Connect with us

Attualità

Dopo le misure restrittive quelle dei ristori

Decreto ristori: le misure adottate. Le bozze diffuse nella giornata di ieri riportano un testo di 32 articoli, i primi 11 dei quali dedicati al sostegno alle imprese e all’economia. Ecco alcune delle più importanti novità previste

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Ristori: si tratta di una misura che era stata annunciata in occasione dell’emanazione del D.P.C.M. 24.10.2020, il quale ha introdotto nuove misure restrittive per alcuni operatori economici.


Le bozze diffuse nella giornata di ieri riportano un testo di 32 articoli, i primi 11 dei quali dedicati al sostegno alle imprese e all’economia.


Si richiamano, di seguito, in sintesi, alcune delle più importanti novità previste dalle suddette bozze.


Contributo a fondo perduto per gli operatori economici


L’articolo 1 del testo del Decreto in bozza prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti operanti nei settori economici colpiti dalle limitazioni previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri emanati nel mese di ottobre al fine di contenere i contagi da Covid-19.


Per rendere più rapida la corresponsione delle somme (annunciata già per la metà di novembre) viene previsto l’accredito diretto sul conto corrente per coloro che hanno già ricevuto il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio, non essendo richiesta la presentazione di alcuna istanza; solo i contribuenti che non hanno già richiesto il contributo a fondo perduto dovranno presentare, invece, apposita istanza.


Per i soggetti che hanno già ricevuto il contributo, il nuovo importo sarà determinato come multiplo del contributo già erogato, facendo riferimento alle percentuali indicate per ciascun codice Ateco dalla tabella allegata al provvedimento (sono stati annunciati ristori pari al 150% del contributo a fondo perduto per il settore della somministrazione, pari al 200% per i ristoranti e 400% per le discoteche).


I criteri di cui all’articolo 25 D.L. 34/2020 assumono poi rilievo anche per la quantificazione del contributo per i soggetti che non hanno ancora richiesto il contributo.


Fondo per associazioni e società sportive dilettantistiche


Viene istituito un apposito fondo che sarà utilizzato per supportare le Asd e Ssd che hanno cessato o ridotto la loro attività istituzionale a seguito dei provvedimenti statali di sospensione delle attività sportive.


Contributo a fondo perduto per le imprese delle filiere agricole


 Viene istituito un fondo per l’erogazione di un contributo a fondo perduto a favore delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacultura che svolgono attività di fornitura di prodotti nell’ambito dei settori economici che sono stati oggetto di limitazione con i D.P.C.M. di ottobre.

Il contributo a fondo perduto è riconosciuto se il fatturato del mese di aprile 2020 è risultato inferiore ai tre quarti dell’ammontare del fatturato del mese di aprile 2019.


Credito d’imposta per i canoni di locazione


Viene esteso ai mesi di ottobre, novembre e dicembre il credito d’imposta locazioni istituito dal Decreto Rilancio, eliminando ogni requisito di accesso in funzione del volume dei ricavi.


L’estensione, tuttavia, è limitata alle imprese che svolgono le attività soggette a restrizioni con i D.P.C.M. di ottobre e i cui codici Ateco sono richiamati nella tabella allegata al Decreto.


Cancellazione della seconda rata Imu


Viene estesa la cancellazione della seconda rata Imu di cui all’articolo 78 D.L. 104/2020 anche alle imprese svolgenti attività caratterizzate dai codici Ateco indicati nella tabella allegata al Decreto.


Proroga termine 770


La bozza di Decreto prevede la proroga del termine di presentazione del 770 al 30 novembre.


 Nuove indennità per i lavoratori


Vengono riproposte le indennità di 1.000 euro a favore, tra gli altri, dei lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo.


La bozza di Decreto prevede inoltre l’erogazione, per il mese di novembre 2020, di un’indennità pari a 800 euro in favore dei lavoratori dello sport impiegati con rapporti di collaborazione, anche presso le società e le associazioni sportive dilettantistiche.


Attualità

“Notizie confortanti a Montesano”: l’aggiornamento Covid del sindaco

Pubblicato

il


Il sindaco di Montesano Salentino, Giuseppe Maglie, fa il punto sui contagi nel suo paese.




“Vi aggiorno dell’attuale situazione epidemica nel nostro comune alla luce dell’ultima nota inviatami dalla Prefettura”, scrive.
“Le notizie sono estremamente confortanti, i casi di positività al Covid19, infatti, sono sensibilmente diminuiti.
Ad oggi ci sono 6 persone positive di cui uno non residente ma domiciliato a Montesano.
Le persone guarite salgono a 14 e quel che più ci incoraggia è che, da più di una settimana, non sono stati rilevati nuovi casi di contagio.
Queste buone notizie non devono farci abbassare la guardia perché, come ormai tutti sappiamo, il Covid19 è un virus estremamente contagioso e può quindi riprendere a circolare velocemente.
Adesso più che mai pertanto vi rinnovo l’invito a rispettare le regole, ovvero ad utilizzare sempre le mascherine, a rispettare il distanziamento sociale e fisico e a non creare assembramenti soprattutto nei luoghi al chiuso.
I nostri sacrifici stanno cominciando a dare i primi risultati. Non molliamo!”.


Continua a Leggere

Attualità

Covid: la provincia di Lecce supera i 4mila casi registrati

Pubblicato

il


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica 29 novembre in Puglia, sono stati registrati 8.285 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 907 casi positivi: 134 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 97 nella provincia BAT, 448 in provincia di Foggia, 54 in provincia di Lecce, 126 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione. 1 caso di residenza non nota è stato attribuito e riclassificato.





Sono stati registrati 21 decessi: 7 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 6 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto.





Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 780.364 test.





13.521 sono i pazienti guariti.





38.244 sono i casi attualmente positivi.





Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 53.218, così suddivisi:





20.324 nella Provincia di Bari;





6.099 nella Provincia di Bat;




3.750 nella Provincia di Brindisi;





12.391 nella Provincia di Foggia;





4.054 nella Provincia di Lecce;





6.246 nella Provincia di Taranto;





354 attribuiti a residenti fuori regione;





I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.





Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 29.11.2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/VJYjk


Continua a Leggere

Attualità

In TV il comandante originario di Miggiano che ha donato il suo stipendio in pieno lockdown

Pubblicato

il


Ettore Cannabona, carabiniere originario di Miggiano, da una vita in Sicilia per lavoro, oggi è in TV per raccontare il suo splendido gesto durante il primo lockdown.
Cannabona ha deciso di donare il suo stipendio dopo aver “visto il disagio negli occhi dei tanti uomini e donne di Altavilla Milicia, che durante i giorni della pandemia non avevano di che sfamare i propri figli”.


“Per me contano i valori e i rapporti umani che sono alla base della convivenza tra le persone“, ha raccontato, “il mio gesto era privato e rispondeva solo a un’esigenza: fare qualcosa di concreto per chi ha sofferto nei mesi duri della pandemia”.





Cannabona per questo gesto è stato nominato Cavaliere della Repubblica dal presidente Mattarella.




Oggi Cannabona è stato ospite di “A ruota libera”, su Rai1, in una puntata molto salentina: in studio anche Massimo Cannoletta, il pluricampione de L’Eredità.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus