Connect with us

Cronaca

Evade domiciliari dopo rapina a Taviano: in carcere

Pizzicato due volte fuori casa, nonostante gli arresti: disposto il trasferimento in carcere per 29enne di Ugento, a pochi giorni dal patteggiamento della pena

Pubblicato

il

Era ai domiciliari dopo una rapina dello scorso aprile, ma non li rispettava.


Gianluca De Paolis, 29 enne di Ugento, si è visto aggravare la misura detentiva a poche ore dal patteggiamento della pena per un colpo ad un supermercato di Taviano: l’uomo, con altri due “colleghi”, prese d’assalto il market Conad per poi fuggire a bordo di una Panda. La fuga fu però breve: i carabinieri circondarono ed arrestarono il gruppo.


Appena 5 giorni fa la notizia del patteggiamento a 3 anni di reclusione, mentre gli altri due rapinatori andranno a processo con rito abbreviato.

Non c’è pace però per De Paolis: nella giornata di ieri i carabinieri gli hanno notificato un insaprimento della misura detentiva  a causa di due episodi in cui è stato sorpreso fuori casa dai carabinieri, gli scorsi 26 agosto e 28 settembre.


Nelle due occasioni il giovane era stato deferito, con l’accusa di evasione, all’autorità giudiziaria, la quale ha disposto quindi il suo trasferimento in carcere.


Cronaca

Sei positivi: 5 migranti e un contagiato da un rientrante da Malta

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Puglia, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 13 agosto 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.746 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 16 casi positivi: 5 in provincia di Bari, 1 in provincia di BAT, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 5 di residenza non nota.

Non sono stati registrati decessi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 262.847 test.

3979 sono i pazienti guariti.

276 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4809, così suddivisi:

1568 nella Provincia di Bari;

390 nella Provincia di Bat (un caso attribuito ieri a Bari è stato attribuito oggi alla Bat)

681 nella Provincia di Brindisi

1250 nella Provincia di Foggia;

598nella Provincia di Lecce;

285 nella Provincia di Taranto;

32 attribuiti a residenti fuori regione;

5 residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 13.8.2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/4z2M5

Dichiarazioni dei DG delle Asl di Bari, Brindisi, Lecce e Foggia

Sei sono i casi di positività registrati oggi tra Bari e provincia – dichiara il dg della Asl Bari Antonio Sanguedolce – e riguardano 3 persone rientrate dalla Grecia, 1 contatto stretto di un caso già accertato e sorvegliato di Altamura, un caso già in isolamento fiduciario e un uomo di 83 anni sintomatico ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico. Il Dipartimento di prevenzione della Asl prosegue senza sosta il lavoro di tracciamento e di prevenzione della diffusione del virus, monitorando ogni eventuale contagio”

“Il caso in provincia di Brindisi – dice il direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone – riguarda un pugliese che lavora in Emilia Romagna ed è stato di recente in vacanza in Croazia. È venuto in Puglia dove si trovano i suoi parenti: si è subito autosegnalato e ha riferito che un contatto stretto al rientro in Italia dalla Croazia era risultato positivo. È stato sottoposto a tampone e si trova in isolamento fiduciario”.

“I casi registrati oggi in provincia di Lecce riguardano 5 migranti domiciliati nelle aree di isolamento di un centro di accoglienza e una persona che ha avuto contatti con uno dei giovani salentini rientrati positivi da Malta. Il Dipartimento di Prevenzione prosegue con cura le attività di tracciamento per individuare precocemente eventuali nuovi casi.

Ricordo l’importanza dell’obbligo di autosegnalazione sul sito della Regione Puglia per chi arriva in provincia di Lecce da fuori Regione e dall’estero”, ha dichiarato il Dg della Asl Lecce Rodolfo Rollo.

I nuovi casi di persone positive al COVID 19 registrati oggi in provincia di Foggia sono 3.  Di questi 2 sono collegati a focolai preesistenti. Nel terzo caso si tratta di un cittadino straniero presente sul territorio provinciale.

 “I focolai – dichiara il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla – sono, al momento, circoscritti e monitorati dai servizi aziendali. Invitiamo la popolazione a tenere comportamenti corretti e adeguati alle circostanze poiché sono l’unico strumento di contrasto alla diffusione del virus”.

Continua a Leggere

Cronaca

Barca affonda durante gita: salvata famiglia in mare

Pubblicato

il

Ancora una disavventura in mare al largo delle coste salentine.

Dopo il natante ribaltatosi nelle acque di Otranto e dopo lo scontro tra due imbarcazioni (descritto da uno dei protagonisti), oggi una barca di 6 metri è affondata nel mare di Melendugno.

A poche centinaia di metri dalla costa di Torre Sant’Andrea, un natante ha iniziato a imbarcare acqua durante una gita.

Una motovedetta della Guardia Costiera di Otranto ha prontamente tratto in salvo la famiglia in difficoltà. Sconvolti dall’accaduto, i malcapitati sono stati condotti nel porto di San Foca e tranquillizzati.

Continua a Leggere

Cronaca

Finalmente i nuovi semafori a Surano sulla SS275

Pubblicato

il

Ci voleva un articolo? Forse sì.

Dopo sei mesi i semafori dell’incrocio nei pressi del centro commerciale Gulliver di Surano, sulla Strada Statale 275 Maglie-Leuca, tornano finalmente tutti in funzione.

In un nostro articolo, la settimana scorsa, denunciavamo lo stato di abbandono della pericolosa intersezione.

Uno dei semafori, quello dal lato della strada per Surano, sembrava reduce da uno scontro a fuoco. Caduto a pezzi, era rimasto in piedi per settimane parzialmente funzionante e sempre più maciullato.

Dal lato opposto dell’incrocio un altro semaforo ha dovuto attendere mesi prima di essere ripristinato e di tornare in funzione. Sulla via proveniente da Ruffano si incontrava ciò che era rimasto del palo divelto a febbraio in un incidente stradale.

La settimana dopo la nostra pubblicazione, spuntano finalmente i semafori nuovi.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus