Connect with us

Alliste

Vincenzo Arena ospite a “Il Cortile dei Libri Parlanti” di Alliste

La Piazza Municipio pronta ad ospitare la presentazione del volume “Per sempre tuo, Cirano. Un giornalista contro le mafie pugliesi”, di Vincenzo Arena

Pubblicato

il

La cultura torna a baciare Alliste anche quest’anno, con la rassegna di incontri culturali “Il Cortile dei Libri Parlanti”. Giunta alla sua quinta edizione, sabato 5 settembre alle 19e30 in Piazza Municipio, ospiterà la presentazione del volume “Per sempre tuo, Cirano. Un giornalista contro le mafie pugliesi”, di Vincenzo Arena, edito da “I Libri di Icaro” nella collana Sokrates, diretta dal giornalista Annibale Gagliani.

Dialogheranno con l’autore il vicesindaco Marilù Rega e l’editore Luciano Pagano.

Il Cortile dei Libri Parlanti”, la cui direzione artistica è affidata al poeta Vito Adamo, in collaborazione con Musicaos Editore, si avvale della collaborazione e patrocinio dell’assessorato alla cultura e dell’assessorato allo spettacolo del Comune di Alliste, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Casarano e la Consulta Giovani Alliste Felline.

Il motto della rassegna di quest’anno è l’ultimo verso dell’Inferno di Dante: “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, un augurio per tutti coloro che – artisti, operatori, lettori – negli ultimi mesi non si sono potuti incontrare, di persona, per celebrare la poesia e la cultura.


Per sempre tuo, Cirano”

L’opera racconta le inchieste raccolte da Vincenzo Arena nel corso degli ultimi dieci anni di giornalismo sulla mafia di Puglia, in un doloroso dossier di notizie e documenti sul racket, sulle dichiarazioni dei testimoni di giustizia, sugli scandali dei comuni pugliesi sciolti per infiltrazioni mafiose e su tutto ciò che orbita intorno alla criminalità organizzata pugliese, “il tutto incluso” nella collana Sokrates. «Il giornalista deve possedere il sapere, deve essere in grado di raccontare, deve fare collegamenti e inchieste. Poi a volte riesci a fare un lavoro dignitoso, altre volte meno. La verità è che in questo Paese c’è un giornalismo troppo pigro, troppo filogovernativo, troppo emebedded, al seguito; un giornalismo che si occupa troppo del noto e poco dell’ignoto. Vincenzo Arena, invece, con questo lavoro tenta di andare in profondità, al di là della cronaca quotidiana e delle apparenze e lo fa, in particolare, sul tema della presenza delle mafie in Puglia. Quella Puglia in cui ci sono tante mafie, forse troppe. Non così potenti come le calabresi e le siciliane, ma sicuramente feroci e per troppo tempo non adeguatamente investigate». (Attilio Bolzoni)


Due parole sull’autore

Vincenzo Arena, 37 anni, pugliese di nascita, siciliano di origine e romano d’adozione per dodici anni. Vive oggi a Bisceglie. Laureato in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo, l’autore ha conseguito un Master in Affari Pubblici e Parlamentari. Arena è stato consulente del Servizio Comunicazione del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo oltre un decennio trascorso nella Capitale, è tornato in Puglia dove lavora come Digital Project Manager e Web Designer. Giornalista pubblicista, editorialista e fondatore del periodico Mediapolitika.com, collabora con Ossigeno per l’Informazione, osservatorio nazionale dei cronisti minacciati e sotto scorta. È docente e formatore presso l’Università di Roma Tor Vergata e presso enti privati, pubblici, associazioni e spazi di coworking.


Informazioni:

Musicaos Editore

tel. 0836.618232

info@musicaos.itwww.musicaos.org

https://www.facebook.com/ilcortiledeilibriparlanti/



Alliste

Cocaina a bordo

Fermato in strada e pizzicato con 19 dosi di cocaina nell’auto: nei guai 26enne pusher di Alliste

Pubblicato

il

Ventiseienne di Alliste nei guai per spaccio di droga.


È stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Stazione di Racale.


A.T., queste le sue iniziali, aveva con sé  19 dosi di cocaina per un peso complessivo di 6 grammi e 560 euro in contanti.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro, mentre il denaro contante, quale provento di attività illecita, sarà depositato sul libretto postale intestato al “Fondo Unico di Giustizia”.


L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.


Continua a Leggere

Alliste

Alliste: rapina al tabaccaio

Due tipi sospetti, intorno alle 17,30, armati di coltello, hanno fatto irruzione nella tabaccheria di piazza San Quintino

Pubblicato

il


Tentativo di rapina ad Alliste.


Due tipi sospetti, intorno alle 17,30, hanno fatto irruzione nella tabaccheria di piazza San Quintino, armati di coltello ed hanno rapinato il gestore dell’esercizio commerciale.

Sul posto gli agenti della polizia locale e i carabinieri che hanno avviato le indagini a partire dai filmati delle telecamere eventualmente presenti in zona per risalire all’identità dei rapinatori.



Continua a Leggere

Alliste

Droga, furti ed evasioni: arresti in provincia

Carabinieri in azione a Matino, Taviano, Ugento, Casarano, Alliste e Calimera  

Pubblicato

il

A Matino, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato Michel Perdicchia, 30 anni.


L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, è evaso, così come accertato da carabinieri che hanno richiesto ed ottenuto l’aggravamento della misura. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.


Sempre per evasione, a Taviano è stato arrestato Salvatore Alfarano Giglio, 29 anni. L’uomo era ai domiciliari per rapina pluriaggravata, ora per lui si sono aperte le porte del carcere.


Ad Ugento i carabinieri hanno arrestato un uomo del posto poiché riconosciuto colpevole di reati in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita di sostanze alimentari e delle bevande, commessi ad Oria nel 2010, per cui dovrà scontare la pena definitiva di un mese di arresto. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

A Casarano i Carabinieri della locale stazione, con il supporto dell’Unità Cinofila di Modugno (Ba)  hanno arrestato in flagranza A. G., 71 anni, del posto.  In seguito a perquisizione domiciliare  è stato sorpreso con sei involucri contenenti complessivamente 2,57 grammi di cocaina, 390 euro in contanti di vario taglio e vario materiale per il confezionamento. L’uomo ora è al regime di arresti domiciliari.


Ad Alliste arrestato Eros Fasano, 56 anni: sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, ha più volte violato le prescrizioni derivanti dalla misura imposta, così come accertato dai carabinieri. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce.


A Calimera, nella serata di ieri, sono finiti in manette Giovanni Doria, 54 anni, e Antonio Marullo, 38 anni. Sono stati sorpresi mentre stavano cercando di intrufolarsi nell’abitazione di un’anziana signora in quel momento presente in casa. I due malintenzionati sono stati colti proprio nell’atto di forzare la porta d’ingresso dell’abitazione mediante l’utilizzo di un arnese da scasso. I malviventi sono quindi stati tratti in arresto per tentato furto in abitazione in concorso e su disposizione del magistrato di turno sono stati condotti in carcere.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus