Connect with us

Castrignano del Capo

Giuliano di Lecce piange Gianpiero, scomparso ad appena 37 anni

Pubblicato

il


Un giorno triste. Un risveglio choc per Giuliano di Lecce, che oggi piange un suo giovane figlio.





Gianpiero, un ragazzo di appena 37 anni, è improvvisamente venuto a mancare questa mattina all’alba. Lavorava null’ambulatorio medico di Castrignano del Capo. Le comunità della stessa Castrignano (cui Giuliano fa capo in qualità di frazione) e della vicina Patù, dove era molto conosciuto e ben voluto, si sono strette attorno al dolore della madre, del padre e della sorella.




Gianpiero aveva trascorso questi ultimi giorni in ospedale. Ricoverato per dei problemi di salute, aveva contratto il Covid in reparto e, dopo il trasferimento al Dea di Lecce, lo aveva vinto. Poco prima del rientro a casa la triste notizia, all’improvviso. Domani alle 16 i funerali.


Castrignano del Capo

Leuca, rintracciati nella notte 13 migranti al largo

All’interno del gruppo si contano 8 passeggeri provenienti dall’Afghanistan, 2 iracheni e 3 iraniani. Di essi 2 sono minori non accompagnati

Pubblicato

il

I volontari della Croce Rossa sono intervenuti nella notte per soccorrere 13 migranti al largo delle coste salentine.

Lo sbarco è avvenuto all’interno del porticciolo di Santa Maria di Leuca, dopo l’avvistamento dell’imbarcazione a motore da parte dei militari della guardia di finanza che si trovavano in mare per un’attività di ordinario pattugliamento delle acque territoriali.

All’interno del gruppo si contano 8 passeggeri provenienti dall’Afghanistan, 2 iracheni e 3 iraniani. Di essi 2 sono minori non accompagnati.

Terminate ora le operazioni di sbarco e accoglienza e ultimate le procedure di sanificazione, il gruppo è stato trasferito presso la Masseria Ghermi, alla periferia di Lecce.

Foto Croce Rossa Lecce

Continua a Leggere

Alessano

“Sospesi i servizi in favore di soggetti non autosufficienti”

“Con notevole sgomento il Comune di Alessano, come anche tutti gli altri Comuni facenti capo all’Ambito Territoriale di Gagliano”

Pubblicato

il

Con notevole sgomento il Comune di Alessano, come anche tutti gli altri Comuni facenti capo all’Ambito Territoriale di Gagliano Del Capo, apprende solo in data odierna la sospensione, per dedotti problemi burocratico-amministrativi, dei fondamentali servizi denominati SAD e ADI in favore di soggetti con problematiche di disabilità e non autosufficienza.

Come ben noto infatti entrambi questi servizi sono costituiti dal complesso di interventi di natura socioassistenziale e socio-sanitaria fra loro coordinati ed integrati, erogati a domicilio, per la cura della persona, per la promozione del benessere e per il perseguimento della coesione sociale, garantendo la permanenza nel proprio ambiente di vita, mantenendo il ruolo e l’autonomia dei singoli e/o dei nuclei familiari ed  evitando il ricorso all’istituzionalizzazione impropria e ridurre al minimo il ricorso all’utilizzo di strutture residenziali.
Entrambi i servizi saranno incomprensibilmente sospesi almeno sino al 26 luglio prossimo, con evidente ingiustificabile compromissione dei diritti degli utenti bisognosi, per presunti ritardi sugli affidamenti dei servizi.
Di tutto questo il Sindaco di Alessano è stato informato solo nella mattinata odierna, con una nota pervenuta dall’Ambito, mentre gli utenti ne sono stati informati solo venerdì scorso con una telefonata.
Ed è evidente l’apprensione del primo cittadino per tutti coloro che, fiduciosi nel quotidiano espletamento delle prestazioni di assistenza, oggi si ritrovano privi di un servizio fondamentale per la cura ed il benessere della persona, con evidenti e gravi implicazioni per il proprio stato di salute e per pianificazione delle relative famiglie.
Non vi può essere alcuna giustificazione per un siffatto stato di cose. Qualsivoglia problema burocratico non può e non deve legittimare l’arbitraria e discutibile interruzione di servizi essenziali quali quelli offerti a tutela della salute delle persone con difficoltà sanitarie.
Il Sindaco di Alessano, Francesca Torsello, chiede l’immediata riattivazione dei servizi già nelle prossime ore, perché non si può restare inerti di fronte ad una condotta amministrativa che arreca danno a soggetti con problematiche di disabilità e non autosufficienza.
Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Cade e batte la testa sul lungomare di Leuca: ricoverata in Rianimazione

Incidente per giovane turista francese condotta in codice rosso in ospedale dopo arresto cardiaco

Pubblicato

il

Una turista straniera si è ritrovata improvvisamente in ospedale dopo aver battuto la testa sul lungomare di Leuca.

25 anni, francese, la ragazza è in vacanza in Salento, nel Capo di Leuca. La sua visita all’estremo sud pugliese, però, l’ha vista protagonista di uno sfortunato incidente. La giovane è stata ricoverata nell’ospedale di Tricase dopo una rovinosa caduta ed una corsa in ambulanza.

Si trovava sul lungomare Cristoforo Colombo quando, per cause ancora non chiare, è caduta battendo dapprima la schiena e poi la testa al suolo. Violentemente. Al punto da perdere immediatamente i sensi.

I sanitari giunti in ambulanza dal presidio di Pronto Soccorso di Gagliano del Capo han constatato immediatamente l’arresto cardiaco. È partita la corsa in codice rosso verso l’ospedale di Tricase dove la ragazza è stata ricoverata presso il reparto di Rianimazione.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus