Attualità

Salve: nate 135 Caretta caretta

Altra schiusa in riva al mare: le piccole tartarughe, confuse dalla luce artificiale dei lidi, sono state soccorse e censite

Pubblicato

il

Continuano a spuntare le neonate e meravigliose tartarughe Caretta caretta in riva al mare di Salve.

Di giorno in giorno, si schiudono nottetempo decine di uova.

Legambiente Salve riepiloga sulla sua pagina Facebook: “Siamo già a 135 nate, di cui 74 dal nido censito e 61 dal nido scoperto di recente.
A distanza di 6 giorni dalla prima schiusa, oggi ne sono nate altre 10 dal primo nido e 7 dal secondo”.

Sabato notte, mentre i volontari di Legambiente e quelli del Centro recupero tartarughe marine di Calimera sorvegliavano il nido della Cabina che già aveva già visto nascere 56 piccole tartarughe, a poca distanza, circa 30 metri, l’operatore Salvatore Monteduro, alle prese con la vagliatrice per la pulizia della spiaggia, notava il secondo passaggio dei piccoli punti neri che si muovevano.

“In un raggio di circa 40 metri fin sotto sdraio e lettini, ne sono state recuperate 50”, scrive Legambiente Salve, “tutte pesate e misurate dal responsabile Carlino Piero. Monteduro ci ha rassicurato che al primo passaggio non ha notato alcun movimento e tutto è successo in circa 20 minuti. Non è stato possibile localizzare con precisione il secondo nido. Altre 4 tracce sono apparse in mattinata. Salgono così a 110 le nascite andate a buon fine fino a questo momento.
Si tratta adesso di sollecitare agli organi competenti l’adozione di un codice di comportamento per salvaguardare questo patrimonio di biodiversità”.

L’appuntamento

Per giovedì 29 agosto alle 18e30, presso la spiaggia di Parco dei Gigli, appuntamento con “Tartarughe marine tornano in mare”. Si terrà un momento divulgativo sulla biologia marina e sulla biologia delle tartarughe marine.

Seguono locandina e foto.

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus