Connect with us

Attualità

SS 275: “ANAS fermi il progetto anziché accelerare”

La riposta delle Associazioni “SOS Costa Salento” e SOS 275 all’accelerata dell’ANAS nell’assegnazione dei lavori

Pubblicato

il

Come una preda ferita che sa di avere i minuti contati. Così il Comitato SOS275, interpreta la presunta accelerata che ANAS spa, società ad intero capitale pubblico e “quindi finanziata con i soldi di noi contribuenti”, vorrebbe effettuare, sottoscrivendo un nuovo contratto dopo “la macroscopicità delle illegittimità rilevate” dai giudici del Consiglio di Stato in merito all’assegnazione dei lavori della SS 275, “che si aggiungono alle decine di altre illegittimità amministrative che hanno accompagnato l’iter di questo catastrofico progetto, da noi puntualmente segnalati nelle decine di esposti presentati alle autorità”.


SS275Risulta singolare”, proseguono dal Comitato SOS275, “come ANAS voglia accelerare soprattutto alla luce della diffida recapitata al CIPE ed al suo Presidente Matteo Renzi dall’avvocato Luigi Paccione su mandato delle associazioni SOS Costa Salento e SOS 275, della quale abbiamo ricevuto un solerte riscontro proprio in questi giorni: si tratta di una nota indirizzata al Ministero delle Infrastrutture ed all’Autorità Anticorruzione, lo stesso Presidente del Consiglio chiede di vederci chiaro su una vicenda che dopo la scoperta dell’interramento lungo il tracciato di numerose discariche di rifiuti pericolosi, nocivi e tossici vede coinvolte anche le Procure”.


Secondo i volontari, “risulta altrettanto inquietante il silenzio “ufficiale” che la Regione Puglia e il suo Presidente Nichi Vendola da tempo ormai usano come unico argomento politico trincerandosi dietro un muro di gomma, anche se in privato diversi assessori e consiglieri regionali fanno il tifo per noi ch,e a mani nude, ci battiamo contro il Golia di una lobby multiforme che sembra invincibile”.

Avremmo potuto mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi anche noi, far finta di niente fischiettando, ma le nostre azioni volontarie sono all’esclusivo servizio degli interessi della collettività e  dei Beni Comuni, perché difendiamo la legalità e la salute pubblica, e siamo orgogliosi di sostituirci alla malapolitica. È certo”, concludono “che qualunque azzardo ANAS sia disposto a fare per cercare goffamente di chiudere una vicenda oramai divenuta emblematica per oscurità, noi del Comitato SS 275 andremo fino in fondo segnalando nuovamente alla Corte dei Conti per danno erariale tutte le operazioni di salvataggio che la grande Concordia Anas cercherà disperatamente di effettuare prima di abbandonarsi al fondo del mare”.


Attualità

Elezioni: l’affluenza alle 13 in provincia di Lecce

Pubblicato

il


I dati del Ministero dell’Interno sull’affluenza alle urne in tutti i Comuni della provincia di Lecce.





Continua a Leggere

Attualità

La postazione dei tamponi per rientranti si sposta da Lecce a San Cesario

Pubblicato

il


Comunicazione dell’Asl di Lecce in merito allo spostamento di una sede per i tamponi Covid. La nota:





“Da martedì 22 settembre la postazione di Lecce per l’esecuzione dei tamponi per la ricerca del SARS-CoV-2 verrà trasferita presso l’ex Ospedale di San Cesario “A. Galateo” in via Croce Lecce.





Da Martedì 22 settembre la postazione per l’esecuzione del tampone per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Sardegna, già attiva nella Cittadella della Salute ingresso Via Miglietta 5-Lecce, verrà trasferita presso l’ex Ospedale di San Cesario “A. Galateo” in via Croce Lecce. Gli orari di accesso sono invariati:
il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.





La scelta si è resa necessaria perché la sede di Lecce, allestita all’interno di un gazebo e all’aperto, non è più compatibile con le mutate condizioni meteorologiche.





L’altra postazione in cui poter effettuare il tampone è l’Ospedale Panico di Tricase, nei locali limitrofi al Pre-Triage (in prossimità della portineria – ingresso principale Piazza Cardinale Panico).
Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 19.30.




Tutti coloro che arrivano o rientrano in Puglia da questi luoghi devono:





-scaricare il modulo di autosegnalazione dal sito della Regione Puglia https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus





-compilarlo e inviarlo come indicato nell’autosegnalazione





-stampare una copia del modulo e recarsi, non prima di 72 ore dall’arrivo in Puglia (termine utile per avere il massimo valore predittivo) direttamente con una copia del modulo, in una delle due postazioni di San Cesario o Tricase.





Ricordiamo che le due postazioni sono destinate esclusivamente alle persone che rientrano da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Sardegna”.


Continua a Leggere

Alliste

Lavori Aqp in settimana: disagi in vista in 9 Comuni

Pubblicato

il

Previsti in settimana una serie di lavori sulla rete idrica Aqp che lasceranno alcuni centri abitati senz’acqua per diverse ore.

Ecco i comuni interessati:

Aradeo il 21 settembre sulla via Carlo Marx, nel tratto compreso tra via Torino e via Matteotti, e il 22 settembre sulla via Mameli, nel tratto compreso tra via Donizetti e via Matteotti. In entrambi i casi, la sospensione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 8.00 con ripristino alle ore 16.00.

L’intero abitato di Taviano, Racale, Alliste e Felline il 23 settembre a partire dalle ore 8.00 con ripristino alle ore 16.00.

Acquarica del Capo il 23 settembre nell’intero abitato. La sospensione avrà la durata di ore 8, a partire dalle ore 9:00 con ripristino alle ore 17:00.

Leverano il 23 e 24 settembre sulla via Emilia, nel tratto compreso tra via Lazio e via Cilento, e via Friuli. La sospensione, in entrambi i casi, avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 8.00 con ripristino alle ore 16.00.

Cannole il 23 settembre nell’intero abitato: la sospensione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 8:00 con ripristino alle ore 16:00.

E infine riduzione della normale pressione idrica a Lecce e San Cesario il 23 settembre presso le seguenti zone dell’abitato:

  • Centro storico della Citta di Lecce;
  • Zona Via Monteroni e vie limitrofe della Citta di Lecce;
  • Zona Via Lequile e vie limitrofe della Citta di Lecce;
  • Zona Via San Cesario e via limitrofe della Citta di Lecce;
  • Zona Aria Sana della Città di San Cesario di Lecce.

La riduzione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 08.00 con ripristino alle ore 16.00.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus