Connect with us

Cronaca

Terremoto: l’Albania ringrazia i nostri vigili del fuoco

“Grazie a nome di tutta l’Albania”. Lo stato Maggiore del PAese delle Aquile ringrazia i soccorritori italiani. Tra loro anche gli uomini dei distaccamenti di Tricase, Maglie e Lecce che si sono imbracati per far ritorno a casa

Pubblicato

il

Ufficialmente chiusa la prima fase dell’emergenza in Albania i nostri Vigli del fuoco dopo una cinque giorni (e notti) di duro lavoro passata a scavare tra le macerie e ad aiutare dove possibile si apprestano a tornare a casa.


Un funzionario dello Stato Maggiore albanese (Ministero della Difesa) si è intanto recato sul posto per ringraziare personalmente a nome di tutto il Paese delle Aquile i soccorritori italiani sottolineando come i “nel momento del bisogno si vedono i Paesi amici“.



Questa sera anche gli uomini dei distaccamenti di Tricase, Maglie e Lecce (foto in alto) con i loro mezzi si sono imbarcati per fare ritorno in Italia. Sbarcheranno a Bari da dfaranno ritorno ognuno nella sua sede di appartenenza.


Nel frattempo dal Belpaese è arrivato il cambio: forze fresche che parteciperanno alle operazioni di sopralluogo e verifica statica degli edifici danneggiati ma rimasti in piedi.


Confermato che sono terminate le ricerche di eventuali superstiti o corpi senza vita tra le macerie, il bilancio al momento è di 50 morti, circa 2mila feriti e, secondo i dati preliminari, circa 900 edifici a Durazzo e oltre 1.465 nella capitale Tirana con gravi danni strutturali.


 


Cronaca

Focolaio Matino: superati 70 casi

Pubblicato

il


Non si ferma il Covid a Matino.




“L’ultimo bollettino ufficiale, notificatoci oggi dalla Prefettura di Lecce, aggiornato al 17 gennaio”, si legge sulla pagina Facebook del Comune, “rileva un numero di 73 persone che risultano ancora positive al covid19 appartenenti a 37 nuclei familiari diversi, obbligate all’isolamento. Risultano dimesse 21 persone, altre in quarantena”.

“Nell’ultima settimana abbiamo registrato un preoccupante incremento dei contagi”, continua il Sindaco, “pertanto, occorre da parte di tutti una grandissima attenzione per non consentire al virus di propagarsi ulteriormente”.

“Resta alta l’apprensione per un virus che si diffonde molto facilmente soprattutto tra familiari e amici più stretti, circostanza che speriamo sia da maggiore monito per chi sottovaluta la pericolosità del Covid19. Dai contatti giornalieri con i referenti ASL abbiamo la conferma che la situazione è costantemente monitorata”.


Continua a Leggere

Cronaca

Si è spento Pietro De Francesco, fondatore di DFV

Lutto nell’imprenditoria salentina: la scomparsa oggi a Tiggiano, all’età di 83 anni

Pubblicato

il


È morto Pietro De Francesco, storico e lungimirante imprenditore salentino, fondatore dell’azienda DFV.
Si è spento nella sua Tiggiano, nel pomeriggio di oggi, all’età di 83 anni.

Nel 1972 creò quella che oggi è una azienda leader nazionale nel settore della verniciatura di estrusi e laminati in alluminio.

Fondata a Surano, dove tuttora ha la sua sede principale, DFV ha oggi risonanza internazionale. Con sedi anche in Australia ed in Brasile, oltre alle 3 sedi nazionali, è gestita oggi dai figli di De Francesco: Luciano, Franco e Tina. Quest’ultima, in occasione delle ultime elezioni regionali, ha corso come candidata alla carica di consigliere ottenendo ben quasi 6mila preferenze nella lista “Con Emiliano”.

Continua a Leggere

Cronaca

Controlli a Ruffano: denunce e segnalazioni

Pubblicato

il

A Ruffano sono scattate due denunce a piede libero nella scorsa settimana in seguito ai servizi di controllo della stazione dei carabinieri del luogo. Due uomini sono stati deferiti in stato di libertà.

Il primo è risultato positivo a sostanze stupefacenti dopo essere stato sottoposto agli accertamenti in seguito a un sinistro stradale.

Il secondo è indagato per l’ipotesi di reato di omessa custodia di armi. I carabinieri hanno accertato, a seguito di specifico controllo, che un fucile, da lui regolarmente registrato, non era presente.

Inoltre, nell’arco della scorsa settimana, i controlli della radiomobile in zona hanno portato al ritiro di una patente e a 6 segnalazioni alla Prefettura di Lecce.


In particolare, a rimanere senza titolo di guida è una donna protagonista di un incidente stradale sotto i fumi dell’alcol.

Le segnalazioni, invece, hanno riguardato 4 giovani per mancato rispetto della normativa anti-covid e due altri per “uso non terapeutico di sostanze stupefacenti”.

In totale sono stati controllati 474 mezzi e 571 persone.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus