Connect with us

Cronaca

Green pass: controlli a tappeto

Le persone controllate in provincia di Lecce sono state 510, delle quali 6 sanzionate; le attività ed esercizi controllati sono, invece, stati 96, dei quali 2 sanzionati con chiusura provvisoria

Pubblicato

il

Nella prima giornata dei controlli previsti dal D.L. 172 del 26 novembre 2021, l’attività svolta dall’intero comparto sicurezza in provincia, secondo l’Ufficio di Gabinetto della Prefettura di Lecce ha consentito di «dare un segnale di attenzione e di sensibilizzazione sul rispetto degli obblighi sanciti dalla norma a tutela della salute di tutti».


«Benché sia prematuro fare un bilancio sull’attività pianificata nel documento predisposto da questa Prefettura in data 2 dicembre 2021» precisa il Prefetto Maria Rosa Trio“possiamo essere soddisfatti di questa prima giornata che, pur rivelando inevitabilmente situazioni di inadempienza, regolarmente sanzionate, ha evidenziato una generale attenzione da parte dei cittadini e degli operatori economici coinvolti sul rispetto degli obblighi di green pass base e rafforzato. Ringrazio le Forze dell’Ordine per l’attività avviata, che necessita di uno sforzo non indifferente e sono certa che le Polizie Locali sapranno sempre più farsi parte attiva nella programmazione dei controlli nei rispettivi territori. In questa prima settimana ho ritenuto opportuno convocare per giovedì prossimo una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per una valutazione intermedia sui controlli in corso, anche se il confronto sulle misure organizzative con i vertici delle forze di polizia resta quotidiano e costante».


Come da monitoraggio relativo al 6 dicembre 2021, le persone controllate in questa provincia sono state 510, delle quali 6 sanzionate; le attività ed esercizi controllati sono stati 96, dei quali 2 sanzionati con chiusura provvisoria.


Cronaca

Sigilli ai dehors del Martinucci a Maglie

Sequestrata l’area all’aperto collocata in corrispondenza del bar

Pubblicato

il

Sequestrati i dehors del Martinucci di Maglie.

Scattati nelle scorse i sigilli ai tavolini all’aperto del bar di via Trento e Trieste.

Alla base della decisione vi sarebbe una incongruenza tra le condizioni poste dalla Soprintendenza e l’autorizzazione concessa a livello comunale.

Sulla struttura, che da anni insiste sul marciapiede in corrispondenza del locale, sono comparsi i sigilli. Ad apporli, su indicazione delle autorità, la polizia locale.

Continua a Leggere

Cronaca

Ennesimo furto d’auto a Tricase

Pubblicato

il

La frequenza e il numero dei furti stanno cominciando a diventare preoccupanti.

In serata, nei pressi dell’ospedale “Cardinale Panico”, i ladri hanno rubato un’altra auto, una Fiat 500X.

L’episodio segue quello della notte tra lunedì 13 e martedì 14 marzo, quando a Tricase furono rubate addirittura quattro auto: due Fiat Panda, una Alfa Romeo Stelvio ed un’Alfa Romeo Giulia.

L’auto rubata questa sera era nuova fiammante, appena acquistata da un infermiera che, all’uscita dal turno di lavoro all’ospedale tricasino, ha avuto l’amara sorpresa di non ritrovare più la sua automobile.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale Compagnia che hanno aperto le indagini.

Continua a Leggere

Collepasso

Incidente col trattore: muore 69enne

Pubblicato

il

Tragedia in una zona di confine fra i poderi di Cutrofiano, Aradeo e Collepasso.

Un uomo di 69 anni è deceduto mentre stava svolgendo dei lavori col trattore in un terreno agricolo col trattore.

Si tratta di Vincenzo Malorgio, di Collepasso, rimasto vittima di un incidente rivelatosi mortale. Ex perito agrario, il 69enne è morto ieri pomeriggio nelle campagne verso contrada Mezzana.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, si sarebbe scontrato con un grosso ramo di un albero, rimanendo incastrato. Poi mistero: forse un brusco movimento o un’accelerata imprevista del mezzo agricolo.

A lanciare l’allarme i familiari che lo cercavano dopo diverse ore di assenza da casa. Una volta sul posto, la tragica scoperta. Vani i soccorso. Lo scontro gli avrebbe provocato la rottura dell’osso del collo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus