Connect with us

Alessano

Le spoglie del fratello di Don Tonino tornano a casa

Pubblicato

il

Le spoglie di uno dei fratelli maggiori di don Tonino Bello fanno ritorno a casa.

Dopo l’estumulazione avvenuta giovedì a Milano, oggi arrivano nel cimitero comunale di Alessano i resti di Giacinto Antonio Carmine Bello.

Fratello di don Tonino, è il primogenito della famiglia, deceduto durante la seconda guerra mondiale quando Tonino aveva appena 8 anni.


La sua vita


Carmine nacque a Milano il 6 novembre 1919 da Tommaso e Maria Pisani. Dopo di lui, nel 1922, nacque Vittorio Nunzio Emilio, che risulta disperso dopo il bombardamento della corazzata “Roma” avvenuto il 9 settembre 1943. La prima moglie di Tommaso morì nel 1933 e lui ad Alessano si risposò con Maria Imperato, la madre di don Tonino, di Marcello, noto ginecologo scomparso lo scorso anno, e di Trifone, il più piccolo dei fratelli che oggi avrà il compito di accogliere sia l’urna del fratello maggiore che quella con i resti della matrigna, finora anche lei sepolta a Milano.

Carmine visse ad Alessano dal 1934 fino al 1940, quando insieme al fratello Vittorio venne inviato al fronte e gli fu assegnato il ruolo di radiotelegrafista nella prima flottiglia della Marina Militare. Dopo la morte del padre, nel 1942, continuò ad interessarsi dei familiari che versavano in ristrettezze economiche.

In una lettera del 29 giugno 1943 Carmine lodava la promozione di Tonino in quarta elementare: «Bella è stata la notizia di sapere che Tonino è stato promosso in quarta. Bravo, me ne compiaccio e sono sicuro che farà molta strada se Dio vuole. Non ho mai dubitato della sua intelligenza. Speriamo continui sempre così e che non faccia come ho fatto io».


Foto de La Gazzetta del Mezzogiorno


Alessano

Rubò in scuola di Alessano: 18enne di Gagliano finisce in carcere

Pubblicato

il


Rubò pannelli fotovoltaici, cavi in rame e materiale ferroso da un istituto scolastico ad Alessano. È accusato di furto aggravato in concorso, ricettazione e detenzione illegale di armi.





Finisce così in carcere un 18enne di Gagliano del Capo, detenuto presso una struttura minorile di Bari, che ha visto aggravarsi la sua posizione dopo il ritrovamento ad opera dei carabinieri, presso il suo domicilio, di un fucile semiautomatico (detenuto illegalmente) e di alcune cartucce.




Il giovane al momento del furto presso la scuola di Alessano era minorenne. Lo aiutarono nel colpo due maggiorenni, identificati e segnalati all’autorità giudiziaria dai carabinieri della Compagnia di Tricase che ha condotto le indagini.


Continua a Leggere

Alessano

Capo di Leuca e Serre Salentine: finanziati 3,5 milioni di euro

Valorizzazione dei beni culturali e del patrimonio artistico e riqualificazione dei centri urbani: finanziati 43 progetti di 22 paesi dell’area del Gruppo di Azione Locale “Capo di Leuca”

Pubblicato

il

Il Consiglio di amministrazione e il direttore del Gruppo d’Azione Locale “Capo di Leuca”hanno incontrato i 22 sindaci dei Comuni dell’Area d’intervento del GAL per presentare le graduatorie provvisorie relative alle istruttorie dei 4 Bandi pubblici rivolti agli stessi Comuni, con i quali sono stati finanziati 43 progetti per un totale complessivo di 3.479.387,30 euro di contributo pubblico, negli ambiti della valorizzazione di beni culturali e del patrimonio artistico legato al territorio e alla riqualificazione dei centri urbani.

Il GAL “Capo di Leuca” è il soggetto attuatore del Piano di Azione Locale “il Capo di Leuca e le Serre Salentine”, nell’ambito del PSR PUGLIA 2014 – 2020 per la Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale Strategia di Tipo Partecipativo” – Sottomisura 19.2 “Sostegno all’esecuzione degli interventi nell’ambito della strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo”.

MONUMENTI E CULTURA CAPO DI LEUCA

Con l’Azione 1 “I Monumenti e la Cultura del Capo di Leuca“- Intervento 1.1 “Recupero e Valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale” sono stati finanziati 13 Comuni con contributo pubblico totale di 1.705.787,61 euro.

I progetti riguardano la valorizzazione del patrimonio culturale e artistico dei centri urbani e delle campagne. Saranno realizzate iniziative di recupero e funzionalizzazione di immobili e beni di interesse artistico, storico e archeologico, legati alla tradizione culturale dell’area, interventi in siti da destinare a piccoli musei, teatri, archivi, mostre, esposizioni, centri di aggregazione e integrazione sociale, centri di documentazione e di esposizione dedicati alle tradizioni, agli usi, ai costumi e al sentimento religioso.

Nel dettaglio, i progetti presentati dagli Enti locali per questo Bando prevedono che a Morciano di Leuca si procederà alla valorizzazione e al restauro della Chiesa di Santa Maria di Leuca del Belvedere (Leuca Piccola) e dei suoi sotterranei.

Alliste ristrutturerà il Castello Baronale della frazione di Felline, dove sarà allestito un museo e una biblioteca multimediale.

Diversi gli interventi di recupero e valorizzazione: a Tiggiano per “Torre Nasparo” e l’area circostante; a Racale, presso Palazzo D’Ippolito, per il Museo-Laboratorio dell’Emigrazione delle Serre Salentine; a Montesano Salentino si interverrà su “Palazzo Bitonti”; a Casarano per il Sedile e la Torre dell’Orologio di Piazza San Giovanni, destinati a spazio espositivo della cultura locale.

Ad Ugento si recupererà e valorizzerà, nella marina omonima, Torre Mozza e le aree limitrofe, grazie al suo patrimonio materiale e immateriale.

A Gagliano del Capo si riqualificheranno i frantoi ipogei ubicati in via Novaglie; a Specchia si interverrà su Castello Risolo, mediante l’allestimento di sale polifunzionali per conferenze ed esposizioni artistico-museali.

Nel Palazzo Ducale Lopez Y Royo di Taurisano sarà realizzato uno spazio polifunzionale espositivo e per pubblici incontri.

Il Castello Medievale, in località Acquarica del Capo, sarà reso più funzionale dal neo Ente locale di Presicce – Acquarica.

A Matino sarà restaurato il Frantoio Ipogeo di Via Libertà; infine l’ex Chiesa di Sant’Antonio, oggi Centro Culturale Quintino Scozzi, sarà valorizzata dal Comune di Melissano.


FRUIBILITÀ DEL CAPO DI LEUCA

Con l’ Azione 2 “Fruibilità del Capo di Leuca” – Intervento 2.1 “Infrastrutture su Piccola Scala per qualità della vita e per il turismo” sono stati finanziati 5 progetti con contributo pubblico totale di 627.354,94 euro, con i quali si andranno a riqualificare: slarghi, cortili, spazi pubblici ubicati nelle immediate vicinanze di beni di interesse culturale, religioso, artistico, archeologico, con l’utilizzo di tecnologie innovative, integrate con i materiali e le tipologie costruttive tipiche del posto, per realizzare un progetto unitario di storia e cultura, valorizzate anche attraverso forme artistiche e strumentazioni innovative. Grazie al contributo pubblico, a Leuca (Castrignano del Capo) si valorizzerà la Piazza degli Eventi; lo stesso si farà a Corsano con l’area antistante la cappella di San Biagio; la biblioteca comunale e Piazza San Giuseppe, a Presicce-Acquarica si renderà più funzionale lo spazio antistante l’ex Convento degli Angeli in località Presicce.

A Torrepaduli di Ruffano si recupererà e valorizzerà Piazza Carmelitani; lo stesso sarà fatto a Mancaversa (marina di Taviano) al Teatro all’aperto nel Parco Jonico.

MERCATI LOCALI DELLA QUALITÀ

Con l’Azione 3 “Servizi Per La Popolazione Rurale nel Capo di Leuca” – Intervento 3.1 “Mercati Locali della Qualità” con contributo pubblico totale di  673.666,36 euro, sono stati finanziati 5 Comuni che andranno a recuperare e valorizzare i “mercati coperti”, ancora oggi presenti in alcune realtà locali del Capo di Leuca, per destinarli alla commercializzazione delle produzioni tipiche locali e alla valorizzazione delle peculiarità del territorio e dei prodotti dell’agricoltura sociale.

Con il contributo pubblico, a Miggiano verrà valorizzato il Mercato Coperto, ubicato nei pressi del Quartiere Fieristico; a Salve sarà ammodernata e adeguata Piazza Matteotti, mentre a Tricase si renderanno funzionali le “Lamie” ubicate presso la frazione di Depressa.

Ad Alessano si valorizzerà l’esistente Mercato Coperto; nella Marina di San Gregorio (Patù) si andrà a realizzare uno spazio espositivo dedicato al “Mercato Locale della Qualità”.

VILLAGE LIFE

Inoltre, con l’Azione 2 “Fruibilità del Capo di Leuca” – Intervento 2.2 “Fruibilità del Territorio”, con un contributo pubblico totale di  472.578,39 euro, il GAL “Capo di Leuca” ha finanziato 20 Comuni: Alessano, Alliste, Casarano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Matino, Melissano, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Presicce – Acquarica, Racale, Ruffano, Salve, Specchia, Tiggiano, Taurisano, Taviano e Ugento. Queste amministrazioni comunali si doteranno di piccoli mezzi di locomozione ecosostenibili, con i quali potersi addentrare con estrema facilità tra le stradine di campagna e i centri abitati.

Gli stessi Enti locali hanno individuato degli “itinerari” prestabiliti, attraverso i quali andranno a valorizzare le peculiarità culturali, ambientali, artigianali ed enogastronomiche locali, facendo vivere al visitatore un tuffo nella vera village life, nel totale rispetto dell’ambiente, abbinando tradizione e innovazione nell’utilizzo degli strumenti per effettuare una visita turistica ricca di contenuti e sia occasione per un momento di turismo esperienziale.

Continua a Leggere

Alessano

Il sindaco di Corsano presidente della Terra di Leuca

Biagio Raona presiederà l’Unione dei Comuni per i prossimi sei mesi

Pubblicato

il

L’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” comunica che nell’ultima seduta del Consiglio, svoltasi nella sede municipale di Castrignano del Capo, i consiglieri hanno votato all’unanimità la proposta all’ordine del giorno per la nomina a presidente dell’Unione Biagio Raona, sindaco di Corsano; come prevede il vigente Statuto dell’Unione e nel rispetto del principio della rotazione, Raona sarà presidente dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” per i prossimi sei mesi.

I consiglieri presenti hanno ringraziato Francesca Torsello, sindaco di Alessano, presidente uscente, per il lavoro prezioso che ha svolto dal 1° settembre 2019, incarico prorogato a causa dell’emergenza COVID-19 e per averlo svolto in un periodo così difficile.

La Giunta dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” è composta dai sindaci degli Enti locali componenti il sodalizio: Francesca Torsello, sindaco di Alessano; Gianfranco Melcarne, neo sindaco di Gagliano del Capo; Francesco Villanova, sindaco di Salve; Lorenzo Ricchiuti, sindaco di Morciano di Leuca; Giacomo Cazzato, sindaco di Tiggiano; Santo Papa, sindaco di Castrignano del Capo; Gabriele Abaterusso, sindaco di Patù; il Vice Prefetto Claudio Sergi, Commissario Prefettizio del Comune di Specchia.


Gli uffici dell’Unione dei Comuni Terra di Leuca sono a Salve, in Piazza Concordia, presso Palazzo Ramirez. L’Unione si è costituita nel 2001 con i Comuni di: Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve e Tiggiano, ai quali si sono aggiunti il Comune di Castrignano del Capo con Deliberazione del Consiglio dell’Unione n. 4 del 29-05-2018 e il Comune di Specchia con Deliberazione del Consiglio dell’Unione n. 3 del 29-01-2019.

Biagio Raona, 60 anni, laureato presso l’Università degli studi di Roma, svolge la professione di Odontoiatra. Il neo presidente possiede una ricca esperienza di amministratore comunale di Corsano: ha ricoperto l’incarico di assessore all’Urbanistica e alla Cultura dal 1997 al 2001 con l’amministrazione Caracciolo e di capogruppo consiliare di opposizione con l’amministrazione Cazzato dal 2001 al 2004, per poi essere eletto sindaco alla guida di una amministrazione di centrosinistra dal 2004 al 2009; successivamente, dal 2009 al 2014 con l’amministrazione Cazzato è stato capogruppo consiliare di opposizione e dal 2014 al 2015 capogruppo consiliare di maggioranza con l’amministrazione Martella; successivamente, fino al 2019, consigliere di maggioranza, per poi essere eletto dinuovo sindaco di Corsano il 28 maggio 2019 con la lista “Corsano Futura”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus