Connect with us

Corigliano

Scontro tra camion: Maglie-Lecce invasa da mattoni

Pubblicato

il


Due mezzi pesanti si sono scontrati nel tardo pomeriggio di oggi sulla strada statale 16, la Maglie-Lecce.





Lo scontro è avvenuto nel tratto di strada in direzione nord, tra Melpignano e Corigliano d’Otranto, qualche centinaio di metri dopo il bivio con la cosiddetta Meridiana del Salento.





L’impatto ha distrutto il guardrail e rovesciato uno dei mezzi coinvolti, nonché il carico dei due camion.





Uno di questi trasportava pietre e mattoni che hanno invaso la carreggiata, portando via delle ore di tempo all’intervento occorso per la rimessa in sicurezza della strada.




I conducenti dei due mezzi, dal canto loro, sono rimasti feriti: entrambi sono stati condotti in ospedale.





Il 118 li ha trasportati al “Veris Delli Ponti” di Scorrano. Qui, sono stati sottoposti alle cure necessarie ed anche ai controlli di rito, per verificare fossero alla guida in condizioni idonee.





Nessuno di loro versa in gravi condizioni. La circolazione stradale, in direzione nord, è rimasta bloccata a lungo sulla statale 16, nel tratto interessato. Prima del ritorno alla normalità, arrivato solo dopo il tramonto, per quanti viaggiavano in direzione Lecce è stato necessario deviare il proprio il percorso proprio sulla SP 367, la Meridiana.


Attualità

Andare a scuola? Per i nostri ragazzi è un’odissea

«Per i ragazzi di Corigliano è un’impresa riuscire a raggiungere le scuole di superiori di Maglie, e servirebbe un adeguamento degli orari dei mezzi FSE. La linea Lecce-Otranto è rallentata a Zollino, snodo tra le due dorsali, a causa di lavori che durano da circa due anni. Il sud Salento, in particolare Tricase, non è raggiungibile da molti comuni dell’hinterland. Anche i collegamenti Galatina-Gallipoli lasciano molto a desiderare. Sovraffollamento e corse saltate anche sui mezzi della SITA, con disagi segnalati soprattutto sulla tratta Ugento-Casarano. Gli studenti pendolari si trovano a dover affrontare odissee quotidiane per arrivare a scuola e poi per tornare a casa, tra bus insufficienti e corse soppresse, fermate saltate e ritardi».

Pubblicato

il

Mentre tengono i banchi i conteggi per definire nuovi deputati e senatori dopo le elezioni politiche di ieri, a livello locale io nostri ragazzi sono costretti ad affrontare i problemi di sempre.

Come ha denunciato il consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo de La Puglia Domani, «mezzi pieni già alla partenza, studenti in piedi e ammassati, difficoltà a raggiungere le scuole, genitori e amministratori locali sul piede di guerra».

Un film già visto. «Il Covid non è ancora archiviato», ha evidenziato il presidente di Regione Salento, «e l’esperienza di due anni di pandemia dovrebbe aver insegnato regole di prudenza che invece non vengono applicate, così come i modelli sperimentati per garantire un trasporto scolastico efficace. Mentre monta la protesta, le società affidatarie del servizio di trasporto pubblico locale fanno orecchie da mercante».

Giusto per intenderci su quello che accade ogni giorno: «Per i ragazzi di Corigliano è un’impresa riuscire a raggiungere le scuole di superiori di Maglie, e servirebbe un adeguamento degli orari dei mezzi FSE. La linea Lecce-Otranto è rallentata a Zollino, snodo tra le due dorsali, a causa di lavori che durano da circa due anni. Il sud Salento, in particolare Tricase, non è raggiungibile da molti comuni dell’hinterland. Anche i collegamenti Galatina-Gallipoli lasciano molto a desiderare. Sovraffollamento e corse saltate anche sui mezzi della SITA, con disagi segnalati soprattutto sulla tratta Ugento-Casarano. Gli studenti pendolari si trovano a dover affrontare odissee quotidiane per arrivare a scuola e poi per tornare a casa, tra bus insufficienti e corse soppresse, fermate saltate e ritardi».

Per Pagliaro, è compito della Regione e delle società affidatarie assicurare un trasporto pubblico locale efficiente perciò sollecita l’assessora Anna Maurodinoia e i vertici di FSE e SITA affinché si diano da fare «per risolvere il problema, partendo da una fotografia reale della situazione e dall’ascolto degli utenti per trovare soluzioni ai tanti disagi lamentati».

Il Provveditorato di Lecce ha avviato un monitoraggio con le scuole e i dati si dovrebbero conoscere a giorni, ma «possibile», si chiede Paolo Pagliaro «che gli studi e i piani si debbano fare ad anno scolastico già iniziato, senza aver previsto per tempo soluzioni già collaudate come l’ingresso ritardato o scaglionato a scuola?».

Intanto, a fare le spese di questa disorganizzazione sono i nostri ragazzi. Chissà perché, poi, una volta maggiorenni, di andare a votare non ci pensano nemmeno…

*foto in alto di repertorio

Continua a Leggere

Alessano

Troppi incidenti stradali: Osservatorio convocato in Prefettura

La nostra la provincia pugliese interessata dal maggior numero di incidenti stradali mortali. Condivisa l’opportunità di adottare misure finalizzate alla messa in sicurezza delle strade, al contrasto dei comportamenti irresponsabili e all’ educazione alla guida sicura

Pubblicato

il

Focus sull’emergenza incidenti stradali nel Salento.

Nel 2021 la nostra è stata la provincia pugliese interessata dal maggior numero di incidenti stradali mortali.

La Prefettura ha convocato l’Osservatorio per il monitoraggio degli incidenti stradali e per l’individuazione e adozione di misure di prevenzione e contrasto delle principali cause.

L’osservatorio, presieduto dal Prefetto di Lecce Maria Rosa Trio, ha visto la partecipazione dei vertici delle Forze di Polizia, dei rappresentanti degli enti proprietari delle strade del territorio provinciale, nonché degli Enti locali, dell’Associazione “Alla conquista della vita” e di tutte le istituzioni a vario titolo interessate alle problematiche della sicurezza stradale.

Partendo dall’esame dei dati statistici elaborati da ASSET, è stata elaborata una mappatura dei tratti stradali più esposti all’incidentalità.

Il Prefetto ha evidenziato la necessità di una riflessione corale, sottolineando come «la complessità del fenomeno renda necessario assicurare sin da subito risposte di sistema da sviluppare con un approccio integrato, che elabori un quadro organico di interventi utili alla prevenzione ed al contrasto delle condotte di violazione del Codice della Strada, che rappresentano spesso le principali cause di incidenti stradali anche gravi».

Solo nel 2021, a seguito dell’attività di accertamento svolta su strada dalle Forze di Polizia, sono stati adottati dalla Prefettura circa 500 provvedimenti di sospensione cautelare della patente per guida in stato di ebbrezza per uso di alcool e sostante stupefacenti.

Al termine dell’incontro, i presenti hanno condiviso l’opportunità di porre in essere un’azione sinergica con misure finalizzate alla messa in sicurezza delle strade utilizzando i proventi delle sanzioni amministrative ( e quindi miglioramento della segnaletica e dell’illuminazione degli attraversamenti e dei percorsi pedonali, diffusione di dissuasori di velocità), implementazione del contrasto dei comportamenti irresponsabili (come guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti, uso di telefono cellulare, eccesso di velocità), interventi informativi, di sensibilizzazione e di educazione alla guida sicura (in raccordo con le Istituzioni scolastiche).

Continua a Leggere

Attualità

Le Ronde della Taranta a Galatina per tutta la notte

Tra piazze, vicoli e corti il più grande raduno di tamburellisti provenienti da tutta la Regione che si confronteranno in ronde spontanee per tutta la notte al ritmo incessante della pizzica

Pubblicato

il

Piazza San Pietro e Centro Storico, ore 21

Nella splendida cornice del centro storico della città di Galatina, tra piazze, vicoli e corti il più grande raduno di tamburellisti provenienti da tutta la Regione che si confronteranno in ronde spontanee per tutta la notte al ritmo incessante della pizzica.

A Galatina, il cuore del Salento dove il tarantismo ha avuto origine, il Club per L’UNESCO di Galatina e della Grecìa Salentina, organizza “Le Ronde della Taranta”, un evento spettacolo sul ballo della pizzica salentina, che si svolgerà domenica 28 agosto 2022, dalle ore 21, in Piazza San Pietro e nel Centro Storico della città.

L’evento, che come il cerchio delle ronde chiude la stagione sul tarantismo, avrà come protagonisti i suonatori di tamburello, che, al ritmo incessante della pizzica, formeranno spontaneamente ronde di ballerini e tamburellisti, secondo la tradizione secolare della notte di San Paolo a Galatina.

Il giorno dopo lo spettacolare Concertone del Festival La Notte della Taranta, dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale salentina, si ritorna dove tutto è iniziato.

Suonatori di tamburelli suoneranno fino all’alba, accompagnati da ballerini esperti o improvvisati, dandosi il cambio tenendo il ritmo indiavolato di tarantella e tammurriata.

Obiettivo dell’evento valorizzare la cultura storica della città di Galatina custode del tarantismo e raccontare il territorio attraverso il suo patrimonio culturale materiale e immateriale.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus