Connect with us

Cronaca

Derby truccato: risarciti tifosi di Lecce e Bari

Sentenza storica: oltre alla condanna dell’ex presidente Semeraro, il giudice ha disposto, tra le altre cose, il pagamento di 400euro a 260 sostenitori

Pubblicato

il

Fu un derby combinato, quell’ormai famoso Bari-Lecce del 15 maggio 2011. Lo ha stabilito, come ci si aspettava già, il Tribunale di Bari, secondo cui il club giallorosso pagò 200mila euro per vincere l’incontro. La vera novità, però, sta nella sentenza, che obbliga i protagonisti a risarcire i tifosi.


Pierandrea Semeraro

Pierandrea Semeraro


Non era mai accaduto infatti nella storia della giustizia sportiva che una società di calcio dovesse ripagare i suoi sostenitori, sentitisi traditi dalla combine tra le società per le quali fanno il tifo. Il giudice ha stabilito il risarcimento di 400 euro ciascuno per 260 supporter (170 leccesi e 90 baresi) che erano allo stadio a vedere la partita.


Ovviamente, questa non è l’unica sanzione comminata dal Tribunale. L’ex presidente del Lecce calcio Pierandrea Semeraro e l’imprenditore Carlo Quarta sono stati condannati ad un anno e sei mesi di reclusione, cui si aggiungono 10mila euro di multa.

E’ di 5mila euro invece la multa inflitta a Marcello Di Lorenzo, condannato a nove mesi di reclusione. Di Lorenzo è l’amico di Andrea Masiello, ex difensore del Bari che segnò l’autorete che permise di chiudere la partita come concordato. Quest’ultimo, nell’ambito dello stesso procedimento giudiziario ha patteggiato assieme a Gianni Carella e Fabio Giacobbe.


Per tutti, il giudice ha poi disposto la sospensione della pena ed un Daspo di sei mesi, ossia l’interdizione dagli uffici direttivi della società con “divieto di accedere ai luoghi dove si svolgono competizioni sportive o si accettano scommesse”.


Figc e Confconsumatori si sono costituiti parte civile. Per loro il risarcimento andrà quantificato in sede civile, ma per il momento il giudice ha condannato gli imputati a corrispondere loro rispettivamente 5mila  e mille euro.


Cronaca

Topi tra i bambini: chiusa scuola dell’infanzia a Taurisano

Derattizzazione non ha sortito effetto sperato nel plesso di via Rimembranze: nuova ordinanza per nuovo intervento

Pubblicato

il

E’ ormai caccia al topo a Taurisano dove torna a chiudere i cancelli la scuola dell’infanzia “Lopez y Rojo”, proprio a causa del perdurare della presenza di topi nell’edificio scolastico.

Già chiusa dal 27 al 30 settembre scorsi, su ordinanza del sindaco, la scuola di via Rimembranze era stata sottoposta ad intervento di derattizzazione che sembra però non aver sortito gli effetti sperati. La scuola oggi è finita nuovamente sotto i riflettori a causa dell’avvistamento di alcuni topi nelle vicinanze dell’istituto.

Le mamme, riunitesi stamani in prossimità del plesso, hanno chiesto il trasferimento delle classi presso una struttura idonea, nell’attesa che in via Rimembranze tornino le condizioni idonee alla riapertura. Anche al fine di scongiurare il ripetersi di chiusure che sommano al rischio sanitario un disservizio notevole per le famiglie.

Il sindacoGuidano, recatosi sul posto, ai microfoni di Antennasud ha anticipato una nuova ordinanza che porterà ad una chiusura della scuola da domani, mercoledì 4 ottobre, sino a venerdì. Per permettere quello che sarà il terzo intervento di derattizzazione in poche settimane.

Continua a Leggere

Cronaca

Auto si ferma e viene tamponata in tangenziale

Sulla carreggiata direzione nord

Pubblicato

il

Incidente in mattinata in tangenziale a Lecce.

Sinistro sulla ovest, direzione Brindisi, all’altezza dell’uscita per Lequile, poco prima delle ore 7.

Una Fiat Panda ed un furgone protagonisti: violento impatto e gravi danni all’auto, su più lati.

Coda in tangenziale

Anche dopo i soccorsi, lunghe code in tangenziale per un paio d’ore.

Sul posto polizia locale e personale Anas.

Secondo una prima ricostruzione, la Fiat Panda era in panne quando è sopraggiunto il furgone che non avrebbe visto l’ostacolo e lo avrebbe colpito in pieno.

Continua a Leggere

Cronaca

Incidente a Torre Nasparo: uomo in moto condotto in ospedale

Coinvolta anche un’auto sulla litoranea nel territorio di Tiggiano

Pubblicato

il

Incidente stradale sulla litoranea di Tiggiano nel pomeriggio di oggi, domenica 2 ottobre.

Coinvolte una macchina ed una moto, all’altezza di Torre Nasparo. Per il conducente del mezzo a due ruote, rimasto sulla carreggiata, una caduta rovinosa.

Dopo una chiamata al 118, è accorsa sul posto un’ambulanza che lo ha soccorso e condotto in ospedale, il “Cardinale Panico” di Tricase.

Cosciente al momento dell’intervento dei sanitari, l’uomo non verserebbe in condizioni critiche. Nessun altro ferito nell’incidente.

Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Tricase ed i vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase. Dinamica in fase di ricostruzione.

Dopo le operazioni di soccorso ed i rilievi, è stato ripristinato il regolare flusso del traffico.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus