Connect with us

Cronaca

Obbligo vaccinale e contagi a scuola: cosa dice il decreto

Pubblicato

il


Ecco il nuovo decreto legge per fronteggiare l’emergenza Covid19. Vediamo le principali novità.





💉𝐎𝐁𝐁𝐋𝐈𝐆𝐎 𝐕𝐀𝐂𝐂𝐈𝐍𝐀𝐋𝐄
Il testo introduce l’obbligo vaccinale per tutti 𝐜𝐨𝐥𝐨𝐫𝐨 𝐜𝐡𝐞 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐢𝐮𝐭𝐨 𝐢 𝟓𝟎 𝐚𝐧𝐧𝐢. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a far data 𝐝𝐚𝐥 𝟏𝟓 𝐟𝐞𝐛𝐛𝐫𝐚𝐢𝐨 𝐩𝐫𝐨𝐬𝐬𝐢𝐦𝐨.

Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico.

✅𝐆𝐑𝐄𝐄𝐍 𝐏𝐀𝐒𝐒 𝐁𝐀𝐒𝐄
È esteso l’obbligo di Green Pass cosiddetto ordinario a coloro che accedono ai servizi alla persona e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

🧑‍💻𝐒𝐌𝐀𝐑𝐓 𝐖𝐎𝐑𝐊𝐈𝐍𝐆
Il Consiglio dei Ministri è stato informato dal Ministro per la pubblica amministrazione, che è stata adottata una circolare rivolta alle pubbliche amministrazioni e alle imprese private per raccomandare il massimo utilizzo, nelle prossime settimane, della flessibilità prevista dagli accordi contrattuali in tema di lavoro agile.

🧑‍🏫𝐒𝐂𝐔𝐎𝐋𝐀 – Cambiano le regole per la gestione dei casi di positività.

🔸𝐒𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐚𝐫𝐢𝐚 (𝐒𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚 𝐞𝐥𝐞𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐫𝐞)
Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5).

🔹𝐒𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚 𝐬𝐞𝐜𝐨𝐧𝐝𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐈 𝐞 𝐈𝐈 𝐠𝐫𝐚𝐝𝐨 (𝐒𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚 𝐦𝐞𝐝𝐢𝐚, 𝐥𝐢𝐜𝐞𝐨, 𝐢𝐬𝐭𝐢𝐭𝐮𝐭𝐢 𝐭𝐞𝐜𝐧𝐢𝐜𝐢 𝐞𝐭𝐜 𝐞𝐭𝐜)
Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2.

Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe.

In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.




Approfondisci qui.


Cronaca

Abusi sulle nipotine: nonno chiede giustizia riparativa

Il 77enne salentino che si era autodenunciato potrebbe avere accesso al percorso previsto dalla recente riforma Cartabia

Pubblicato

il

Ha chiesto di poter seguire un programma di giustizia riparativa il nonno salentino che, pochi mesi fa, ha confessato di aver abusato delle sue due nipotine.

Il pentimento, la lettera e la richiesta di esser sottoposto a misura cautelare erano stati gli step precedenti, sul finire del 2022. L’uomo, 77 anni, del nord Salento, si era autodenunciato, raccontando quanto fatto tra il 2017 ed il 2019 alla nipotina che di 6 anni, e poi anche alla più grande, di 7 (ricordiamo che, a tutela dell’identità delle vittime, non viene resa nota la località in questione).

Il sostituto procuratore Erika Masetti, che ha indagato sulla vicenda per violenza sessuale, lo ha ascoltato in un interrogatorio.

Ora si potrebbe procedere, se fosse avallata la richiesta del 77enne, secondo quanto introdotto dalla recente riforma Cartabia, che prevede la possibilità di un percorso riparativo ed il giudizio con rito abbreviato.

La decisione spetterà al giudice Sergio Tosi, nell’udienza del prossimo 10 marzo.

Continua a Leggere

Cronaca

SS 275, autoambulanza fuori strada: nessun ferito

Pubblicato

il

Un’autoambulanza del 118 è finita fuoristrada sulla SS275, nei pressi di Surano.

Il mezzo, partito dal centro operativo del distretto ASL di Martano, è finito fuori dalla carreggiata, tra le campagne, ribaltandosi.

Fortunatamente nessuna grave conseguenza: illesi sia il conducente che gli altri componenti dell’equipaggio sanitario.

Continua a Leggere

Cronaca

Lecce, parti del campanile del Duomo vengono giù

Intorno alle ore 16 i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per mettere l’aria in sicurezza

Pubblicato

il

Parti del Campanile del Duomo di Lecce venivano giù, a causa del maltempo abbattutosi sul Salento.

Così nel pomeriggio, erano le 16 circa, una squadra dei vigili del fuoco di Lecce unitamente ad un supporto con autoscale è intervenuta presso il Duomo di Lecce e nello specifico sul campanile per il distacco di parti della struttura, pare soprattutto calcinacci.

I Vigili del Fuoco hanno provveduto alla messa in sicurezza della zona operazioni.
Richiesto l’intervento del tecnico comunale per le proprie competenze.

La zona è stata delimitata e interdetta dai Vigili del Fuoco.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus