Connect with us

Cronaca

In Puglia sei scuole su 10 a rischio

Presentato il rapporto Ecosistema Scuola 2018 di Legambiente. Emergenza sicurezza in Puglia: “Le scuole sicure sono quelle che non ci crollano addosso!”. A Lecce 50 scuole su 83 hanno bisogno di manutenzione urgente

Pubblicato

il

È stato presentato oggi a Napoli il Rapporto Ecosistema Scuola 2018 di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica, delle strutture e dei servizi durante il primo forum ecologista sui processi e strumenti riguardanti il mondo della scuola: i dati sulle condizioni degli edifici scolastici in Puglia sono allarmanti.


Non tutti gli studenti italiani godono della stessa opportunità di crescere in edifici scolastici di qualità e nelle stesse condizioni di sicurezza. Come per altri indicatori socio-strutturali, anche in questo caso emergono sperequazioni che vanno a discapito delle aree più svantaggiate del Paese, con un Nord e Centro Italia che hanno mediamente un patrimonio diffuso di scuole in migliori condizioni di sicurezza e manutenzione rispetto al Mezzogiorno: i capoluoghi pugliesi occupano la parte bassa della classifica con Foggia (82 su 83), Bari (62 su 83) e Lecce (50 su 83). Dati preoccupanti che ci consegnano un quadro tutt’altro che rispondente alla ovattata narrazione del Governo Regionale. Da anni denunciamo le condizioni disastrose dell’edilizia scolastica pugliese, ad oggi, infatti il 62,6% degli istituti pugliesi necessita di manutenzione urgente e solo il 25,3% possiede il certificato di agibilità. Gli interventi da parte del Governo regionale e nazionale risultano insufficienti rispetto alle necessità di messa in sicurezza degli edifici”, dichiara Davide Lavermicocca, Coordinatore dell’Unione degli Studenti Puglia.


È inaccettabile che gli studenti e le studentesse pugliesi debbano vivere la propria esperienza scolastica in edifici insicuri e non a norma il più delle volte per via della mancanza di manutenzione e di adeguamento delle strutture ai nuovi bisogni e ai nuovi strumenti educativi. Il 30,2% delle scuole infatti è stato costruito negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, a fronte di un 7,5% di edifici costruiti tra il 2001 e il 2007, una percentuale che mette in luce la necessità di interventi strutturali per la messa a norma delle strutture”.

Nella città di Foggia più del 75% delle scuole non possiede i certificati di agibilità, collaudo statico, igienico-sanitaria, di prevenzione incendi. Molte scuole, inoltre, non possiedono gli spazi adeguati per un corretto adempimento dell’offerta formativa: solo l’8,4% degli istituti è in possesso di una biblioteca, percentuale irrisoria rispetto alla media nazionale del 37%”, afferma Gennaro Cifinelli, Responsabile Edilizia Scolastica del sindacato studentesco.


Il 12 ottobre siamo scesi in piazza rivendicando, oltre alla piena gratuità dell’istruzione per tutti e tutte, la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Già l’inchiesta regionale che abbiamo lanciato circa un mese fa rispetto alla condizione degli studenti e delle studentesse pugliesi ci ha consegnato numerosi dati sull’inadeguatezza delle strutture e le numerose segnalazioni quotidiane non fanno altre che confermare l’urgenza di intervento. Vivere e studiare in scuole sicure è un nostro diritto sancito nello Statuto dei diritti e dei doveri degli studenti e delle studentesse (art. 2 comma 8), siamo stanchi di slogan, propaganda becere e false promesse sulla nostra pelle: i soldi ci sono a mancare è la volontà politica dei Governi su tutti i livelli che da troppo tempo parlano di noi studenti senza promuovere politiche strutturali rispondenti ai nostri bisogni. Il 16 novembre torneremo in piazza in tutta la Regione per scuole realmente sicure e a misura di studente”, conclude Lavermicocca.


Cronaca

Picco di positività in serata: due ragazzi, due stranieri e un ripositivizzato

Pubblicato

il

Non arrivano buone notizie in serata in ambito Coronavirus.

Una serie di positività è stata riscontrata in giornata e non è ancora entrata nel bollettino epidemiologico.

Ai già noti 5 tra i 19enni rientrati dal viaggio di maturità in Grecia, si aggiungono altri 2 contagiati della comitiva, composta in tutto da 10 giovani.

Poi vi sono due tamponi positivi su altrettanti turisti stranieri: un bimbo di 2 anni ed un uomo di 38.

Infine il cardiologo risultato positivo al Sarscov2 a luglio e poi negativizzatosi, oggi ha nuovamente dato esito positivo al test.

Continua a Leggere

Cronaca

Indagine a Palermo smaschera pedofilo di Gagliano: arrestato

Pubblicato

il

Adescava minorenni via social, tramite messaggistica Whatsapp e profili Facebook.

Usava profili fittizi per procurarsi materiale pedopornografico ed è stato beccato a margine di un’indagine della sezione di polizia giudiziaria della questura di Palermo.

Dal capoluogo siciliano dritti al Capo di Leuca dove è stato identificato I. S., 37enne di Gagliano del Capo.

Acquisite tutte le fonti di prova, per lui sono scattate le manette.

Continua a Leggere

Cronaca

Volo fuori strada per due ragazze di Ruffano: entrambe in codice rosso

Pubblicato

il

Un volo nelle campagne e un ribaltamento a bordo dell’auto nella quale viaggiavano.

Pomeriggio choc per due ragazze di Ruffano, entrambe 20enni, protagoniste di un incidente stradale sulla sp193 che collega Acquarica del Capo a Lido Marini, attorno alle 16e30.

Non è chiara la dinamica del sinistro. Certo è che la Lancia Ypsilon, che una delle due conduceva, dopo aver improvvisamente sbandato, è finita giù nei campi incolti.

Automobilisti di passaggio han subito allertato il 118. Sono arrivati i soccorsi in ambulanza ed hanno trasportato entrambe le ragazze in codice rosso all’ospedale Cardinale Panico di Tricase.

Sul luogo dell’incidente i carabinieri di Tricase.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus