Connect with us

Cronaca

I nostri Vigili del Fuoco al lavoro in Albania

Mentre la terra continua a tremare e il bilancio delle vittime sale anche i pompieri salentini scavano tra le macerie

Pubblicato

il


Mentre la terra continua a tremare in Albania (una nuova violenta scossa ha colpito Durazzo poco prima di mezzogiorno, scatenando il panico tra residenti e soccorritori nei pressi dell’hotel Miramare, sbriciolato dal sisma di martedì) si continua a scavare tra le macerie.


Il bilancio provvisorio è purtroppo salito ad oltre 40 vittime, secondo quanto dichiarato alla tv albanese dal premier Edi Rama. Altri nove corpi sono stati estratti dalle macerie durante la notte. Tra le vittime, ha precisato il premier albanese, ci sono anche quattro bambini tra i tre e gli otto anni e 17 donne. La maggior parte delle vittime è a a Thumane, dove sono state interrotte le ricerche dei dispersi.


Tra i soccorritori sin dal giorno dopo il sisma ci sono anche i Vigili del Fuoco salentini (nove unità dai distaccamenti di Tricase, Maglie e Lecce ingegneri e funzionari)  giunti a Durazzo la sera del 26 novembre a bordo della nave militare Dattilo.


Anche loro stanno dando l’anima nel tentativo disperato di trovare persone ancora in vita sotto le macerie.


Quest’oggi si stanno occupando in particolare di un’abitazione di tre piani abitata da un’intera famiglia e crollata su se stessa (vedi foto).


La palazzina era abitata da un’intera famiglia: dai nonni ai nipoti, 8 persone, una solo in salvo. Sei le vittime i cui corpi sono stati recuperati nel pomeriggio, gli ultimi 4 corpi di una ragazzina di 6/7 anni, due gemellini di un anno e mezzo e una donna adulta, la nonna.

Nella notte ritrovato anche l’ultimo disperso, un anziano disabile.


La sezione operativa di Lecce per là questo venerdì si è spostata su un un’altro cratere di ricerca.



 


 



Attualità

Altri 403 positivi in tutta la regione, 62 nel Salento

403 nuove positività a fronte di 3.065 test registrati con un tasso di positività del 13,14%; 62 i nuovi tamponi positivi nella sola provincia di Lecce

Pubblicato

il

Complice il weekend, meno tamponi  e numero assoluto di nuovi positivi più basso della media degli ultimi giorni.


Il bollettino epidemiologico regionale riporta 403 nuove positività a fronte di 3.065 test registrati con un tasso di positività del 13,14%.


Sono 62 i nuovi tamponi positivi nella sola provincia di Lecce.


Sono stati purtroppo registrati altri 26 decessi: 13 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto.


Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 1.184.798 test; 51443 sono i pazienti guariti; 55512 sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia da marzo 2020 è di 109.831, di cui  8.864 nella sola provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 18 GENNAIO


 





Continua a Leggere

Alliste

Tira fuori una pistola a salve e minaccia un conoscente: denunciato

Pubblicato

il

Deferito in stato di libertà, dai carabinieri della stazione di Racale, un uomo del posto a seguito di intimidazioni aggravate per futili motivi e dall’utilizzo di un’arma.

La sera del 14 gennaio scorso, l’uomo avrebbe infatti minacciato un suo conoscente con una pistola, rivelatasi poi a salve, fedele riproduzione di una beretta modello 92 e priva del tappo rosso. Identificato l’autore e denunciato, i militari hanno sottoposto a sequestro l’arma in seguito all’immediata perquisizione nella sua abitazione.


Continua a Leggere

Casarano

Allacci abusivi a Casarano: sottratti oltre 10mila euro di corrente

Pubblicato

il

La scorsa settimana a Casarano sono stati deferiti in stato di libertà, dai carabinieri della locale stazione, due uomini in seguito ad una segnalazione da parte della società di energia Enel Distribuzione S.P.A.


I due casaranesi avevano realizzato, presso le rispettive abitazioni private, degli allacci abusivi alla rete elettrica pubblica, bypassando così i contatori privati. I militari, giunti sul luogo, insieme al personale di e-distribuzione, hanno accertato il reato. Gli operatori Enel hanno provveduto immediatamente alla rimozione dell’allaccio.


I due uomini, denunciati, hanno sottratto illecitamente corrente per un ammontare di 13mila e 500 euro.

Immagine di repertorio.


 


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus