Connect with us

Cronaca

Giornata di riconoscimenti per l’Ass. Nazionale Carabinieri di Tricase

Pubblicato

il


Riceviamo e pubblichiamo: a cura di Associazione Nazionale Carabinieri MAVM Brigadiere Antonio Cezza





Dopo un anno di fermo forzato, causato dall’emergenza sanitaria ancora in atto, l’Associazione Nazionale Carabinieri M.A.V.M. Brig. Antonio Cezza – Sezione di Tricase, nella giornata di ieri, ha voluto riprendere le proprie attività, iniziando proprio con una cerimonia di premiazione sobria.





Si è tenuta la premiazione di alcuni soci effettivi, soci familiari e soci simpatizzanti che, in vari modi, si sono distinti con il loro impegno nella promozione di attività, collaborazione e presenza attiva per la crescita dell’intero sodalizio.




I premiati sono:
– Consigliere di Sezione Brig. Capo (r) Rocco Vincenti – Miggiano
– Consigliere di Sezione Brig. (r) Donato Peluso Tricase Socio Effettivo App. “S” (r) Raffaele Leggiero – Tricase
-Socio Familiare dott. Luca Leone – Tricase
-Socio Simpatizzante dott. Dario Martina – Tricase, al quale va aggiunta una nota di riscontro e di ringraziamento speciale, a seguito della sua fattiva vicinanza avuta nei confronti dell’Associazione, e la sua disponibilita in occasione degli incontri avuti con gli studenti delle scuole medie di Tricase nella produzione del convegno con tema “Le missioni di Pace all’estero delle nostre Forze Armate” nel particolare sui “Caduti di Nassiriya”.





La premiazione si è svolta all’interno della sede situata in via Vittorio Emanuele in Tricase, alla presenza di soci e familiari, nonché dalla illustre presenza delle seguenti personalità locali: quella del Sindaco di Tricase Antonio De Donno, del Giudice dott. Vittorio Raeli, Procuratore della Corte dei Conti della Regione Basilicata, e del Prof. Herve’ Antonio Cavallera, i quali, con la loro presenza, hanno dato lustro e vicinanza al sodalizio procedendo, nel contesto della cerimonia, a premiare i soci interessati.





A conclusione, le personalità intervenute prendendo la parola per un breve intervento, hanno profuso parole di elogio all’intero sodalizio, per la continua e fattiva presenza sul territorio posta in essere da oltre un ventennio, intervenendo sul territorio attraverso la realizzazione di vari convegni, per ultimo per nell’impegno dato in modo volontario e in collaborazione con l’amministrazione Comunale, per il servizio svolto di concerto con le altre associazioni di volontariato dall’inizio dell’anno ad oggi principalmente presso il centro vaccinale ex Acait di Tricase, inoltre nell’impegno prestato nei vari servizi svolti presso le scuole, per la vigilanza sul rispetto delle disposizioni riguardanti l’uso delle mascherine, distanziamento e assembramenti da parte degli studenti alle fermate degli autobus e all’ingresso e uscita delle scuole di primo grado.


Copertino

Tenta furto mentre è sotto sorveglianza speciale: nei guai 45enne

I carabinieri analizzano le immagini a circuito chiuso ed incastrano uomo pregiudicato

Pubblicato

il

Ai domiciliari un 45enne di Copertino già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale.

D. C. è stato arrestato venerdì dai carabinieri del posto. I militari erano entrati in azione per un tentativo di furto. Con le telecamere di videosorveglianza del luogo preso di mira dai ladri, hanno potuto risalire all’identità del 45enne.

Raggiunto presso la sua abitazione, l’uomo è stato condotto in caserma. Qui, oltre a conteatargli la violazione degli obblighi già a suo carico, imposti dall’autorità giudiziaria, i carabinieri lo hanno denunciato alla stessa per il tentativo di furto.

È scattato così l’arresto, ai domiciliari, su disposizione della Procura.

Foto repertorio

Continua a Leggere

Cronaca

Truffa commessa in Sicilia 11 anni fa: arrestato 57enne ad Ugento

Pubblicato

il

Un vecchio reato commesso lontano dal Salento ha portato ieri all’arresto di un uomo di 57 anni ad Ugento.

I carabinieri della stazione del posgo, nel corso del pomeriggio, hanno raggiunto lavorazione di N. L.: a suo carico, un provvedimento emesso il giorno stesso dalla Procura Generale della Repubblica a Messina. Qui, si era appena concluso l’iter giudiziario riguardante una vicenda registrata nel dicembre 2010.

La Corte d’appello ha ritenuto colpevole l’uomo del reato di truffa. Commesso proprio 11 anni fa nel territorio di Patti, Comune del Messinese.

L’ufficio esecuzioni penali ha così inviato il provvedimento ai militari di Ugento che, tempestivamente, hanno provveduto all’arresto di N. L.

Dovrà scontare una pena residua di 6 mesi di reclusione presso il suo domicilio.

Continua a Leggere

Cronaca

Incidente sul lavoro: muore 42enne a Taviano

Pubblicato

il

Una caduta o un malore. Sarà l’autopsia, si spera, a far chiarezza sulle cause che hanno provocato la morte di un 42enne, trovato oggi senza vita a Taviano.

F. C., operaio di origini albanesi, è stato rinvenuto in fin di vita nei pressi di un laghetto all’interno di una struttura ricettiva di Mancavera (marina di Taviano).

Secondo la prima ricostruzione, la morte dell’uomo sarebbe stata un incidente. Probabile il 42enne stesse svolgendo dei lavori per conto del proprietario della struttura. Infatti quest’ultimo, come atto dovuto, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura, che indaga per omicidio colposo.

La salma dell’operaio è stata condotta presso il Vito Fazzi di Lecce su disposizione dell’autorità giudiziaria. Nelle prossime ore si saprà di più circa l’accaduto.

Taviano intanto, in segno di lutto, ha sospeso i comizi elettorali che erano in programma in queste ore in vista delle amministrative di ottobre.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus