Connect with us

Cronaca

Tricase preda dei vandali: manomessi irrigazione e ztl

Nel giro di poche ore, qualche mente illuminata ha distrutto i popup delle aiuole di piazza Cappuccini ed i cavi del display che regola gli accessi ai veicoli nel centro storico

Pubblicato

il






È stato dapprima il turno della Ztl. I cavi del tabellone che regola gli accessi a Piazza Pisanelli da via Martiri del 1935 sono stati strappati. Il display infatti ieri presentava un quadratino verde su sfondo nero, per il panico dei passanti, che han temuto di ritrovarsi alle prese con un nuovo malfunzionamento (di recente un guasto ha provocato il recapito di centinaia di verbali irregolari).





Poco dopo è stata la volta di Piazza Cappuccini, altro cuore pulsante del centro tricasino. Come si vede nel video reso pubblico su Facebook da un utente, gli irrigatori delle aiuole che costeggiano la piazza si sono trasformati in improvvisate fontanelle. Questo a causa dell’azione di ignoti che hanno rotto i popup dell’impianto di irrigazione. Le conseguenze sono visibili nelle immagini: oltre al danno, che graverà sulle tasche dell’intera comunità tricasina, uno spreco d’acqua considerevole.





A confermare si tratti in entrambi i casi di danni, e non di guasti, il vicesindaco Andrea Ciardo, che ha catalogato l’accaduto alla voce vandalismo.




È già tornato in voga, così, tra i tricasini, il dibattito sulle videocamere di sorveglianza sul territorio comunale, a più riprese da molti inneggiate. La stupidaggine di qualche mente illuminata la pagheranno ancora una volta tutti. Non solo con le loro tasche, ma anche alleggerendo una volta di più il delicato tema della privacy.










Attualità

Quell’alieno che minaccia pini ed ecosistema pugliese

L’entomologo, prof. Francesco Porcelli: « La Cocciniglia Tartaruga è un Alieno Invasivo e la sua presenza in Puglia è preoccupante perché minaccia i nostri pini e l’ecosistema in generale»

Pubblicato

il

Recente ritrovamento della Toumeyella parvicornis, la Cocciniglia Tartaruga del pino.

Il professor Francesco Porcelli, entomologo, afferma che da «Una sua occasionale recente osservazione, e campioni consegnati per l’identificazione da operatori sul territorio, confermano la presenza in Puglia della dannosissima cocciniglia che infesta il Pino da pinoli. La Cocciniglia Tartaruga è un Alieno Invasivo e la sua presenza in Puglia è preoccupante perché minaccia i nostri pini e l’ecosistema in generale».

«La cocciniglia», spiega il prof. Porcelli, «vive in dense e popolose infestazioni. Le grandi quantità di melata imbrattano le piante e i luoghi, annerendoli con la fumaggine. La Toumeyella si adatta facilmente a diversi ambienti, invadendo nuovi territori nei quali tende a uccidere le piante ospiti. L’Alieno compie diverse generazioni per anno nelle aree urbane che sono particolarmente minacciate da questa specie».

Continua a Leggere

Cronaca

Weekend di controlli stradali nella zona di Maglie: raffica di denunce

Pubblicato

il

Servizio straordinario di controllo del territorio per i carabinieri di Maglie nel weekend appena trascorso.

L’esito è una serie di segnalazioni all’autorità giudiziaria.

In 5 son stati deferiti per violazione ai sensi art.187 c. 1 c.D.S. (guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e contestuale ritiro della patente).

Altri due per violazione ai sensi art.187 c.8 (rifiuto accertamento per verifica assunzione sostanze stupefacenti). Questi, nel corso di un controllo alla circolazione, han rifiutato di sottoporsi agli accertamenti volti a verificare l’eventuale guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Ben 7 le denunce per violazione ai sensi art.186 c. 2 lettera “b” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica)

Ancora due, segnalati per violazione amministrativa ai sensi art.186 c.2 lettera “a” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica) ed infine uno per violazione  amministrativa ai sensi art.117 c. 2 bis e 5 c.D.S.  (neopatentato alla guida di veicolo con potenza specifica superiore a 70 kw/t).

Continua a Leggere

Cronaca

Test salivari nelle scuole primarie e secondarie, si parte

Saranno complessivamente 2.282 i test da eseguire ogni due settimane

Pubblicato

il

E’ partita da Bari la campagna di screening regionale per monitorare la circolazione del Covid, nei bambini di età compresa fra i 6 e i 12 anni, attraverso test salivari.

In tutta la regione sono state individuate scuole primarie e secondarie “sentinella”, dove effettuare ogni quindici giorni i prelievi.

Saranno complessivamente 2.282 i test da eseguire ogni due settimane nelle primarie e 1.531 nelle secondarie di primo grado.

Massimo impegno da parte di tutta la sanità pugliese per far ripartire le scuole in sicurezza”, asserisce l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, “accanto alla massiccia campagna vaccinale oggi siamo partiti con i test salivari nelle scuole sentinella. Questi test sono uno strumento utile a monitorare la circolazione del virus tra bambini e adolescenti tornati a seguire le lezioni in presenza già nella prima giornata di avvio abbiamo riscontrato grande adesione e collaborazione sia da parte delle famiglie che degli uffici scolastici provinciali, consapevoli che la campagna di screening aiuta a testare la situazione contagi nelle classi e quindi a proteggere i bambini di età inferiore ai 12 anni che non possono in questo momento ricevere il vaccino“.

Lo screening che viaggia insieme alla campagna vaccinale dedicata agli studenti che ha nome “scuola per scuola” in Puglia ha dato risultati ottimi.

La copertura con prima dose della fascia di età 12-19 anni è salita al 71, 23% (la media nazionale è al 63,94%) e con seconda dose il 55,92%, mentre la percentuale nazionale si attesta al 50,33%.

I test sono così distribuiti tra primarie e secondarie di primo grado: nella Bat 238 e 163, a Brindisi 217 e 143, a Foggia 353 e 251, a Lecce 423 e 280, a Taranto 334 e 220.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus