Connect with us

Casarano

Violenza sessuale sulle pazienti: arrestato ortopedico di una clinica di Casarano

Il medico di Tricase, avrebbe costretto almeno cinque pazienti della clinica casaranese a subire atti sessuali nel corso di visite mediche effettuate presso quella clinica, abusando quindi della sua autorità

Pubblicato

il

Proprio nel giorno dedicato in tutto il mondo alla lotta contro la violenza sulle donne, scoppia un caso clamoroso a Casarano dove un medico ortopedico è stato arrestato per violenza sessuale ai danni di cinque pazienti.


I carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Casarano hanno posto agli arresti domiciliari in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Lecce su richiesta del procuratore la procura della Repubblica salentina Sergio Cosi, 66 anni, un professionista di Tricase, operante in una nota clinica di Casarano poiché ritenuto responsabile secondo l’impostazione accusatoria di violenza sessuale aggravata.


Infatti, l’uomo, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in qualità di medico ortopedico, avrebbe costretto diverse pazienti a subire atti sessuali nel corso di visite mediche effettuate presso quella clinica, abusando quindi della sua autorità.


L’attività investigativa è stata avviata dalla sezione operativa della Compagnia Carabinieri di Casarano con il coordinamento della Procura della Repubblica di Lecce nel giugno 2021 a seguito della denuncia-querela presentata da una delle vittime presso la stazione carabinieri di Casarano.

Essa, basata su tradizionali tecniche investigative corroborate di attività tecnica di intercettazione ambientale audio-video, ha consentito di documentare gli abusi del professionista su cinque pazienti, le quali dopo essere stata adagiate sul lettino presente all’interno dello studio, sono stati oggetto delle attenzioni dell’uomo che avrebbe praticato loro atti sessuali.


Il medico è anche ritenuto responsabile di lesioni personali aggravate perché, seguito delle sue manipolazioni, avrebbe procurato ad una delle pazienti lesioni personali consistite in cervicalgia, con prognosi di 7 giorni salvo complicazioni, con l’aggravante di aver commesso il fatto in occasione della commissione del delitto di violenza sessuale ed al fine di eseguirlo.


L’arrestato espletate le formalità di rito è stato accompagnato presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’autorità giudiziaria.


Attualità

Arpal Puglia: nel Salento offerte di lavoro triplicate

Soprattutto nei settori turismo e sanità. Più che raddoppiate nell’arco di una settimana le figure professionali ricercate sul territorio dai Centri per l’Impiego dell’Ambito territoriale di Lecce

Pubblicato

il

Sono più che raddoppiate nell’arco di una settimana le figure professionali ricercate sul territorio dai Centri per l’Impiego dell’Ambito territoriale di Lecce di Arpal Puglia, l’Agenzia regionale per le Politiche Attive del Lavoro attraverso cui la Regione Puglia, dal 2018, garantisce l’erogazione dei servizi per l’impiego ed esercita le funzioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Nel report delle offerte di lavoro relative alla settimana 16-23 maggio 2022, si contano 120 annunci (a fronte dei 78 di lunedì scorso, pari al +55 per cento) per un totale di 741 posizioni aperte (una settimana fa erano 303, con un incremento del 145 per cento).

Questa settimana, si aggiunge una selezione mediante procedimento di avviamento numerico ex art. 16 della L. 56/87 (che regola le modalità di assunzione presso la pubblica amministrazione per lavori per i quali è previsto il solo requisito di istruzione della scuola dell’obbligo).

Le assunzioni riservate esclusivamente a persone con disabilità (art.1 L. 68/99) o appartenenti a categorie protette (art.18 L. 68/99) sono 14.

Un’offerta di lavoro all’estero, veicolata tramite la rete Eures, riguarda, invece, il settore turistico alberghiero in Germania.

L’avvicinarsi della stagione estiva condiziona la ricerca di figure legate al mondo dell’accoglienza, ristorazione e balneazione: le offerte registrano un incremento del 239 per cento, passando da 143 a 484 contratti di lavoro offerti.

Seguono il settore della sanità privata e servizi alla persona, dove si cercano 72 lavoratori, e del tessile-abbigliamento, dove si è alla ricerca di 33 addetti.

Le aziende si sono rivolte ai Centri per l’Impiego, inoltre, per ricercare 5 dipendenti da impiegare in ambito amministrativo e altrettanti nell’artigianato; 25 nelle telecomunicazioni (call center); 24 nel settore multiservizi e pulizie; 20 nelle costruzioni e installazione impianti; 18 nel commercio; 16 nell’industria del legno; 7 nel metalmeccanico; 4 nei trasporti e 4 nel settore ambiente e territorio; uno in quello immobiliare.

Per candidarsi alle offerte, è necessario consultare il portale lavoroperte.regione.puglia.it o l’app “Lavoro per te Puglia”. Per pubblicare gli annunci o per rispondere a quelli attivi, aziende e cittadini possono rivolgersi ai dieci Centri per l’Impiego dell’Ambito di Lecce, aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30 e il martedì anche dalle 15 alle 16.30) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (per info e contatti: www.arpal.regione.puglia.it).

PER LEGGERE NEL DETTAGLIO TUTTE LE OFFERTE DI LAVORO CLICCA QUI

Continua a Leggere

Attualità

Premio Asimov, i Licei ed i ragazzi vincitori

Pubblicato

il

È firmata da Tizazu Paladino, studente dell’IISS “Virgilio Redi” di Lecce-Squinzano, una delle migliori recensioni a livello nazionale dell’edizione di quest’anno del Premio “Asimov” per la divulgazione scientifica. Nato dalla collaborazione tra l’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e numerosi Atenei e realtà scientifiche e culturali, il Premio propone la recensione di testi di divulgazione scientifica, appunto, agli studenti delle scuole superiori, che presentano testi valutati e premiati da un’apposita commissione scientifica. Sono stati 12mila gli studenti che hanno partecipato quest’anno, di cui oltre 700 da quindici scuole superiori per la sezione “Puglia sud” (Lecce, Brindisi e Taranto). La finale per il territorio salentino è stata organizzata dal Dipartimento di Matematica e Fisica “Ennio De Giorgi” dell’Università del Salento e alla Sezione INFN di Lecce, col coordinamento di Andrea Ventura, docente di Fisica sperimentale a UniSalento, e di Laura Viola, responsabile della Biblioteca del Dipartimento.

Nato in Etiopia nel 2005 e giunto in Italia nel 2009, Tizazu Paladino ha dimostrato fin dalla scuola primaria una particolare propensione per la ricerca e la logica e uno spiccato intuito matematico: naturale, quindi, proseguire gli studi nell’indirizzo di Scienze applicate del Liceo Scientifico “Virgilio-Redi”, dove attualmente coltiva la sua passione per il mondo digitale.

Premiato a livello regionale per la sua recensione del libro “Bestiario matematico” di Paolo Alessandrini (Hoepli Microscopi), Tizazu Paladino si è distinto a livello nazionale totalizzando il massimo punteggio in ciascuna delle tre valutazioni anonime a cui la recensione è stata sottoposta.

Gli altri libri finalisti di questa edizione sono stati “Il frigorifero di Einstein” di Paul Sen (Bollati Boringhieri), “Breve storia delle pseudoscienze” di Marco Ciardi (Hoepli) e, premiati ex-aequo come vincitori, “La sfrontata bellezza del Cosmo” di Licia Troisi (Rizzoli) e “La malattia da 10 centesimi” di Agnese Collino (Codice Edizioni).

I mille giurati, tra docenti, ricercatori ed esperti di giornalismo e comunicazione, hanno inoltre premiato le recensioni di Maria Rosaria Stefanizzi del Liceo scientifico e linguistico “Vanini” di Casarano; Martina Chiriatti, Giulia Leonardo e Alessandro Prete dell’IISS “Medi” di Galatone; Gemma Cito, Mihret Coccioli e Francesca Cristiana Piccinno del Liceo scientifico e linguistico “Vallone” di Galatina; Alessia Corvaglia e Marco Cosentino dell’IISS “Quinto Ennio” di Gallipoli; Jacopo Martellotto del Liceo scientifico “De Giorgi” di Lecce; Martina D’Ospina dell’IISS “Fermi” di Lecce; Alessandro Fazzi, Tizazu Paladino e Maddalena Sava dell’IISS “Virgilio Redi” di Lecce; Serena Fonzino, Alessandra Giannese e Sara Giulianodell’IISS “Ferraris” di Taranto.

Hanno ricevuto una menzione per essere risultati autori della migliore recensione all’interno del proprio istituto scolastico: Vittoria Resta del Liceo scientifico “Ribezzo” di Francavilla Fontana; Giorgio Martonucci del Liceo scientifico “Banzi-Bazoli” di Lecce; Greta Anna Allegrini, Claudia Ferrante, Laura Gigante e Lorenzo Salvatore Stefanizzi del Liceo classico e musicale “Palmieri” di Lecce, Sofia Candido e Mariangela Pinna del Liceo scientifico “da Vinci” di Maglie, Sarah Pellegrino dell’IISS “Trinchese” di Martano, Kyara Desantis dell’IISS “Del Prete – Falcone” di Sava e Andrea Bertoletti del Liceo scientifico “Battaglini” di Taranto.

Continua a Leggere

Casarano

Gli studenti dell’Uni Salento a Cassino

Dopo due anni gli studenti dell’Università del Salento dal 16 al 20 maggio 2022, saranno impegnati nei Campionati Nazionali Universitari

Pubblicato

il

Sono in viaggio per Cassino gli studenti dell’Università del Salento / CUS Lecce che, dal 16 al 20 maggio 2022, saranno impegnati nei Campionati Nazionali Universitari, fermi per due anni a causa dell’emergenza sanitaria.

Il Rettore Fabio Pollice, il Presidente del CUS Lecce Roberto Rella, il professor Luigi Melica e, in collegamento, il Presidente dell’US Lecce Saverio Sticchi Damiani, docente a UniSalento di Diritto amministrativo, ne hanno salutato una rappresentanza nel corso di una breve cerimonia in Rettorato.

«Portare le nostre atlete e i nostri atleti ai campionati nazionali è di per sé motivo di orgoglio. Ancor di più quando leggi nei loro sguardi determinazione, passione, entusiasmo: elementi fondamentali per affrontare questa competizione e, più in generale, per avere successo nella vita», dice il Rettore Fabio Pollice, «Li ringrazio perché rappresenteranno il nostro Ateneo, ma ringrazio anche i loro allenatori. È a loro che noi docenti dovremmo ispirarci. Sono loro, infatti, a mettere in valore e a indirizzare il talento che è in ciascun atleta, a prepararlo perché possa affrontare la competizione e, indipendentemente dal risultato, perché possa essere orgoglioso di se stesso. Anche io, nel mio ruolo, mi sento un po’ come un allenatore. La mia squadra è fatta da tutti coloro che lavorano nel nostro Ateneo. A loro chiedo sempre molto, ma perché ne apprezzo il valore e ne conosco il potenziale, e tutti loro sanno che sarò sempre a loro fianco per motivarli e sostenerli ogni volta che ne avranno bisogno, esattamente come fa un allenatore con i suoi atleti».

«A L’Aquila la nostra squadra calcistica a conquistato lo scudetto, che esibiremo con fierezza sulle maglie accanto al logo del nostro sponsor, la Banca Popolare Pugliese», ricorda Luigi Melica, «Il simbolo di un impegno che sempre più caratterizza la nostra Università, dai progetti in cantiere per l’impiantistica sportiva all’attivismo dei tre corsi di laurea di area (Scienze motorie triennale e magistrale e Diritto e management dello sport) che già ci danno numerose soddisfazioni, a partire dell’iscrizione di studenti oltre la Puglia. Siamo stati lieti della presenza tra noi anche di Giovanni Mazzeo, Presidente dell’Otranto calcio nella quale militano tre nostri promettenti studenti».

Della squadra di calcio fanno parte gli studenti: Emanuele Russo, Nicola Lezzi, Francesco Plevi e Nicolò Spedicato (Scienze motorie), Gianmarco Centonze (Diritto e management dello sport), Pierluigi Montanaro, Filippo Guglielmi, Francesco Mariano, Federico De Luca, Gabriele Gallo, Tommaso Frulletti e Andrea Portaccio (Giurisprudenza), Davide Cavalieri, Marco De Santis, Andrea Malerba, Gabriele Alemanni, Gabriele Mosca e Andrea Adamo (Economia), Giorgio Bernardini (Ingegneria), Emilio Bacca (Scienze ambientali), Gioele Orlando e Davide Olibardi.

Nelle arti marziali gareggeranno Alice Antonia Virgulto (Scienze politiche), Samantha De Vita e Nicolò Botrugno (Giurisprudenza) per il taekwondo, Chiara D’Elia (Scienze motorie) per il karate e Gabriele Armando Del Mastro (Scienze motorie) per il judo. Per gli sport individuali protagonisti Marco Francesco Guastella (Giurisprudenza) negli 800 m e Lorenzo Lorusso (Giurisprudenza) nel tennis.

Atleti e atlete saranno seguiti dalle studentesse di Scienze della comunicazione Margherita Russi e Francesca Spinetta, che realizzeranno resoconti, immagini e video delle gare.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus