Connect with us

Cronaca

No Tap: presidio a Montecitorio

Presenti i sindaci No Tap del Salento, il governatore Emiliano. Il dott. Serravezza: “Ci è sembrato di intravedere motivi di speranza”

Pubblicato

il

La protesta oggi si è trasferita a Roma, in Piazza Montecitorio, con i sindaci No Tap del Salento, il presidente della Regione Michele Emiliano e il dott. Giuseppe Serravezza.


Serravezza ha dichiarato: “Siamo perfettamente consapevoli che questa battaglia sarà lunga e dura e che siamo solo agli inizi. Per quanto avvenuto oggi a Roma, ci è sembrato di intravedere motivi di speranza fino a ieri inesistenti. Ribadisco la necessità di aprire al più presto un tavolo di confronto tra Governo e Istituzioni locali e di un dialogo tra le parti politiche per il bene delle comunità del Salento”.


Auspico tanto buon senso e responsabilità da parte di tutti, pena una conflittualità sociale permanente che il Salento non può permettersi”, ha aggiunto Serravezza, “per quel che mi riguarda, conto già dalla prossima settimana di tornare al mio lavoro in ospedale, accanto ai pazienti. Naturalmente”, ha concluso l’oncologo salentino, “continuerò a seguire l’evolversi di questa vicenda che ritengo di fondamentale importanza per la salvaguardia della salute delle popolazioni salentine”.


Cronaca

Taurisano-Acquarica: vasto incendio in mattinata

Pubblicato

il

Un incendio ha bruciato stamattina una intera campagna a ridosso della strada provinciale tra il territorio di Acquarica Del Capo e Taurisano.

Attorno a mezzogiorno l’intervento in zona dei vigili del fuoco, a lungo impegnati per donare le fiamme.

Il rogo, di natura ancora ignota, ha distrutto un’ampia porzione di vegetazione, bruciando anche un uliveto.

Il terreno interessato è adiacente alla strada provinciale, in un tratto per giunta molto trafficato nella mattinata odierna: è un pezzo di strada utilizzato da tanti per raggiungere le località marittime sul litorale ionico.

La polizia locale si è occupata della gestione del traffico.

Continua a Leggere

Cronaca

L’Atalanta a tifoso con maglia del Lecce: “Terrone del c***o”

Pubblicato

il

L’Atalanta è senz’altro la squadra del momento per il campionato di calcio di Serie A. Col suo gioco spettacolare ed i risultati incredibili sta incantando il mondo del pallone, anche fuori dai confini nazionali.

Un episodio registrato questo weekend però non fa onore allo staff bergamasco.

Un video inchioda infatti alcuni componenti della compagine dirigenziale e sportiva della Dea mentre apostrofano un tifoso del Napoli che indossa una maglia del Lecce.

Nelle immagini che seguono si vede l’Atalanta raggiungere la stazione per dirigersi a Torino e sfidare la Juventus. Appare poi il tifoso con indosso la maglia del Lecce che si avvicina a Gasperini, l’allenatore dei nerazzurri.

Alla provocazione del supporter meridionale che, in vista della gara con la Juve, chiede: “Ve la giocate almeno quest’anno?”, i bergamaschi rispondono con degli insulti.

Gasperini, che per quanto raccolga elogi per le sue doti da allenatore raramente brilla per sportività, lo liquida con un “pedala co***one“.

Alle spalle della telecamera invece Marco Moioli, team manager della Dea, dà il suo meglio con un “terrone del c***o“. La Procura Federale ha aperto una inchiesta. In seguito sono arrivate le scuse degli interessati e anche un invito al tifoso. Ecco il video.

Continua a Leggere

Cronaca

Ancora ossa a Roca: ne spunta un sacco pieno sul fondale

Pubblicato

il

Una scoperta dietro l’altra, l’una più incredibile dell’altra.

Una escalation quella dei ritrovamenti nel mare di Melendugno che ha uno sfondo misto tra il macabro ed il misterioso.

Dopo il piede rinvenuto a riva a Roca e il femore ritrovato in acqua ieri, oggi è stato estratto dall’acqua un sacco nero che giaceva sul fondale marino contente un  mucchio di ossa.

Non vi è ancora un spiegazione chiara a quanto sta accadendo in queste ore nelle acque di Melendugno. Al momento però pare si possa escludere che, quantomeno le ossa nel sacco di plastica, siano umane. Potrebbero esser di un animale di grandi dimensioni.

Dopo le operazione avviate in giornata dagli uomini del nucleo specializzato del comando di Bari, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce, coadiuvati da un elicottero AB412 del Reparto volo dei vigili del fuoco di Bari, è scattata una indagine attorno alla questione.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus