Connect with us

Cronaca

Depressa di Tricase: spavento in via Brenta

Nei pressi di un circolo è esplosa una bomba carta o forse un grosso petardo costruito artigianalmente che nella deflagrazione ha mandato in frantumi alcuni vetri e, soprattutto, spaventato e tanto gli abitanti della zona

Pubblicato

il

Un boato ha squarciato la solita sonnolenta e silenziosa serata di inverno a Depressa, la piccola frazione di Tricase.


In via Brenta nei pressi di un circolo è esplosa una bomba carta o forse un grosso petardo costruito artigianalmente che nella deflagrazione ha mandato in frantumi alcuni vetri e, soprattutto, spaventato e tanto gli abitanti della zona.


Questi ultimi scossi dalla fortissima deflagrazione si sono immediatamente riversati in strada per cercare di capire cosa stesse accadendo.

Fortunatamente nessuno si è fatto male.


Resta da capire chi e perché ha lasciato esplodere in quel circolo di quella via abitata l’ordigno o grosso petardo che fosse.


Cronaca

Abbraccia anziano e gli ruba mille euro: scippo alle Poste di Galatina

Pubblicato

il


Si avvicina ad un anziano signore vicino all’ufficio postale e lo deruba di mille euro. Identificata e denunciata dalla Polizia di Stato.

Nella mattinata di ieri, nei pressi dell’Ufficio Postale di Piazza Cesari a Galatina, è stato consumato il furto di 1000 euro ai danni di un 81enne del posto, ad opera di una giovane donna straniera, successivamente identificata e denunciata.

La pattuglia del Commissariato di Galatina intervenuta sul posto ha accertato che, una giovane ragazza, dall’accento dell’est europeo, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, aveva raggirato ed asportato dalla tasca dei pantaloni, la somma in contanti di Euro 1.000 ad un 81enne, prelevati poco prima dal bancomat di una banca.
Un testimone aveva visto la ragazza giungere a bordo di una vettura Audi con targa estera, all’interno della quale c’erano altre quattro persone, due donne e due uomini. La ragazza, descritta da vittima e testimone come di bassa statura, età 25 anni circa, corporatura esile, capelli corti, dopo essere scesa dall’auto, si era diretta verso l’anziano signore, ancora seduto all’interno del suo veicolo, e lo aveva abbracciato, tastandolo su tutto il corpo. Qui, l’uomo l’aveva allontanata e si era diretto verso la porta d’ingresso dell’Ufficio postale dove era stato raggiunto dalla ragazza che, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, lo aveva riabbracciato nuovamente. L’uomo, infastidito da questo atteggiamento, aveva iniziato ad urlarle contro attirando l’attenzione degli astanti e, solo a quel punto, la donna si era allontanata definitivamente.
La vittima si è avveduta del furto solo quando, all’interno del predetto ufficio postale, era giunto il suo turno per fare l’operazione di deposito.
Appreso quanto accaduto, gli agenti del Comm.to di Galatina contestualmente alla ricerca dell’auto hanno provveduto a dare la nota di ricerca via radio. Nel pomeriggio, verso le ore 16.00, una pattuglia della Sezione Volanti della Questura di Lecce, ha intercettato l’auto segnalata, in via Leopardi, con a bordo due uomini e tre donne, tutti di nazionalità rumena.




Le descrizioni fornite e i successivi riscontri hanno permesso, poi, di collegare una delle tre donne, M.S. rumena 27enne al reato consumato in mattinata a Galatina e denunciarla in stato di libertà per furto aggravato. Del denaro, purtroppo, nessuna traccia.


Continua a Leggere

Cronaca

Litiga con un 37enne, lui gli dà fuoco alla macchina

Pubblicato

il


Avevano discusso. Litigato per futili motivi. Ma mai, uno dei due, avrebbe potuto pensare che l’altro sarebbe arrivato a dargli fuoco all’auto.





L’episodio “sciolto” dai carabinieri di Nociglia riguarda l’incendio di una vettura risalente allo scorso 9 aprile. Il proprietario, recatosi in caserma a denunciare l’accaduto, aveva raccontato di aver lasciato la sua vettura in sosta su una strada pubblica di San Cassiano. Al suo ritorno, la macchina, una Audi grigio metallizzato, era stata bruciata nella sua parte anteriore sinistra, nei pressi del fanale.




Raccolta la testimonianza della vittima, i militari si sono mossi subito nella direzione di alcuni potenziali sospettati. Tra questi, un 37enne col quale il proprietario della vettura in questione aveva avuto, di recente, un diverbio.





L’indagine condotta dai carabinieri ha permesso di raccogliere elementi tali da ritenere che il responsabile del gesto sia stato proprio il 37enne. Così, nelle scorse ore, è scattata la denuncia per lui. Il danno procurato alla vettura, non coperta da polizza antincendio, ammonta a Circa 500 euro.


Continua a Leggere

Cronaca

Bypassa contatore: furto di corrente da oltre 11mila euro

Pubblicato

il


Furto d’energia ben architettato a Presicce-Acquarica ad opera di un cittadino del posto.





Un 59enne incensurato è stato sorpreso questa settimana dai carabinieri della locale stazione nella flagranza di reato.





L’uomo aveva bypassato il misuratore elettrico del contatore, allacciandosi direttamente alla rete Enel. Gli accertamenti dei militari han permesso di stabilire che il 59enne aveva orchestrato il tutto ben 5 anni fa e quindi, per tutto questo lungo periodo, ha sottratto energia senza pagarla.




I carabinieri hanno prontamente avvisato il fornitore di quanto riscontrato. Secondo le stime, sarebbero stati rubate circa 55mila kw di energia, per un valore approssimativo di 11mila e 600 euro.





Il responsabile della vicenda è stato deferito a piede libero mediante segnalazione all’autorità giudiziaria.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus