Connect with us

Cronaca

Autotrasportatore tricasino inscena rapina per intascare incasso: denunciato

Messo alle strette dai carabinieri, cade in contraddizione ed ammette di aver simulato per far fronte a difficoltà economiche

Pubblicato

il


Ha provato a simulare una rapina mentre era al lavoro, nel Tarantino, al fine di intascare l’incasso di giornata. Ma i carabinieri non gli hanno creduto ed è finito nei guai.





Un 48enne autotrasportatore di Tricase è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Taranto dai carabinieri. Nella serata di ieri, aveva raccontato ai militari (cui aveva chiesto soccorso) di esser rimasto vittima di una rapina mentre era alla guida dell’autocarro dell’azienda di cui è dipendente, una ditta che si occupa della vendita di carni all’ingrosso.





Nella ricostruzione dei fatti, però, i carabinieri hanno avuto subito qualche dubbio circa la bontà della testimonianza resa dal tricasino.
Questi ha raccontato di essere stato raggiunto da due malviventi mentre percorreva la strada provinciale che da Avetrana conduce a Nardò. Due soggetti armati di pistola e dal volto coperto da una calzamaglia che gli avrebbero tagliato la strada a bordo una Fiat Stilo di colore grigio con la targa coperta e lo avrebbero costretto a consegnargli il denaro derivante dal l’incasso di giornata, circa mille euro. Inoltre, prima di fuggire, i due rapinatori lo avrebbero colpito alla testa con il calcio della pistola. Costringendolo a ricorrere alle cure mediche del Pronto Soccorso dell’ospedale di Manduria.




Approfondendo la vicenda, i militari hanno riscontrato subito evidenti contraddizioni. A quel punto, si sono materializzati pesanti dubbi circa la bontà del 48enne che, messo alle strette dagli inquirenti, alla fine ha ammesso di aver inventato tutto di sana pianta per poter rincasare in tasca con l’incasso e far fronte a delle difficoltà economiche. Per lui, come detto, è scattata una denuncia all’autorità giudiziaria.





Lor. Z.


Cronaca

Un uomo è evaso dai domiciliari per venire in vacanza in Salento

Fugge in auto e raggiunge amici a Matino: beccato per via delle foto delle serate a Gallipoli postate su Instagram

Pubblicato

il

Un uomo evaso dagli arresti domiciliari per andare in vacanza in Salento ma è stato beccato dopo aver postato delle foto su Instagram che lo ritraevano fuori dalla sua abitazione.

Come racconta l’agenzia di stampa Agi, l’uomo è stato rintracciato dai carabinieri nel basso Salento, precisamente in una campagna di Matino.

Il soggetto, di 27 anni, si trovava agli arresti domiciliari a Modena. Da lì ha raggiunto in macchina, una Audi, una comitiva di conterranei che si trovava in vacanza in provincia di Lecce.

I video e le foto di notti brave, concerti, feste, musica, locali a Gallipoli sono finiti sul tavolo dei carabinieri.

Questi, dopo essersi accorti che il 27enne non era in casa, proprio grazie ai social sono riusciti a ricostruire quanto fosse realmente accaduto. I militari di Modena e i colleghi di Lecce hanno collaborato alla cattura dell’evaso, e lo hanno rintracciato nelle scorse ore.

Immagine di repertorio

Continua a Leggere

Cronaca

Dopo le zucche da record, a Tricase anche l’habanero gigante

Nino, dal rione Caprarica del Capo, colpisce ancora all’età di 84 anni

Pubblicato

il

Se siete a Caprarica del Capo, rione di Tricase, non potete non incrociare il mitico Nino e i fantastici frutti della sua terra.

Ad 84 anni, Nino resta una icona di Caprarica. Su via Apulia, campeggiano ogni giorno le sue immancabili zucche giganti (leggi qui).

Ed ultimamente ecco spuntato un nuovo prodotto gigante. È la piantina di peperoncino habanero gigante!

Continua a Leggere

Cronaca

Incendio d’auto nella notte a Ruffano

Una Renault è stata avvolta dalle fiamme in pieno centro attorno alle 2

Pubblicato

il

Un’auto questa notte ha preso fuoco a Ruffano.

Attorno alle 2, una Renault Scenic è improvvisamente stata avvolta dalle fiamme in via Nazario Sauro, in pieno centro abitato, all’ingresso del centro storico.

In particolare, la macchina ha preso fuoco nella zona del vano motore.

Dal posto è partita una chiamata al 115 che ha fatto accorrere due mezzi dei vigili del fuoco dal Distaccamento di Tricase.

I pompieri hanno spento l’incendio e riportato in sicurezza l’area. Nelle vicinanze dell’auto non vi erano altri mezzi che avrebbero potuto finire investiti dalle fiamme. Le pareti ed alcuni infissi del palazzo accanto al quale la vettura si trovava, invece, riportano traccia dellaccaudto.

Fortunatamente nessuna conseguenza per persone. La vettura ha riportato consistenti danni proprio nella parte anteriore.

Cause del rogo al momento ignote. Potrebbero essere accidentali.

Foto Protezione Civile Salento

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus