Connect with us

Alliste

Rapinarono market a Taviano: un patteggiamento e due riti abbreviati

Tre anni di reclusione la pena concordata da uno dei tre banditi per il colpo dello scorso aprile, finito con una fuga fallimentare

Pubblicato

il

Era lo scorso 13 aprile quando tre rapinatori presero d’assalto il supermercato Conad di Taviano.

È di poche ore fa invece la notizia del patteggiamento della pena di uno di loro: il 29enne casaranese Gianluca De Paolis ha concordato una condanna a 3 anni di reclusione.

I due suoi “colleghi” invece hanno richiesto il rito abbreviato.

Il giorno della rapina, la banda fece irruzione a volto coperto e con un fucile nel market, facendosi consegnare il registratore di cassa con 675 euro contanti. I carabinieri si misero sulle loro tracce, innescando un inseguimento con la loro Fiat Panda rossa in fuga dal luogo del misfatto in direzione Racale.

Vistisi inseguiti, i rapinatori iniziarono a lanciare dai finestrini parti del ricevitore di cassa appena rubato. Certi a quel punto di aver focalizzato il giusto obiettivo, i carabinieri li hanno e bloccati. I primi due fermati furono Giglio Salvatore Alfarano, 24enne di Alliste, e lo stesso Gianluca De Paolis, 28enne di Casarano. Il terzo, Antonio Gaetani, 27enne di Alliste,  fu raggiunto dopo un breve inseguimento a piedi.

L’auto utilizzata per la rapina risultò appartenente alla madre della convivente di uno dei rapinatori.

L’ulteriore conferma, qualora ce ne fosse bisogno, delle responsabilità dei tre individui fermati, arrivò dalle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza.

Alliste

Getta l’eroina nel water ma non evita l’arresto

I carabinieri della Stazione di Racale con il supporto del personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia arrestano spacciatore ad Alliste

Pubblicato

il

Getta eroina nel water ma i carabinieri lo scoprono, ritrovano l’involucro con la droga nel pozzetto fognario e lo arrestano.

Dovrà così rispondere di detenzione e spaccio G.R., 49 anni, di Alliste, fermato dai carabinieri della Stazione di Racale con il supporto del personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia.

Oltre ai 35 grammi di droga, nella sua abitazione i militari dell’Arma hanno rinvenuto un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 665 euro in contanti, probabilmente provento dello spaccio.

Il 49enne spacciatore è ora agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Continua a Leggere

Alliste

Casarano, Matino, Alliste: cinque denunce per droga

Segnalati alla Prefettura 8 giovani per uso non teurapeutico sostanze stupefacenti

Pubblicato

il

Nell’ambito della loro giurisdizione i carabinieri della Compagnia di Casarano, impegnati in servizi coordinati di controllo del territorio hanno denunciato XX persone per reati legati al possesso e/o spaccio di droga.

A Matino denunciato un uomo che fermato in via C. Colombo e perquisiti, è stato colto in possesso di 0,45 grammi di cocaina.

A Casarano, invece è finito nei guai un uomo fermato in via Corsica e pizzicato con tre involucri contenenti 26,6 grammi di marijuana.

Sempre a Casarano, un’altra persona è stata denunciata perché a seguito di perquisizione domiciliare è stata trovata in possesso di un involucro contenente 4 grammi di marijuana.

Ad Alliste, i carabinieri della Stazione di Racale hanno denunciato un uomo che in casa deteneva 2 involucri in cellophane contenenti rispettivamente 5,3 grammi di eroina e 0,9  grammi di cocaina.

Un uomo fermato sulla Via Vecchia Matino-Collepasso, denunciato perché colto in possesso di un contenitore contenente 123 grammi di marijuana.

Nell’amito della loro giurisdizione i carabinieri della Compagnia di Casarano hanno segnalato alla Prefettura 8 giovani per uso non teurapeutico sostanze stupefacenti.

Continua a Leggere

Alliste

Mercato settimanale: Alliste mantiene le distanze

L’afflusso delle persone è contingentato grazie anche alla presenza di Polizia Locale e Protezione Civile

Pubblicato

il

Oggi ad Alliste il mercato settimanale si svolge regolarmente anche se ovviamene in forma ridotta e non con tutti i generi solitamente in esposizione e vednita.

L’afflusso delle persone è regolamentato da un accesso presidiato grazie all’impiego della Polizia Locale e della Protezione Civile.

L’imperativo è sempre lo stesso: il rispetto del distanziamento sociale e con il diniego ad assembramenti pericolosi.

(Foto Fabrizio Casto)

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus