villaggio Rally di Piazza Mazzini, a Lecce, che farà anche da scenario alle cerimonie di partenza e arrivo, scalderà ulteriormente l’atmosfera della festa sportiva.

La gara, organizzata dall’Automobile Club di Lecce, col patrocinio dell’Assessorato allo Sport per Tutti della Regione Puglia, del Presidente della Giunta Regionale, della Provincia di Lecce – Salento d’Amare, del Comune di Lecce, del Comitato regionale del CONI e del SIAP, invece si svolgerà su due giornate. Gli equipaggi dovranno misurarsi con i 429,07 chilometri del tracciato, dei quali 86,16 di prove speciali. 

Questo il mix fondamentale dell’edizione venti-ventiquattro della manifestazione salentina, pronta, ancora una volta, a stupire partecipanti e appassionati. Il terzo atto del neonato Trofeo Italiano Rally andrà in scena lungo le strade del Tacco d’Italia il 24 e 25 maggio prossimi.

Oltre alla confermata le validità, con coefficiente 1,5, per la nuova serie cadetta Tricolore, per la Coppa Rally di Ottava Zona e per il Trofeo Rally di Quarta Zona, riservato alle auto storiche, a fare da splendido corollario alla longeva kermesse sportiva si aggiungerà, quest’anno, il Salento Historic Regularity Rally, manifestazione di velocità a media.

Il tracciato presenta diverse novità rispetto allo scorso anno. Il primo giorno avrà, nella prova speciale di Torre Paduli di 11,3 chilometri, la sua ouverture.

A destare molto interesse nei seguaci dei rally sarà la Super Prova Speciale della Pista Salentina, lunga 2,64 chilometri, che andrà in diretta televisiva. Il kartodromo ospiterà anche la direzione gara, i riordini e il parco assistenza.

La seconda giornata di sfide sarà invece imperniata su tre prove che verranno ripetute due volte: nuovamente la Torre Paduli, la Ciolo, che, con i suoi 11,75 chilometri, mancava dall’edizione del 2022 e la difficilissima Specchia, la speciale più lunga, di 13,06 chilometri.

Nell’attesa di conoscere i numeri definitivi e i nomi dei potenziali successori di Simone Campedelli e Tania Canton, che siglarono l’edizione numero 55, è già certa la presenza dei principali protagonisti della serie che sfrutteranno il coefficiente maggiorato della gara pugliese per collezionare punti pesanti in chiave campionato.

Le strade salentine riproporranno la sfida tra il molisano Giuseppe Testa, attuale leader della classifica, il piemontese Corrado Pinzano e i lombardi Simone Miele e Luca Pedersoli, a inserirsi nella lotta ci saranno poi tanti outsider di lusso, con in testa gli attori della Coppa Rally di Zona che saranno capitanati dal molisano Riccardo Di Iuorio e dai locali Francesco Rizzello e Maurizio Di Gesù.

Tra le storiche numerosi saranno i concorrenti provenienti da altre regioni. Appassionati ed equipaggi, per maggiori informazioni, potranno consultare il sito internet dell’evento all’indirizzo: www.rallydelsalento.eu

Continua a Leggere

Appuntamenti

Spiramax, musica e libri alla Mondadori di Tricase

Sabato 18 maggio, live set con i vinili di Max Nocco e le linee di basso di Luigi Spira

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

I libri e la musica si incontrano.

Promettenter evento promosso dalla libreria Mondadori di Tricase.

Sabato 18 maggio, dai locali di via Stella d’Italia, risuoneranno i vinili di Max Nocco e le linee di basso di Luigi Spira per il live set Spiramax.

Start alle 18,30, ingresso gratuito.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus