Connect with us

Attualità

Ottobre si chiude in salita: 762 contagi

Pubblicato

il


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi sabato 31 ottobre in Puglia, sono stati registrati 6.279 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 762 casi positivi: 263 in provincia di Bari, 59 in provincia di Brindisi, 82 nella provincia BAT, 227 in provincia di Foggia, 25 in provincia di Lecce, 101 in provincia di Taranto, 6 casi di residenti fuori regione, 1 caso di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.

Sono stati registrati 10 decessi: 7 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia Bat.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 556.505 test.

6506 sono i pazienti guariti.

11.393 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 18.622 , così suddivisi:

7.688 nella Provincia di Bari;

1.989 nella Provincia di Bat;

1.261 nella Provincia di Brindisi;

4.414 nella Provincia di Foggia;

1.287 nella Provincia di Lecce;

1.851 nella Provincia di Taranto;

132 attribuiti a residenti fuori regione.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 31.10.2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/r6PvV

Attualità

Quella volta in cui Maradona sparì per andare a fare beneficenza in Salento

Pubblicato

il


Una storia meravigliosa che in pochissimi conoscono riguarda Diego Armando Maradona ed il Salento.





La narra, sulle pagine del sito del giornalista sportivo Gianluca Di Marzio, Massimo Meo, 58enne tifoso del Lecce.





I giornalisti stavano impazzendo, era partita una vera e propria caccia a Maradona. Nessuno lo trovava e non si aveva alcun tipo di informazione su di lui. L’argentino era finito al centro di un mistero, che partiva da Napoli e faceva il giro d’Italia. Da Roma a Palermo, da Milano… a Lecce. “Alla fine, lo abbiamo trovato noi. E nessuno è mai venuto a saperlo”.




Mentre tutto il mondo cercava Maradona nelle più belle ville napoletane, Diego era infatti nel cuore del Salento, ma solo di passaggio.Non c’entravano le donne, non era una bravata delle sue – spiega Massimo -. Trovammo l’argentino in un Istituto per bambini ciechi. Nessun giornalista, nessun titolo in prima pagina. In punta di piedi, Diego era finito in una piccola via del centro della città, per trascorrere del tempo con quei bambini. Hanno parlato e giocato insieme, poi ha lasciato un assegno ed è andato via”.





Qualche giorno più tardi, il caso-Maradona sarebbe rientrato: per tutti, si trattò di una volta come tante. Diego sarebbe di nuovo tornato ad allenarsi, per poi giocare la domenica e lasciare tutti a bocca aperta. “Al campione che era in campo eravamo tutti abituati. Quanto a quello che era fuori… molti, probabilmente, lo devono ancora capire“.


Continua a Leggere

Attualità

Studenti infermieristica Fazzi scelgono di supportare equipe Covid dell’Asl

Pubblicato

il


Gli studenti e le studentesse del Corso di Laurea in Infermieristica del Vito Fazzi hanno dato disponibilità a svolgere il tirocinio a supporto dell’equipe COVID del Servizio Igiene e Sanità Pubblica.





Sono suddivisi in due gruppi: il primo si occupa del tracciamento dei contatti dei casi Covid positivi (“contact tracing”), il secondo della sorveglianza sanitaria, si relazionano ogni giorno con le persone in isolamento domiciliare per monitorare le loro condizioni di salute e segnalare eventuali criticità.
Il tutto sotto la supervisione degli operatori sanitari del SISP Area Nord.
Per ora sono 45 ma il numero è destinato a crescere.





Continua a Leggere

Attualità

Contagi in provincia: chi scende e chi sale

Pubblicato

il


Nel report emerge l’andamento dell’infezione da SARS-CoV-2 con i dati dal 29 febbraio al 31 luglio e con i dati dal 1 agosto a oggi.  Sono 2324 i cittadini presenti in provincia di Lecce attualmente Covid positivi.





Il report evidenzia la distribuzione dei casi Comune per Comune, il numero dei degenti, dei ricoveri e dei decessi con la distinzione per genere ed età. Il documento riporta inoltre il numero dei tamponi complessivamente eseguiti e il trend settimanale del rapporto casi positivi/casi testati.  





Il report in allegato è a cura del Dott. Fabrizio Quarta, Direttore U.O.C. Epidemiologia e Statistica ASL Lecce.





Le principali novità si registrano a Carmiano che sale da 30 casi a 59 in una settimana; a Cavallino che da 33 passa a 55; a Copertino da 34 a 54; a Cursi da 4 a 20; a Lecce con salto da 215 a 248; a Martano da 32 a 54; a Nardò da 41 a 80 ed a Squinzano che da 28 arriva a 40.





Buone notizie per Taurisano scesa dai 204 di venerdì scorso ai 140 di oggi.




Restano alti i contagi a Galatina che arriva a 78 casi ed a Melendugno giunta a 75 dai 62 di 7 giorni fa.














Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus