Connect with us

Calimera

Picchia la madre per estorcerle denaro

Costringe la donna a rifugiarsi dalla vicina e contattare i carabinieri

Pubblicato

il

Alle 15.00 circa di ieri venerdì scorso, i carabinieri di Calimera sono stati contattati da una donna di Calimera, che chiedeva l’intervento di una pattuglia presso la propria abitazione.


La donna, usando il telefono cellulare prestatole dalla vicina presso la quale si era rifugiata, stava tentando di sfuggire all’aggressione da parte del figlio. I militari, giunti immediatamente sul posto, hanno preso contatti con la signora, la quale si trovava in uno stato di agitazione talmente forte da “balbettare” durante il racconto dell’accaduto, tenendo uno straccio con del ghiaccio premuto sullo zigomo sinistro e contemporaneamente accusando dolori al viso ed ad altre parti del corpo.


I carabinieri apprendevano che la donna era stata ripetutamente percossa per l’ennesima volta dal figlio, in quanto si era rifiutata di dargli del denaro che verosimilmente egli, disoccupato, utilizza per l’acquisto di stupefacenti essendo tossicodipendente, per di più allontanatosi volontariamente da una comunità terapeutica da qualche giorno dopo essersi ivi ricoverato spontaneamente nel mese di agosto. La stessa aggiungeva che analoghi episodi si erano verificati in maniera più lieve anche nei giorni scorsi, ma ora la violenza del figlio era arrivata ad un punto tale da non riuscire più a sopportarla.


Dopo essersi occupati di chiamare il 118 per le cure del caso alla donna, poi trasportata in ospedale, i carabinieri si stavano recando a prendere il figlio presso la sua abitazione, ma lo hanno trovato per strada mentre lo stesso cercava di entrare nell’abitazione della vicina e raggiungere la madre. Trovatosi davanti i carabinieri, Marcello Pascali (questo il nome dell’uomo, 37enne disoccupato di Calimera) ha iniziato ad inveire anche nei loro confronti apostrofandoli con parolacce e cercando contestualmente di divincolarsi dalla presa dei carabinieri stessi, che lo hanno preso e lo stavano accompagnando presso l’auto di servizio per condurlo in caserma.

L’indole minacciosa e violenta del Pascali trova riscontro anche negli atti dei Carabinieri, dai quali risulta che già nel 2009 Marcello Pascali è stato tratto in arresto sempre dai militari della Stazione di Calimera per le medesime violazioni. Giunti finalmente in caserma con il Pascali, i carabinieri hanno avvisato dell’accaduto il magistrato di turno presso la Procura di Lecce, il quale concordava con le risultanze dell’intervento dei carabinieri ed avallava l’arresto e la traduzione in carcere del Pascali, per i reati di tentata estorsione, lesioni e maltrattamenti in famiglia.


Successivamente, tornata dall’ospedale con una prognosi di una decina di giorni, la mamma dell’arrestato è stata escussa in caserma per raccontare formalmente l’accaduto ai carabinieri e per la formalizzazione della relativa denuncia già sporta a voce, a corredo degli atti per l’arresto. Almeno per adesso, l’incubo della donna sembra finito.


Calimera

Morte giovane mamma sul lavoro: aperto fascicolo per omicidio colposo

Pubblicato

il


La Procura di Lecce vuol vederci chiaro sul decesso della giovane mamma che ha sconvolto e straziato Martignano e Calimera.





È stato aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo per la morte accidentale di Giorgia Sergio, 27enne martignanese caduta mentre era al lavoro in un locale di Calimera.




Regolarmente assunta presso una impresa di pulizie, la donna è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Scorrano mercoledì scorso. Poi il trasferimento al Fazzi di Lecce ed il decesso.





Il pm Santacatterina ha acquisto la documentazione dei carabinieri e dello Spesal. Si andrà a fondo sulle circostanze in cui è avvenuto l’incidente sul lavoro ma anche sulle cure ricevute presso il Veris Delli Ponti, per accertare che il caso sia stato approcciato debitamente dal nosocomio.


Continua a Leggere

Calimera

Cade da scala e batte la testa: muore mamma 27enne

Pubblicato

il


Una tragedia ha scosso Martignano e Calimera sul finire della scorsa settimana.





Una giovane mamma di Martignano è morta dopo una caduta che l’ha vista urtare la testa.





Era a Calimera, in un locale, al lavoro per la ditta di pulizie presso cui era regolarmente sotto contratto. All’improvviso la caduta da una scala. La donna, Giorgia Sergio il suo nome, ha battuto la testa contro un tavolino.




È stata trasportata d’urgenza a Scorrano e sottoposta ad un intervento chirurgico. Poi il trasferimento al Fazzi di Lecce, ma non c’è stato nulla da fare.





Lascia due bimbi piccoli.






Continua a Leggere

Attualità

Arredo urbano ad hoc per tutti i centri della Grecìa Salentina

Insediato nuovo Consiglio dell’Unione. Si pensa di avviare uno studio complessivo del nuovo piano del commercio e dei dehors, con un arredo urbano del centro storico adeguato e simile in tutti i paesi della Grecìa salentina

Pubblicato

il

Nella sala consigliare di Calimera si è svolto il Consiglio dell’Unione Grecìa Salentina.

Il primo dopo le elezioni di settembre che ha visto l’insediamento dei nuovi sindaci a Calimera, Cutrofiano, Melpignano e Sogliano Cavour e la riconferma per quelli di  Corigliano d’Otranto e Martano.

L’assise consigliare grika rinnovata al 50% è così composta.

Per Calimera: Immacolata Alessia Cazzato, Andrea Aprile, Virginia Panese.

Per Carpignano Salentino: Salvatore Rizzello, Federico Bianco, Paolo Fiorillo.

Per Castrignano de’ Greci: Ilaria Aventaggiato, Maurizio Mangia e Pierluigi Meleleo.

Per Corigliano D’Otranto: Stefano Otello, Lucia Costantini, Tommaso Condò.

Per Cutrofiano: Vincenzo Congedo, Vito De Donatis e Elena Anna Ligori.

Per Martano: Maria Antonietta Bufano, Anna Tamborrino, Cesare Maurizio Conte.

Per Martignano: Roberta Rosato, Orazio Corianò.

Per  Melpignano: Maria Cristina Schirinzi, Elisa De Giorgi, Ivan Stomeo.


Per Sogliano Cavour: Maria Luce Polimeno, Giuseppa Nuzzaci, Angelo Polimeno.

Per Soleto: Dario Matteo, Rita Durante, Leonardo Stanca.

Per Sternatia: Giuseppe Giovanni Massafra, Lucia Filieri, Stefano Mastrolia.

Per Zollino: Giovanni Gemma, Annamaria Caputo, Francesco Ferente.

Tra gli ordini del giorno oltre alla presa atto nomina consiglieri dell’Unione di Comuni della Grecìa, “Variazioni d’urgenza al bilancio di previsione finanziario 2020/2022”; “Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio 2019; assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2020”.

Nel corso del Consiglio il presidente dell’Unione Roberto Casaluci ha dato il benvenuto ai nuovi consiglieri ed ha presentato i programmi per il prossimo futuro come la candidatura insieme a Taranto per la capitale della Cultura 2022 e la soddisfazione per essere stati selezionati tra i dieci progetti finalisti.

Il presidente ha presentato la necessità di uno studio complessivo del nuovo piano del commercio e dei dehors, con un arredo urbano del centro storico adeguato e simile in tutti i paesi della Grecìa.

Si è parlato del piano di azione di energia sostenibile, il patto dei sindaci a cui tutti i comuni si dovrebbero adeguare per ridurre le emissioni entro il 2030.

Il presidente Casaluci ha inoltre informato i presenti del piano di sviluppo turistico avviato in collaborazione con il rettore di UniSalento, Fabio Pollice.

Diversi interventi hanno puntato il faro sull’importanza di valorizzare sempre di più la lingua grika e la necessità di suscitare, con gli strumenti moderni e attraverso nuove modalità, una nuova consapevolezza nel cittadino.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus