Connect with us

Cronaca

Si reca in Pronto Soccorso e prima di rincasare deruba un medico

Era riuscito a fuggire con un portafogli sottratto da una stanza del personale, ma è stato raggiunto e sorpreso dalla polizia

Pubblicato

il

Furto di portafogli presso il Pronto Soccorso dell’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina.


A subirlo, nella giornata di venerdì, un medico del nosocomio che, fatto rientro nel stanza a lui in uso, ha trovato i suoi indumenti per terra, in uno scenario in cui qualcuno aveva palesemente rovistato tra i suoi effetti personali.


Accortosi dell’ammanco, il professionista ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Alla polizia del locale Commissariato, intervenuta sul posto, ha fornito dettagliata descrizione di un uomo che sospettava potesse essere l’autore del furto: un paziente recatosi in ospedale nella mattinata e poi andato via nel primo pomeriggio senza attendere il suo referto.


La descrizione, confermata dalla guardia giurata (che aveva notato l’uomo aggirarsi in un’area del nosocomio il cui accesso è riservato al personale), ha portato i poliziotti a casa di un 40enne. Qui, la perquisizione personale ha permesso di rinvenire del denaro contante, nascosto in una calza. L’uomo ha quindi tentato di nascondere un oggetto, lanciandolo in una vasca d’acqua. Oggetto rivelatosi essere proprio il portafogli sottratto al medico, che ha potuto a quel punto riprenderne legittimo possesso.

Per il responsabile del furto, F.D.A. le sue iniziali, è scattato il deferimento all’autorità giudiziaria.


 


Cronaca

GdF, capi contraffatti sequestrati e donati alla Caritas

Gli articoli, costituiti da scarpe e magliette, erano stati sottoposti a sequestro nella località marina di Porto Cesareo, nell’ambito delle attività istituzionali…

Pubblicato

il

SOLIDARIETA’ SOCIALE – DONATI ALLA CARITAS DIOCESANA DI NARDÒ – GALLIPOLI, OLTRE 400 CAPI DI ABBIGLIAMENTO.

I Finanzieri  di Lecce e della Tenenza di Porto Cesareo, su disposizione della locale Procura della Repubblica, hanno devoluto in beneficienza alla Caritas Diocesana di Nardò-Gallipoli oltre 400 capi di abbigliamento.

Gli articoli, costituiti da scarpe e magliette, erano stati sottoposti a sequestro nella località marina di Porto Cesareo, nell’ambito delle attività istituzionali volte al contrasto della contraffazione marchi, a tutela del Made in Italy e della sicurezza prodotti.

La Caritas Diocesana di Nardò-Gallipoli, da anni impegnata in attività a favore dei più deboli, ha accolto la generosa proposta di dare una seconda vita ai capi d’abbigliamento che saranno destinati alle famiglie salentine bisognose.

L’iniziativa dei finanzieri leccesi che si inserisce nel clima di solidarietà è espressione della forte vocazione sociale del Corpo e della volontà di essere vicini, anche con gesti concreti, ai cittadini più bisognosi nonché di ausilio a chi, quotidianamente, opera nel settore del volontariato.

La produzione e la commercializzazione di prodotti contraffatti determinano significative perdite di gettito fiscale, che si traducono in una diminuzione della crescita del Paese e in una riduzione dei servizi pubblici per i cittadini.

Continua a Leggere

Cronaca

Mezzogiorno di fuoco, rapinato commercialista in pieno giorno

Pistola alla mano ha fatto irruzione nello studio e, minacciando l’impiegata, ha preteso che gli venissero consegnati i contanti

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Rapinato commercialista a mezzogiorno: il professionista e l’impiegata dello studio minacciati sotto tiro da un  rapinatore.

Poco prima di mezzogiorno, in pieno centro a Tuglie, un malvivente armato di pistola, (si pensa fosse giocattolo), ha pensato bene di farsi una puntatina da un commercialista per fare rifornimento.

Pistola alla mano ha fatto irruzione nello studio e, minacciando l’impiegata, ha preteso che gli venissero consegnati tutti i contanti.

Consegnato il denaro il rapinatore è fuggito via facendo perdere le sue tracce. Una volta allertati, sul posto sono intervenuti i carabinieri di Sannicola. 

La speranza è ora riposta nelle telecamere di video sorveglianza installate nei paraggi che hanno ripreso l’accaduto.

Continua a Leggere

Cronaca

Reddito di cittadinanza: in tre nella rete della Finanza di Maglie

Hanno percepito illecitamente emolumenti per oltre 60 mila euro, attestando falsamente il possesso dei requisiti previsti. Denunciati e segnalati alla Direzione Provinciale INPS per il recupero delle somme indebitamente percepite

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

I finanzieri della Compagnia di Maglie hanno eseguito specifici controlli finalizzati a verificare la regolare percezione del Reddito di cittadinanza.

Gli accertamenti svolti dalle Fiamme Gialle hanno interessato target selezionati tramite specifiche analisi di rischio e l’esame delle risultanze delle banche-dati in uso al Corpo, ovvero che sono emersi da mirate attività info-investigative svolte con l’ausilio del Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie della Guardia di Finanza di Roma e di concerto con l’INPS.

Al termine delle indagini i militari della Guardia di Finanza hanno segnalato all’autorità giudiziaria tre persone, che hanno percepito illecitamente emolumenti per oltre 60 mila euro, avendo gli stessi attestato falsamente nelle apposite istanze il possesso dei requisiti previsti dalla normativa di settore.

Contestualmente i beneficiari sono stati segnalati dalle Fiamme Gialle alla Direzione Provinciale INPS per il recupero delle somme già erogate ed indebitamente percepite.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus