Connect with us

Cronaca

Perseguitati e dimenticati

Dove la fede è martirio: due serate organizzate da ACS, Alleanza Cattolica e dalle Diocesi di Lecce e di Gallipoli per parlare di Cristiani perseguitati

Pubblicato

il

Perseguitati e Dimenticati. Dove la fede è martirio: è il titolo delle due serate organizzate da Aiuto alla Chiesa che Soffre, assieme ad Alleanza Cattolica, all’arcidiocesi di Lecce e alla diocesi di Nardò-Gallipoli, durante le quali si racconterà il dramma vissuto da milioni di cristiani nel mondo. Il primo evento sarà a Lecce venerdì 6 aprile alle ore 19, nell’Auditorium della Parrocchia di San Giovanni Battista in via Novara 10. Il secondo si terrà invece a Gallipoli sabato 7 aprile, sempre alle ore 19, nella Basilica cattedrale.


Gli incontri saranno aperti da Alfredo Mantovano, presidente della sezione italiana di Aiuto alla Chiesa che Soffre.


Seguirà l’intervento del giornalista Gian Micalessin sulla situazione dei cristiani in Siria, una realtà che l’inviato di guerra conosce da vicino e che descriverà con l’aiuto di video curati da lui stesso.


Parlerà di Siria anche Monsignor Mtanios Haddad, archimandrita della Chiesa cattolica melchita, concentrandosi in particolare sulla città di Aleppo, fino al 2011 abitata da decine di migliaia di cristiani, oggi simbolo di violenza e devastazione.


Padre Alan Safwat Tawfiq, religioso francescano, testimonierà la sofferenza dei cristiani d’Egitto. Nonostante il numero crescente di attacchi anticristiani verificatisi negli ultimi anni, la comunità copta continua a dar prova di grande forza e di una fede incrollabile. 

A concludere le serate del 6 e del 7 aprile saranno rispettivamente monsignor Michele Seccia, arcivescovo metropolita di Lecce, e monsignor Fernando Filograna, vescovo di Nardò-Gallipoli.


Nelle mattinate degli stessi giorni i relatori saranno ospiti di numerose scuole medie superiori di Lecce, di Brindisi e della provincia di Lecce.


 


Cronaca

Schianto sulla Alezio-Parabita: strada chiusa e soccorsi

Auto cappottata vola fuori strada nei pressi di stazione di servizio: intervengono ambulanza e auto medica

Pubblicato

il

Incidente con feriti sulla strada provinciale 361.

Questa mattina, poco dopo le 10e30, due vetture si sono scontrate sulla Alezio-Parabita. L’impatto, avvenuto indicativamente all’altezza del distributore Camer, ha visto una delle auto volare fuori strada.

Quest’ultima, si è cappottata, rimanendo capovolta a margine della carreggiata.

I presenti hanno colto immediatamente la gravità del sinistro, chiamando il 118 per chiedere l’intervento dei soccorsi.

La strada è stata interdetta al traffico per permettere alle equipe sanitarie, giunte con ambulanza ed auto medica, di intervenire.

Al momento le condizioni degli occupanti le vetture incidentate non sono meglio specificate.

Seguono aggiornamenti.

Continua a Leggere

Cronaca

Umidità record nel sud Salento

Pubblicato

il

Sale l’umidità in Salento. Sempre più prossima al 100%.

Dopo un pomeriggio in cui l’aria si è appesantita in tutta la provincia, alle 23 l’umidità nel basso Salento tocca picchi del 95%, da record per la stagione.

Netta la differenza già con il nord salentino: nel Brindisino si assesta sul 65%, mentre nella zona di Lecce è al 75.

Secondo Michele Sanclare, del gruppo Meteo di Protezione Civile Salento, ora sono le zone costiere quelle più umide. Ma nella notte è previsto un aumento anche nelle zone dell’entroterra.

Continua a Leggere

Cronaca

Inseguimento per le vie di Taviano: 4 ragazzi bloccati dai carabinieri

Corsa e speronamento dopo un alt ignorato: nei guai 19enne

Pubblicato

il

Tiene banco a Taviano un fatto accaduto nella serata di ieri, che in molti hanno vissuto in prima persona o di cui sono testimoni.

Quattro ragazzi a bordo di un’auto sono stati inseguiti per le vie del paese dai carabinieri della Radiomobile.

Nonostante i lampeggianti accesi dell’auto del 112 ed i ripetuti inviti a fermarsi, il conducente dell’utilitaria non ha arrestato la sua corsa.

Anzi, per non farsi raggiungere dai militari, ha fatto di tutto per darsi alla fuga. È così che in molti hanno incrociato la vettura che pericolosamente sfrecciava per le vie del centro abitato, mettendo a repentaglio l’incolumità di quanti a bordo e di coloro che ha incrociato lungo il percorso, tra pedoni e non.

I carabinieri hanno raggiunto la macchina all’altezza di un incrocio in pieno centro, in via Gallipoli. L’hanno fermata dopo uno speronamento che ha danneggiato la vettura dell’Arma.

Nel video che segue (pubblicato su Facebook da Tonio Nobile) le immagini girate proprio dopo che i militari hanno fermato la corsa dei ragazzi. Attimi di tensione in cui è volata anche qualche parola grossa.

Successivamente i ragazzi sono stati identificati e condotti in caserma per i dovuti provvedimenti. Nei guai il conducente, un ragazzo di 19 anni.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus