Connect with us

Cronaca

In debito per la droga, gli bruciano l’auto

Estorsione, minacce, violenza e danneggiamento: tre arresti

Pubblicato

il

Nelle prime ore di oggi gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Lecce, hanno eseguito l’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dalla locale Procura della Repubblica, a carico di Aleandro Capone, 24 anni, Daniele De Vergori, 20 anni, e Nicolò Greco, 21 anni, tutti di Lecce.


Sono ritenuti responsabili in concorso tra loro, dei gravi reati di rapina, estorsione, minacce, violenza e danneggiamento.


De Vergori è indagato anche per possesso ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti, per aver detenuto e ceduto a terzi marijuana.


I tre leccesi, al fine di appianare una situazione debitoria in seguito alla cessione di sostanza stupefacente, pari a 500 euro, da parte di G.C., lo hanno costretto, minacciando violenza ai suoi danni e ai danni del nipote minorenne che in quella occasione lo accompagnava, a farsi consegnare la chiavi dell’autovettura.


In particolare i tre indagati, appartenenti al sodalizio criminoso, destinatari dell’Ordinanza di Custodia Cautelare, dopo essersi impossessati dell’Alfa Romeo Mito di proprietà di G.C., lo hanno costretto ad allontanarsi minacciandolo di morte.

Gli avevano anche “promesso” di restituirgli l’auto quando avrebbe sanato la situazione debitoria. In realtà, senza attendere l’estinzione del debito, il gruppo criminale ha provveduto, nella nottata successiva, ad incendiare l’Alfa Romeo.



Le indagini condotte dagli investigatori della Squadra Mobile di Lecce, e scaturite dalla denuncia presentata dalla parte offesa, hanno consentito di risalire agli autori del reato ed a delineare il concretizzarsi degli episodi delittuosi. Le indagini, che hanno avuto inizio il decorso mese di agosto, si sono concluse ad ottobre,  con la richiesta del provvedimento restrittivo.


Per Capone e De Vergori è stata disposta la custodia in carcere,  per Greco, invece, la misura degli arresti domiciliari.


Casarano

È ancora incubo Covid nelle Rsa: focolaio anche a Casarano

Pubblicato

il


L’incubo Covid continua a tener sveglie le Rsa salentine.





Ambienti protetti, tutelati e isolati che, purtroppo, non sempre possono reggere alla minaccia invisibile e silenziosa del virus. Virus che, talvolta, giunge così in sordina da esser scoperto per caso o da non permettere di ricostruire la catena del contagio.





Mentre a Miggiano la Rssa San Vincenzo tiene botta da ormai qualche giorno (i contagi sono aumentati, ma gran parte sarebbero asintomatici), c’è un nuovo focolaio qualche chilometro più a ovest.




È Casarano a vivere ore di apprensione. La residenza presso il plesso “Euroitalia” ha registrato una serie di positività tra anziani e personale.





Il primo giro di tamponi ha fatto emergere una ventina di casi. Perlopiù ospiti, ma anche un paio di infermieri ed almeno 4 Oss.





Anche qui non è ancora chiara l’origine del focolaio. Sono partiti isolamenti e quarantene e, al momento, per fortuna, non vi sarebbero ricoveri.


Continua a Leggere

Cronaca

Mascherine contraffatte approdano in Salento: in migliaia alla dogana

Pubblicato

il


Nell’ambito dell’attività di contrasto ai traffici illeciti, i funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli in servizio al porto di Brindisi, unitamente ai militari della Guardia di Finanza, hanno sottoposto a sequestro 5.600 mascherine di tipo chirurgico in contrabbando.





La merce viaggiava nascosta all’interno di un camion, sul traghetto proveniente dalla Grecia a attraccato questa mattina nel porto di Brindisi.




Le mascherine sono state prodotte in Cina. Già confezionate e pronte alla messa in vendita sul mercato, riportavano il marchio “CE” ma, al controllo degli agenti, sono risultate prive della documentazione necessaria atta a constarne la sicurezza e l’affidabilità.






Continua a Leggere

Attualità

Altri 163 positivi in provincia di Lecce

Scende però il tasso di positività della Puglia: 8,43% (995 tamponi positivi su 11.790 test registrati). Altri 30 decessi, due dei quali nella nostra provincia

Pubblicato

il

Sono 995 i tamponi risultati positivi su 11.790 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus registrati in Puglia.

Decisamente più basso del trend dell’ultimo periodo il tasso di positività quest’oggi attestatosi all’8,43%.

Nella sola provincia di Lecce sono però 163 i nuovi positivi.

Purtroppo sono da evidenziare altri 30 decessi n Puglia, due di questi nella nostra provincia

Il riepilogo

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria in Puglia sono stati effettuati 1.264.811 test .

60.729 sono i pazienti guariti.

53.715 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 117.506, dei quali 9.707 nella sola provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 26 GENNAIO 2021

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus