Connect with us

Casarano

Short Message, blitz dei carabinieri e 41 arresti

(30 in carcere e 11 agli arresti domiciliari) indagate, a vario titolo, di “associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti”, “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso”, “estorsione” e “detenzione e porto illegale di armi”

Pubblicato

il

I carabinieri hanno arrestato 41 (quarantuno) persone su ordinanza di custodia cautelare (30 in carcere e 11 agli arresti domiciliari) indagate, a vario titolo, di “associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti”, “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso”, “estorsione” e “detenzione e porto illegale di armi”.


Dalle prime luci dell’alba di oggi, nelle province di Lecce, Brindisi e Bari, i militari della compagnia carabinieri di Tricase), supportati da quelli dei reparti territorialmente competenti, nonché dal 6° nucleo elicotteri di Bari, dallo squadrone eliportato cacciatori di puglia e dal nucleo cinofili di Modugno (Ba), stanno eseguendo 41 (quarantuno) ordinanze di custodia cautelare (30 in carcere e 11 di sottoposizione agli arresti domiciliari) emesse dal G.i.p. presso il tribunale di Lecce, Cinzia Vergine, su richiesta della locale procura della Repubblica, Valeria Farina Valaori, nei confronti di altrettanti soggetti indagati, a vario titolo, di “associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, estorsione e detenzione e porto illegale di armi”. Individuato un fiorente canale di approvvigionamento riconducibile anche ad esponenti di agguerrito clan malavitoso della predetta località barese (Dello Russo – Ficco), i quali, a loro volta, si rifornivano da soggetti di nazionalità albanese.


I destinatari delle misure in carcere sono:



  1. Abate Ivan, nato a Casarano, classe 1979, residente a Taurisano;

  2. Bleve stefano, nato a Tricase, cl. 1978, res. a Corsano;

  3. Calò Antonio, nato a Lecce, 1972, alias “nano”;

  4. Caloro Omar Alberto, nato in Colombia cl. 1990, res. a Tricase;

  5. Capece Omar, nato a Glarus (svizzera), cl. 1990, res. ad Alessano;

  6. Carangelo Giulio, nato a Gallipoli, cl. 1968, res. a Taurisano, alias “chiacchiera”;

  7. Colona Donato Rosario, nato a Taurisano, cl. 1976, ivi residente, alias “zappa”;

  8. Corpus Roberto, nato a Lecce cl. 1965, ivi residente;

  9. De Angelis Dario, nato a Gagliano del Capo, cl. 1989, res. a Tricase (le);

  10. De Luca Mario, nato a Lecce. 1976, ivi residente;

  11. De Ruvo Michela, nata a Terlizzi, cl. 1988, ivi residente;

  12. De Sario Giambattista, nato a Terlizzi (Ba) cl. 1975, ivi residente alias “rocky”;

  13. Dello Russo Roberto, nato a Terlizzi (Ba), cl. 1980, ivi residente alias “malandrino”;

  14. Ficco Paolo, nato a Ruvo di Puglia (Ba), cl. 1979, res. a Terlizzi (ba);

  15. Frattolillo Luca Andrea, nato a Tricase, cl. 1985, ivi residente;

  16. Frisone Luca, nato a Lecce cl. 1971, ivi residente, alias “frisa”;

  17. Manni Alessandro, nato a Casarano, cl. 1972, res. a Taurisano, alias “mesciu”;

  18. Margoleo Sergio, nato a Casarano (le) cl. 1992, res. a Ugento;

  19. Martella Gianni, nato a Tricase, cl. 1986, res. a Corsano;

  20. Martella Simone, nato a Tricase, classe 1983, res. a Tiggiano, alias “moto”;

  21. Nestola Pasquale, nato a Copertino, cl. 1969, res. a Galatina frazione di Collemeto, alias “ciccio”;

  22. Orlando Antonio, nato a Tricase, cl. 1991, res. a Corsano;

  23. Panarese Sergio, nato a Tricase, cl. 1984, ivi residente, alias “fragola”;
  24. Pispero Nadia, nata a Tricase, cl. 1970, res. a Taurisano;

  25. Rizzo Antonio, nato a Gagliano, cl. 1985, res. a Taurisano, alias “maiato”;

  26. Rizzo Giovanni, nato in Svizzera cl.1968, res. a Taviano, alias “collana”;

  27. Rizzo Pamela, nata a Tricase, cl. 1992, ivi residente

  28. Schirinzi Stefano, nato a Poggiardo, cl. 1986, res. a Tiggiano, alias “servola”;

  29. Vindice Teodoro, nato a Brindisi, cl. 1966, ivi residente, alias “padre”;

  30. Zocco Matteo, nato a Gagliano, cl. 1995, residente a Corsano;


L’applicazione della custodia cautelare agli arresti domiciliari invece nei confronti dei seguenti indagati:



  1. Calabrese Eros, nato a Poggiardo, cl. 1987, res. a corsano;

  2. Ciullo Rocco, nato a Gagliano, cl. 1996, res. a Morciano di Leuca;

  3. De Iaco Alessandro, nato a Scorrano, cl. 1983, res. a Poggiardo;

  4. Elia Emanuela, nata a Poggiardo, cl. 1975, res. a Tricase, alias “mena”;

  5. Fortiguerra Cristian, nato a Tricase, cl. 1986, ivi residente, alias “crigu”;

  6. Frisullo Nadir, nato a Poggiardo, cl. 1993, res. a Tricase;

  7. Petracca Massimiliano, nato a Lecce, cl. 1978, res. a Castrignano del Capo;

  8. Piani Simone, nato a Gagliano, cl. 1989, res. ad Alessano;

  9. Rainò Donato Angelo, nato a Taviano, cl. 1967, ivi residente, detto “donatello”;

  10. Santo Roberto, nato a Lecce cl. 1974, ivi residente, detto “gemello”;

  11. Savarelli Salvatore, nato a Gagliano, 1994, ivi residente;


L’indagine, nell’ambito della quale risultano indagati complessivamente 55 individui, è stata condotta dalla stazione carabinieri di Specchia con il supporto del Norm della compagnia di Tricase, partita da ottobre 2015  fino a dicembre 2017 (sotto l’iniziale direzione della procura ordinaria – nella persona del pubblico ministero Giovanni Gagliotta e, successivamente, della d.d.a.  Valeria Farina Valaori) consentendo di documentare le attività delinquenziali di due distinte associazioni finalizzate al traffico di sostanze stupefacenti, di cui la prima attiva sui territori di Tricase e Tiggiano con ramificazioni nel capoluogo brindisino e nella città di Terlizzi (Ba), dedita alla gestione del traffico di sostanze stupefacenti (cocaina, eroina, marijuana e hashish) sulle piazze di spaccio di numerosi comuni della provincia. Le indagini ha consentito di individuare i fiorenti canali di approvvigionamento riconducibili ad esponenti di un agguerrito clan malavitoso della predetta località barese (Dello Russo – Ficco), i quali, a loro volta, si rifornivano anche da soggetti di nazionalità albanese.


La seconda operante su Taurisano e Corsano, riguardante principalmente il traffico e lo spaccio di eroina nei paesi del basso Salento, gestito da esponenti della criminalità del quartiere 167 della città di Lecce.


L’indagine, supportata da attività tecniche (intercettazioni telefoniche, video ed ambientali) e con il sostegno tecnico-logistico del III° servizio  – “operazioni antidroga” – della direzione centrale servizi antidroga, è stata sviluppata mediante numerose attività (osservazioni, pedinamenti e controlli) che hanno consentito, nel tempo, di riscontrare le condotte delinquenziali, consentendo l’effettuazione di 13 (tredici) arresti  – 10 in flagranza e 3 su esecuzione o.c.c. originate da riscontri all’indagine – per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti di altrettanti soggetti nei comuni di Collemeto di Galatina, Miggiano, Tricase, Tiggiano, Corsano, Taurisano, Specchia ed Acquarica del Capo, con il contestuale sequestro di circa 3,4 kg di stupefacente (660 gr. di eroina, 1,2 kg di marijuana, 1,4 kg di hashish, 120 gr. di cocaina, per un valore commerciale al dettaglio stimato pari a circa euro 52.200) di una somma contante, provento di spaccio, pari a euro 5.100, nonché di una pistola walther ppk calibro 7,65 e relativo munizionamento.



Casarano

Pandemia e casi di oggi

Recuperano tutti i dati, meno ricoveri e meno positivi…

Pubblicato

il

Sono 1.141 i casi positivi oggi in Puglia. Su 12.937 test analizzati vi è  e  una incidenza dell’8,8% (stessa percentuale di ieri) e 25 decessi (ieri erano stati 24).


Meno ricoveri oggi: sono 2.132 (21 in meno di ieri) e 446 pugliesi in meno attualmente positivi; sono 49.353 (sui complessivi 223.136 contagiati da marzo 2020) e aumentano i guariti di 1.562 unità.


I pugliesi deceduti per Covid, da inizio pandemia, sono 5.533.

I casi di oggi: 406 in provincia di Bari, 104 in provincia di Brindisi, 105 nella provincia BAT, 35 in provincia di Foggia, 202 in provincia di Lecce, 289 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 5 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto.


Continua a Leggere

Approfondimenti

Loredana Capone: “Una grande giornata”

Sono entrambe il frutto di un grande lavoro di squadra, che ha visto maggioranza e opposizione l’una al fianco dell’altra

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo



Credetemi, oggi (20 aprile 2021), l’emozione non si tiene. Abbiamo approvato in Consiglio due mozioni importantissime: quella sulla povertà educativa e quella sul Piano nazionale per la ripresa e la resilienza.



Sono entrambe il frutto di un grande lavoro di squadra, che ha visto maggioranza e opposizione l’una al fianco dell’altra. Già questo basterebbe per passarvi l’attenzione e la cura che ciascuna e ciascuno di noi ha voluto riservare a due temi che sono centrali sia nell’agenda del Governo regionale che in quella nazionale.




Consentitemi, però, di raccontarvi in poche parole il percorso che ha portato a quella sul Pnrr di cui personalmente mi sono occupata. Non è scontato, sapete? Non è scontato ritrovare negli altri la tua stessa energia, la tua stessa passione, la tua stessa determinazione. Beh io l’ho trovata. In questi mesi di tavoli zoom con le colleghe e i colleghi consiglieri, con le associazioni di categoria, Anci, Upi, gli studenti, non c’è stato un momento in cui non ci si sia confrontati per il solo e unico bene dei nostri cittadini.




Volevamo dare il nostro contributo, insieme, perché si tratta del futuro delle nostre generazioni e perché i cittadini eleggendoci ci hanno conferito potere e dovere: il potere di fare le cose e il dovere di andare fino in fondo.

Non si può pensare che la più grande opportunità economica che il nostro Paese potrà disporre, quella del PNRR, sia gestita da poche (pochissime) persone.



Nella mozione abbiamo elaborato interventi innovativi e concreti per ognuna delle sei missioni del PNRR (Sanità, Rivoluzione Verde e transizione ecologica, Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura,

Infrastrutture per una mobilità sostenibile, Istruzione e ricerca, Inclusione e coesione) e chiediamo che possano essere tenuti in considerazione della Giunta e dal Governo, convinti che il presidente Emiliano non lesinerà impegno nel far valere i nostri diritti.




Siamo fiduciosi. Per il resto quella di oggi è una pagina bellissima di politica. La politica che sa e vuole ascoltare, che si mette nei panni dell’altra e dell’altro, che vuole cambiare le cose per migliorarle, per essere sempre a un passo dalla sua gente“.



Loredana Capone – Presidente Consiglio Regionale

Continua a Leggere

Approfondimenti

Covid e nuove povertà, un webinar a Casarano

Una categoria sociale dei “nuovi poveri”, intendendo tutte quelle persone che “per la prima volta hanno sperimentato condizioni di disagio e di deprivazione economica”

Pubblicato

il

Sabato 24 Aprile, ore 17.30, su Piattaforma Zoom Online, il Circolo Culturale “G. D’Annunzio“di Casarano vi invita al webinar: “Pandemia e nuove povertà. Il ruolo della Caritas”.


Una riflessione molto importante su una delle conseguenze più gravi che la Pandemia Covid 19 ha causato in quest’ultimo anno: la serissima crisi economica e sociale che ha colpito la gran parte dei settori produttivi e che ha determinato un inevitabile aumento della povertà e delle diseguaglianze socio- finanziarie nel mondo.


A tal proposito è preciso ed inequivocabile il Rapporto Caritas 2020 che parla infatti della categoria sociale dei “nuovi poveri”, intendendo con tale definizione tutte quelle persone che “per la prima volta hanno sperimentato condizioni di disagio e di deprivazione economica tali da dover chiedere aiuto”: oggi “quasi una persona su due”, ed evidenziando soprattutto le condizioni di grave difficoltà in cui sono precipitate anche e soprattutto le donne e i bambini.


Tale crisi ha investito inesorabilmente l’intero nostro Pianeta e richiede oggi, da parte dei Governi e delle Istituzioni sia pubbliche che private, delle risposte certe e determinate.


L’intera collettività mondiale, nello stato attuale in cui si trova, deve ricevere dei segnali positivi, delle rassicurazioni non solo dal punto di vista sanitario ma anche e soprattutto dal punto di vista economico, imprenditoriale e sociale.

Proposte di nuovi modelli riorganizzativi, che possano trasformare la visione negativa di questa crisi in un’ opportunità di ripresa, di crescita e di ripartenza.


L’incontro prevede i saluti della Presidente del Circolo Culturale “G. D’Annunzio” di Casarano, dott.ssa Maria Nuccio e del Sindaco di Casarano Ottavio De Nuzzo e gli interventi dell’economista, prof. Pasquale Stefanizzi sulla crisi economica Covid 19; dell’avv. Eufemia Ippolito, BPW International Executive Finance Officer sull’attuale situazione economica in Europa; della dott.ssa Fiammetta Perrone, Pedagogista – G.O. Tribunale dei minorenni di Lecce, sulla crisi che ha colpito le categorie sociali più deboli ; di don Giuseppe Venneri, Direttore Caritas Diocesana di Nardò-Gallipoli sull’importante ruolo della Caritas in tale contesto.


Introduce e modera l’avv. Giuseppe Nuccio, coordinatore del “Centro Ascolto Caritas” di Casarano.


Sarà possibile richiedere il link del collegamento alla Piattaforma Zoom alla seguente email: circoloculturaledannunzio2020@gmail.com o al messenger della pagina fb @circolo.culturale.gabrieledannunzio.casarano https://www.facebook.com/circolo.culturale.gabrieledannunzio.casarano

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus