Connect with us

Cavallino

Furgone contro bici, anziano ferito sull’asfalto

Pubblicato

il

Incidente in mattinata sulla strada che collega San Cesario a Cavallino.

Un furgone da lavoro condotto da un 29enne di Nardò ha colpito un 79enne in bici.

Quest’ultimo è rovinato sull’asfalto, perdendo i sensi e riportando un taglio alla nuca.

Sul posto casualmente un infermiere fuori servizio che si è immediatamente fermato a prestare soccorso.

Poi l’arrivo del 118 e la corsa in ospedale per l’anziano ferito. Nonostante il preoccupante quadro iniziale, all’arrivo al Vito Fazzi la situazione è fortunatamente parsa meno grave del temuto. Non sarebbero gravi infatti le condizioni dell’anziano.

Campi Salentina

Controlli sugli spostamenti: oltre 100 deferiti in due giorni

Fuori da casa senza comprovate esigenze come da decreti su coronavirus: centinaia di veicoli fermati dai carabinieri, chiuso un ristorante

Pubblicato

il

I carabinieri, nella giornata di ieri ed in quella di venerdì, han continuato a mettere in atto sul territorio provinciale specifici servizi finalizzati al rispetto delle disposizioni del d.p.c.m. 8, 9 e 11 marzo 2020.

Nel magliese

I militari di Maglie han proceduto al controllo di 85 persone e di 37 veicoli all’esito dei quali, nei comuni di Maglie, Poggiardo, Soleto, Martano e Corgliano d’Otranto, hanno deferito in stato di libertà 13 individui che circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità, in violazione delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19.

Lecce e dintorni

I controlli effettuati nella giornata di sabato dai militari di Lecce hanno interessato invece 71 persone e 38 veicoli controllati.

Deferimenti nei comuni di Lecce, San Cesario, Lizzanello, San Pietro in Lama, Cavallino, Melendugno, Monteroni di Lecce e Surbo. Sono 28 le persone che circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità, in violazione delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19: tutti deferiti.

Zona Campi

Altre 143 persone controllate e 100 veicoli invece grazie all’operato dei carabinieri di Campi. In 19 sono stati deferiti in stato libertà per gli stessi motivi.

Il gallipolino

I militari di Gallipoli hanno verificato invece 71 veicoli e 92 soggetti, deferendo in stato libertà 36 persone che circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità.

Nel Capo di Leuca

I carabinieri della compagnia di Tricase, nell’ambito di medesimi servizi preventivi, hanno controllato 87 soggetti e 72 veicoli, deferendo in stato di libertà 7 individui in quanto controllati fuori rispettive abitazioni in mancanza di lecite comprovate esigenze.

Inoltre a Corsano hanno eseguito un provvedimento di sospensione per giorni 30 di attività commerciale. Il provvedimento, emesso dalla Prefettura, era a carico di una attività ristorativa del posto che, in un controllo precedente, era stato sorpreso violare la norma sull’orario di chiusura.

Continua a Leggere

Cavallino

Vola giù dalla tangenziale: incidente schok per 41enne

Pubblicato

il

Incidente spaventoso in mattinata sulla tangenziale est.

Una donna di 41 anni è volata giù dalla carreggiata a bordo della sua Fiat Croma.
Dopo aver perso il controllo del mezzo all’altezza di Cavallino, è finita oltre il guardrail cappottandosi.

Sconvolta per l’accaduto, la malcapitata è stata soccorsa tempestivamente dal 118, contattato a sua volta da automobilisti che avevano assistito al sinistro. Fortunatamente al grande spavento non son corrisposte gravi ferite.

Accorse anche le forze dell’ordine per rilievi e messa in sicurezza della zona.

Foto da Leccesette

Continua a Leggere

Cavallino

Raid incendiario al bar che avrebbe aperto a giorni

L’atto intimidatorio, con modalità mafiose, è avvenuto nella serata di ieri,

Pubblicato

il

Piromani appiccano un incendio all’interno di un locale a Cavallino, nel piazzale della stazione di servizio: una nuova attività, un bar, che sarebbe stato inaugurato tra quattro giorni, è andato a fuoco.

L’atto intimidatorio, con modalità mafiose, è avvenuto nella serata di ieri, nel mirino il distributore “Esso” nei pressi dello svincolo.

I malviventi sono entrati dalla porta antipanico del retro ed hanno appiccato le fiamme. I danni sono ben evidenti e si parla di decine di migliaia di euro.

Sul posto, i vigili del fuoco del comando provinciale e gli agenti di polizia, che ora, assieme ai colleghi della squadra mobile di Lecce, hanno dato il via alle indagini.

Gli investigatori stanno visionando tutti i filmati disponibili compresi quelli delle telecamere installate lungo le stazioni di servizio della vicina tangenziale.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus