Connect with us

Cronaca

Tricase, furti in campagna: “Mi hanno rubato persino le galline!”

“Ho una piccola campagna a Tricase, in collina, zona Madonna di Fatima (Caprarica, precisamente zona Masugna)”…

Pubblicato

il

Sono esasperato, non so più che cosa fare!”. Ha esordito così un nostro affezionato lettore che, al telefono, si è lasciato andare alle emozioni. “Ho una piccola campagna a Tricase, in collina, zona Madonna di Fatima (Caprarica, precisamente zona Masugna), da oltre un anno continuo a subire furti a ripetizione e, nonostante  le prime denunce ai Carabinieri, oggi dopo tanto tempo mi vergogno quasi a reiterare l’accaduto.


All’inizio mi hanno portato via la motozappa, una serie di attrezzi per l’agricoltura, poi si sono accaniti sulla grondaia in terracotta per l’acqua piovana, che rasenta la ‘pajara’, frantumandola; poi a distanza di tempo, ma con una cadenza quasi scientifica, le scorribande notturne sono continuate, mi hanno rubato: zappe, rastrelli, concime, una lampada a forma di cilindro che avevo piazzato su un tronco (forse l’hanno scambiata per una telecamera), fino a quando non sono arrivati a portarmi via anche le galline!”.


Dopo un attimo di silenzio, quasi cercando una via lecita allo sfogo, prosegue: “Sono scorato ed avvilito, stanno spegnendo il mio sogno: quello di poter trascorrere in pace e serenamente, coltivando e gestendo il mio appezzamento di terreno, l’agognata pensione. Ora, ogni volta che mi approssimo alla tenuta, ho paura di quello che andrò a scoprire. L’ultima volta, giorni fa, hanno spaccato il catenaccio d’ingresso, si sono introdotti e dopo aver scorrazzato nel fondo e nella ‘suppinna’, sparpagliando e rompendo quello che si trovavano davanti, quasi a sfregio, sono andati via.

Vi prego pubblicate questo mio sfogo, sono certo che non sono l’unico a subire questi furti in campagna, magari è anche il periodo balordo che spinge la gente a fare cose assurde, ma se altri come me subiscono lo stesso trattamento vi prego denunciate, è l’unico modo per sollecitare l’attenzione delle forze dell’ordine e, magari, trovare insieme una soluzione”.


Cronaca

Litiga con gli amici, poi sparisce: ritrovato dopo l’avvio delle ricerche

Pubblicato

il

Il ragazzo di 21 anni scomparso la notte tra lunedì e martedì, attorno alle ore 01:30, in località Torre S. Giovanni, Ugento, è stato ritrovato nella serata di ieri.

21 anni, originario di Bari, si era allontanato dal gruppo di amici con cui era in vacanza dopo una lite. I suoi amici erano stati costretti alle cure ospedaliere mentre lui aveva fatto perdere le proprie tracce al punto da indurre il padre a sporgere denuncia di scomparsa presso i carabinieri di Casarano.

Erano scattate le ricerche ad ampio raggio fino a che, in serata, il giovane non è stato ritrovato: era ancora in zona.

Continua a Leggere

Cronaca

I Carabinieri scovano un arsenale e una base di spaccio: tre arresti

I Carabinieri del comando provinciale di Lecce a poche ore di distanza hanno colto in flagranza di reato tre individui, a seguito di altrettante perquisizioni domiciliari, traendoli in arresto

Pubblicato

il

Si è trattato di una giornata animata per i Carabinieri del comando provinciale di Lecce, che a poche ore di distanza hanno colto in flagranza di reato tre individui, a seguito di altrettante perquisizioni domiciliari, traendoli in arresto.

Il primo ha interessato Daniele Papa, classe ’76 residente a Trepuzzi, che nascondeva nella sua abitazione un vero e proprio arsenale abusivo: un ordigno esplosivo, fucili da caccia, pistole mitragliatrici e semiautomatiche assieme a centinaia di munizioni di vario calibro. La perquisizione condotta dai Carabinieri è stata quindi estesa ad una masseria situata a Squinzano, da lui gestita, dove in un cellophane era custodito 1kg di marijuana.

Arrestato in flagranza anche S.M., sempre di Trepuzzi, imputato di ricettazione e per il furto di una moto Honda, precedentemente denunciato dal legittimo proprietario. Entrambi, già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati e condotti presso il carcere di Borgo San Nicola di Lecce

Ad essi si aggiunge il nome di Massimiliano Barba, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tra le quali cocaina, eroina e metadone e di un bilancino di precisione. Anche per lui si sono aperte le porte del penitenziario leccese.

Continua a Leggere

Attualità

Covid: sono 61 i nuovi positivi in provincia

In tutta la Puglia sono 213 i casi positivi su 11.623 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus registrati per un tasso di positività del 1,83%

Pubblicato

il

Sono 213 i casi positivi su 11.623 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus registrati per un tasso di positività del 1,83%.

Sono questi, insieme a quello dei 61 nuovi positivi in provincia di Lecce, i dati salienti dell’odierno bollettino regionale.

Sono stati registrati due decessi che vanno ad incrementare il bilancio delle vittime pugliesi con covid: uno in provincia di Brindisi, l’altro residente fuori regione.

IL RIEPILOGO

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.923.726 test.247.212 sono i pazienti guariti.2.585 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 256.468 di cui 27.796 nella Provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO DEL 3 AGOSTO 2021

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus