Connect with us

Castrignano del Capo

Maltempo trascina auto tra gli scogli a Leuca

Spavento nella serata di giovedì: bufera sposta auto in sosta

Pubblicato

il


Il maltempo ha portato corpose precipitazioni ed anche danni nella giornata di giovedì sul Salento.





Uno dei violenti acquazzoni ha colpito Santa Maria di Leuca trascinando quasi in mare una vettura.





Una minicar, di quelle di cilindrata 50, che è possibile guidare con il cosiddetto patentino, è finita giù tra gli scogli a ridosso del lungomare. L’auto era in sosta nei pressi dell’incrocio con via Enea quando una forte raffica di vento l’ha spostata. Una piccola tromba d’aria che ha scosso la marina di Castrignano ed ha quasi sollevato il mezzo in questione.




Nessuno fortunatamente a bordo al momento dell’accaduto. Né tantomeno nessun passante rimasto ferito. Solo una spiacevole sorpresa per i proprietari, assistiti poi nella tarda serata da un carro attrezzi che ha issato l’auto (vistosamente danneggiata) riportandola sull’asfalto.





Lor. Zito


Andrano

Allerta tsunami, così è stato attivato il Piano di sicurezza

Allertati dalla Prefettura, molti sindaci dei Comuni costieri si sono avvalsi della polizia locale e delle associazioni di protezione civile per raggiungere i cittadini con la necessaria tempestività. Sull’intero territorio regionale, è stata sospesa la circolazione ferroviaria

Pubblicato

il

A seguito dell’allerta tsunami di colore rosso, diramata nel corso della nottata, dal Sistema d’allertamento Nazionale per i Maremoti, la Prefettura di Lecce, d’intesa con la Sezione di Protezione Civile della Regione Puglia, ha allertato, a rinforzo della diramazione disposta dal servizio regionale, con ulteriore messaggio whatsapp e apposite chiamate telefoniche, i sindaci dei Comuni costieri per l’attivazione del Piano Comunale di Protezione Civile e per gli ulteriori opportuni provvedimenti volti a limitare le possibili conseguenze del maremoto.

La popolazione residente è stata invitata ad allontanarsi dalla costa ed evitare di percorrere a piedi o in auto tutti i tratti costieri e le strade del litorale fino all’emissione del messaggio di cessato allarme.

Molti sindaci si sono avvalsi della polizia locale e delle associazioni di protezione civile per raggiungere i cittadini con la necessaria tempestività.

Sono stati inoltre preallertati i componenti del Centro Coordinamento Soccorsi per una pronta attivazione dello stesso nella sala operativa della Prefettura nel caso gli eventi lo avessero richiesto.

La Capitaneria di Porto a sua volta ha allertato le imbarcazioni e avvisato tutte le marinerie della costa interessata.

La Prefettura ha tenuto un costante scambio comunicativo con il Comandante di Gallipoli e le Sale operative delle forze di polizia e dei Vigili del Fuoco per il monitoraggio ininterrotto della situazione e per la valutazione dell’evoluzione dei fattori di rischio.

Sull’intero territorio regionale, è stata sospesa la circolazione ferroviaria.

L’evento, previsto per le prime ore del mattino, non ha avuto fortunatamente la gravità temuta, tant’è che, poco alle 7,19, è stato emesso dal Sistema d’allertamento Nazionale per i Maremoti, un nuovo messaggio riguardante il cessato allarme Tsunami.

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Rifiuti in campagna, i soliti idioti

Tra Giuliano di Lecce e San Dana abbandonati sul ciglio della strada un vecchio materasso e due grossi copertoni

Pubblicato

il

Siamo tra Giuliano di Lecce (frazione di Castrignano del Capo) e San Dana (Gagliano del Capo) poco prima dell’incrocio con la via Nazionale che, in direzione nord conduce fino ad Alessano.

La campagna tutto intorno è meravigliosa, nonostante siamo in pieno inverno e gli ulivi, una volta motivo di vanto per tutto il territorio, fatichino a nascondere gli sfregi della Xylella.

Chissà chi ha approfittato della zona, pressoché isolata e lontana da occhi indiscreti, per abbandonare sul ciglio della strada, accanto ad un muretto a secco, un vecchio materasso e due grossi copertoni, probabilmente appartenuti ad un camion.

Uno scempio, uno dei tanti tra le nostre sterminate campagne, l’ennesima dimostrazione della stupidità umana: un pugno nello stomaco, al centro di un autentico paradiso verde.

L’auspicio, ora, è che qualcuno provveda a rimuovere quanto prima quell’obbrobrio nella speranza che prima o poi, questa cattiva abitudine (eufemismo) smetta di essere tale tra chi non ha rispetto per nulla.

Continua a Leggere

Alessano

Statale 275, arriva l’ora del secondo lotto

La prossima settimana la Conferenza dei Servizi a Bari: 6 Comuni si preparano a discutere del tratto tra Montesano e Castrignano del Capo

Pubblicato

il

Mentre l’iter per il primo lotto della nuova strada statale 275 continua la sua corsa contro il tempo, si avvicina l’ora del secondo.

Se infatti il tratto a nord (da Maglie a Tricase), quello ritenuto più urgente, punta l’estate per l’affidamento dei lavori, il restante lotto, quello a sud che andrà da Montesano a Castrignano del Capo, si approssima ad una data importante.

Il prossimo 20 gennaio a Bari infatti si terrà la Conferenza dei Servizi in merito ai lavori della 275 che interesseranno il percorso che attraversa i Comuni di Montesano, Andrano, Tricase, Alessano, Gagliano del Capo e Castrignano del Capo. Una lingua di asfalto meno vicina ai centri nevralgici della provincia e meno trafficata di quella primo lotto che, per questi motivi, nel tempo, è stata considerata non prioritaria rispetto al tratto tra Maglie e Tricase (secondo alcuni un suo rifacimento sarebbe addirittura superfluo).

Si tratta tuttavia di un’opera anche qui importantissima. Perché se è vero che la sua importanza strategica può (secondo alcuni) risultare inferiore a quella del primo lotto, è anche vero che in questo tratto la strada statale 275 si annoda in un pericoloso intreccio con i centri abitati dei Comuni interessati. Molti dei quali vedono il cuore dei loro paesi attraversato quotidianamente dal traffico della 275, con gli annessi e connessi che ne conseguono. Senza dimenticare altre rilevanti peculiarità della zona, come ad esempio quella di Leuca che con il suo porto rappresenta un importante snodo turistico tra Ionio e Adriatico.

I Comuni sopra citati prederanno parte alla Conferenza dei Servizi della prossima settimana, che possiamo considerare una prima immateriale pietra a posa dell’opera. In vista dell’appuntamento di Bari, sono previsti Consigli Comunali nei vari Municipi, al fine di raccogliere richieste e proposte da presentare in Conferenza. L’appuntamento sarà occasione, per ciascuno, per dar valore alle necessità del proprio centro abitato e per tutelarne interessi e ristori.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus