Connect with us

Alessano

Alessano non è più Covid-free

Pubblicato

il


Anche Alessano non è più Covid-free.





La mappa dell’Asl diventa zona rosa nel territorio alessanese e la sindaca, Francesca Torsello, nella serata di ieri ha comunicato due casi sul territorio di persone però residenti a Specchia e solo domiciliate ad Alessano.





Oggi intanto la mappa del contagio diventa rosa sul territorio alessanese.




La spiegazione sta nel fatto che ad essere interessato dal contagio è un nucleo familiare originario per metà di Alessano e per metà di Specchia. Il nuovo caso inserito oggi in bollettino ad Alessano infatti sarebbe il compagno della donna di Specchia risultata positiva dopo l’accesso all’ospedale di Tricase col figlio reduce da una caduta.





Queste invece le parole della sindaca di Alessano ieri.





“Informiamo i cittadini che sono stati ufficializzati due casi di contagio di Covid-19 relativi a due persone formalmente residenti a Specchia ma domiciliate ad Alessano”, scrive. “Voglio rassicurare tutti sul fatto che sono state attivate le procedure di isolamento e di sorveglianza sui cittadini coinvolti e che sono in corso le consuete indagini epidemiologiche sui contagiati e sui loro contatti più stretti da parte del personale sanitario. Anch’io sono in contatto con le altre autorità per seguire da vicino l’evoluzione dei fatti e per sincerarmi delle condizioni generali dei pazienti, ai quali auguriamo di uscire quanto prima dalla situazione che stanno vivendo.
Siamo pertanto chiamati tutti a continuare ad osservare le regole di prevenzione che abbiamo imparato: distanziamento fisico, mascherine e frequente lavaggio delle mani. Anticipo anche che tra pochi giorni prenderà avvio l’indagine epidemiologica tra la popolazione alessanese prevista dall’Amministrazione Comunale, al fine di comprendere se e in quale misura il virus abbia eventualmente circolato nella nostra comunità. Vi terrò aggiornati”.


Alessano

Montesardo senz’acqua giovedì 29

La sospensione avrà la durata di ore 6, a partire dalle ore 14 con ripristino alle ore 20

Pubblicato

il

La frazione di Alessano sarà interessata il prossimo giovedì da alcuni lavori ad opera di Acquedotto Pugliese sta effettuando per il miglioramento del servizio.

In particolare i lavori riguarderanno l’inserzione di nuove opere acquedottistiche sulla condotta principale adduttrice all’abitato.

Acquedotto Pugliese informa che “per consentire l’esecuzione dei lavori, sarà necessario sospendere temporaneamente la normale erogazione idrica il 29 ottobre 2020 nell’intero abitato. La sospensione avrà la durata di ore 6, a partire dalle ore 14 con ripristino alle ore 20. 


Disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo“.

Acquedotto Pugliese raccomanda i residenti dell’area interessata di razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dalla interruzione idrica. I consumi, infatti, costituiscono una variabile fondamentale per evitare eventuali disagi.

Continua a Leggere

Alessano

Morte di Siria sulla 275: chiesto rinvio a giudizio per due conducenti

Pubblicato

il


Chiesto il rinvio a giudizio per entrambi i conducenti coinvolti nell’incidente che, il 31 ottobre dello scorso anno, tolse la vita a Siria Fanciullo sulla strada statale 275.





Secondo l’indiscrezione di Corriere Salentino, il pubblico ministero Donatina Buffelli ha chiesto che sia Walter Alfarano, 28enne di Tricase alla guida dell’auto a bordo della quale, tra gli altri, viaggiava la vittima, che Massimo Torsello, 48enne di Alessano sulla Volkswagen che avrebbe tagliato la strada alla Clio di Alfarano, siano rinviati a giudizio.





L’accusa per entrambi sarebbe di omicidio stradale aggravato in concorso. Le indagini si sono chiuse 4 mesi fa.





La drammatica notte





Era la notte di Halloween e la vettura a bordo della quale viaggiava la ragazza, 17enne, finì contro il muro di cinta dell’attività commerciale Bennardi mentre muoveva in direzione di un ristorante. Uno schianto violentissimo, fatale per la ragazza, cognata del conducente Walter Alfarano, 28enne di Tricase: uno dei due indagati.





Col supporto delle videocamere di sorveglianza della stessa attività commerciale, le indagini condotte dal pm Donatina Buffelli hanno visto indagato anche un altro uomo, Massimo Torsello, 48enne di Alessano, anche lui indagato. Nonostante la sua vettura non si sia scontrata con quella condotta dal 28enne, la sua manovra potrebbe aver inciso in maniera determinante sulla dinamica del sinistro. Alla guida di una VW Sharan, infatti, il 48enne, che proveniva in senso di marcia opposto, svoltò a sinistra, tagliando la strada alla Clio di Alfarano.




La ricostruzione





La ricostruzione, oltre che delle immagini delle videocamere di sorveglianza, si è avvalsa della consulenza dell’ingegner Antonio Vernaleone.





Quella notte, sulla SS275, in territorio di Alessano, la Volkswagen Sharan effettuò una svolta a sinistra senza segnalare col dovuto anticipo la sua intenzione di cambiare di direzione. In quel momento la distanza dalla vettura che sopraggiungeva, la Clio condotta da Alfarano e con a bordo tre ragazze (oltre alla vittima, di Presicce , anche le due sue sorelle), era di 42 metri. L’improvvisa sterzata di Torsello (poi allontanatosi senza prestare soccorso perché, come riferito ai carabinieri dopo esser stato identificato, non avvedutosi di quanto successo) sarebbe la causa dello sbandamento della Clio.





Così come raccontò alle forze dell’ordine, il 28enne deviò dapprima la sua corsa verso sinistra, in una reazione prettamente istintiva per evitare l’impatto con la Sharan, per poi riaccentrarsi e perdere il controllo dell’auto che, finita in scarrocciamento, andò a terminare la sua corsa contro l’esercizio commerciale, collocato a bordo strada sulla destra rispetto alla direzione di marcia della Renault.





Rimangono poi, sulla carta, altri elementi a carico invece del 28enne. In primis, il fatto che la sua Clio montava gomme deteriorate e, al posto della ruota anteriore sinistra, un ruotino di scorta. Elemento rilevante in un contesto in cui l’auto che conduceva viaggiava ad una velocità tra i 110 ed i 115km/h. In un tratto dove, per giunta, il limite di 90km/h potrebbe venir ritenuto anche più basso dal pubblico ministero, su base delle condizioni del caso specifico: asfalto bagnato, oscurità e attività commerciali che insistono sulla strada.


Continua a Leggere

Alessano

Rubò in scuola di Alessano: 18enne di Gagliano finisce in carcere

Pubblicato

il


Rubò pannelli fotovoltaici, cavi in rame e materiale ferroso da un istituto scolastico ad Alessano. È accusato di furto aggravato in concorso, ricettazione e detenzione illegale di armi.





Finisce così in carcere un 18enne di Gagliano del Capo, detenuto presso una struttura minorile di Bari, che ha visto aggravarsi la sua posizione dopo il ritrovamento ad opera dei carabinieri, presso il suo domicilio, di un fucile semiautomatico (detenuto illegalmente) e di alcune cartucce.




Il giovane al momento del furto presso la scuola di Alessano era minorenne. Lo aiutarono nel colpo due maggiorenni, identificati e segnalati all’autorità giudiziaria dai carabinieri della Compagnia di Tricase che ha condotto le indagini.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus