Connect with us

Alliste

Calamità naturale: pubblicato decreto Ministero

I danni ammontano a 180.696.550 milioni, con valori che superano il 30% della produzione lorda vendibile. Coldiretti: “Accesso alle risorse del Fondo di solidarietà nazionale, grazie al pressing di Coldiretti, è stato esteso anche a beneficio delle colture assicurabili”. Tutti i Comuni a cui è stato riconosciuto lo stato di calamità

Pubblicato

il

CALAMITÀ: COLDIRETTI PUGLIA, PUBBLICATA DECLARATORIA MINISTERO PER 180MLN EURO DANNI; ESTESO FONDO SOLIDARIETA’ ANCHE A COLTURE ASSICURABILI


 


Pubblicato oggi il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole di declaratoria per eccezionali avversità atmosferiche, in particolare gelate e nevicate, verificatesi nei territori della regione Puglia dal 5 al 12 gennaio scorsi.


L’elemento essenziale ed assolutamente innovativo“, dichiara il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele ,” è che l’accesso alle risorse del Fondo di solidarietà nazionale, grazie al pressing di Coldiretti, è stato esteso anche a beneficio delle colture assicurabili, che altrimenti sarebbero rimaste fuori dalle misure d’intervento. La straordinaria ondata di maltempo che ha colpito la Puglia con i danni di inusitata gravità a strutture agricole, produzioni arboree e in pieno campo e allevamenti con centinaia di animali morti, ha messo ancor più in evidenza la fragilità del sistema agricolo e ha reso non più differibile l’attivazione di una strategia normativa e tecnica utile all’immediato ripristino produttivo delle imprese colpite. Essere riusciti ad ottonere la declaratoria per tutte le province pugliesi è stato un atto doveroso d parte di tutto il sistema Puglia”.

Dai sopralluoghi effettuati nelle 6 Province, secondo la nota della Regione, i danni ammontano a 180.696.550 milioni, con valori che superano il 30% della produzione lorda vendibile, valore percentuale minimo accertato che consente di accedere al Fondo di Solidarietà nazionale.


L’estensione del fondo di solidarietà nazionale anche a beneficio delle colture assicurabili“, aggiunge Angelo Corsetti, direttore di Coldiretti Puglia, “che, altrimenti sarebbero rimaste fuori dalle misure d’intervento, è sicuramente un primo passo per aiutare gli agricoltori pugliesi che hanno subito ingenti perdite a causa della straordinaria ondata di maltempo del gennaio 2017. L’attivazione del Fondo consente alle imprese agricole danneggiate dagli eventi calamitosi di godere di tutti gli interventi di sostegno previsti a legislazione vigente come, in particolare, l’erogazione di contributi in conto capitale fino all’80% del danno sulla produzione lorda vendibile ordinaria, l’attivazione di prestiti ad ammortamento quinquennale per le maggiori esigenze di conduzione aziendale, la proroga delle rate delle operazioni di credito in scadenza, l’esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali propri e dei propri dipendenti e l’ottenimento di contributi in conto capitale per il ripristino delle strutture aziendali danneggiate e per la ricostituzione delle scorte eventualmente compromesse o distrutte”.


In provincia di Lecce lo stato di calamità è stato riconosciuto per i Comuni di  Alliste, Arnesano, Carmiano, Carpignano Salentino, Castrignano De’ Greci, Cavallino, Copertino, Galatina, Galatone, Giuggianello, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Martano, Matino, Minervino Di Lecce, Muro Leccese, Nardò, Racale, Salice Salentino, San Pietro In Lama, Sanarica, Taviano, Trepuzzi, Ugento, Veglie.


Alliste

Cocaina a bordo

Fermato in strada e pizzicato con 19 dosi di cocaina nell’auto: nei guai 26enne pusher di Alliste

Pubblicato

il

Ventiseienne di Alliste nei guai per spaccio di droga.


È stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Stazione di Racale.


A.T., queste le sue iniziali, aveva con sé  19 dosi di cocaina per un peso complessivo di 6 grammi e 560 euro in contanti.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro, mentre il denaro contante, quale provento di attività illecita, sarà depositato sul libretto postale intestato al “Fondo Unico di Giustizia”.


L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.


Continua a Leggere

Alliste

Alliste: rapina al tabaccaio

Due tipi sospetti, intorno alle 17,30, armati di coltello, hanno fatto irruzione nella tabaccheria di piazza San Quintino

Pubblicato

il


Tentativo di rapina ad Alliste.


Due tipi sospetti, intorno alle 17,30, hanno fatto irruzione nella tabaccheria di piazza San Quintino, armati di coltello ed hanno rapinato il gestore dell’esercizio commerciale.

Sul posto gli agenti della polizia locale e i carabinieri che hanno avviato le indagini a partire dai filmati delle telecamere eventualmente presenti in zona per risalire all’identità dei rapinatori.



Continua a Leggere

Alliste

Droga, furti ed evasioni: arresti in provincia

Carabinieri in azione a Matino, Taviano, Ugento, Casarano, Alliste e Calimera  

Pubblicato

il

A Matino, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato Michel Perdicchia, 30 anni.


L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, è evaso, così come accertato da carabinieri che hanno richiesto ed ottenuto l’aggravamento della misura. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.


Sempre per evasione, a Taviano è stato arrestato Salvatore Alfarano Giglio, 29 anni. L’uomo era ai domiciliari per rapina pluriaggravata, ora per lui si sono aperte le porte del carcere.


Ad Ugento i carabinieri hanno arrestato un uomo del posto poiché riconosciuto colpevole di reati in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita di sostanze alimentari e delle bevande, commessi ad Oria nel 2010, per cui dovrà scontare la pena definitiva di un mese di arresto. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

A Casarano i Carabinieri della locale stazione, con il supporto dell’Unità Cinofila di Modugno (Ba)  hanno arrestato in flagranza A. G., 71 anni, del posto.  In seguito a perquisizione domiciliare  è stato sorpreso con sei involucri contenenti complessivamente 2,57 grammi di cocaina, 390 euro in contanti di vario taglio e vario materiale per il confezionamento. L’uomo ora è al regime di arresti domiciliari.


Ad Alliste arrestato Eros Fasano, 56 anni: sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, ha più volte violato le prescrizioni derivanti dalla misura imposta, così come accertato dai carabinieri. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce.


A Calimera, nella serata di ieri, sono finiti in manette Giovanni Doria, 54 anni, e Antonio Marullo, 38 anni. Sono stati sorpresi mentre stavano cercando di intrufolarsi nell’abitazione di un’anziana signora in quel momento presente in casa. I due malintenzionati sono stati colti proprio nell’atto di forzare la porta d’ingresso dell’abitazione mediante l’utilizzo di un arnese da scasso. I malviventi sono quindi stati tratti in arresto per tentato furto in abitazione in concorso e su disposizione del magistrato di turno sono stati condotti in carcere.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus