Connect with us

Copertino

Arrivano i carabinieri, lui fugge sul terrazzo e minaccia di suicidarsi

Gli attimi di concitazione sono terminati solamente con l’intervento del Comandante

Pubblicato

il

I Carabinieri di Copertino, hanno eseguito una aggravamento della misura cautelare in atto nei confronti di Cordella Marco classe ’75.


L’uomo, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in più di un’occasione non era stato trovato all’interno dell’abitazione nel corso dei continui controlli ad opera dei Carabinieri della locale Tenenza. Pertanto la sostituzione della misura in atto con quella ben più grave della custodia cautelare in carcere.


Quando la pattuglia si è recata presso il domicilio per la traduzione, tuttavia, il Cordella, probabilmente sospettando dell’intento dei militari, decideva di scappare sul terrazzo di casa, minacciando di suicidarsi gettandosi di sotto, se i militari si fossero avvicinato.

Immediato l’intervento delle altre pattuglie dei Carabinieri, del 118 e del 115. Gli attimi di concitazione sono terminati solamente con l’intervento del Comandante della locale Tenenza, Sottotenente Giannuzzi Salvatore, il quale, parlandogli, riusciva a convincerlo ed a ricondurlo alla ragione, evitando che potesse così portare a termine l’insano gesto. Il Cordella è stato quindi catturato e tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce.


Appuntamenti

Il futuro del calcio passa dal Salento

Ventesimo Trofeo Caroli Hotels Under 14 dall’8 al 13 febbraio: 40 squadre; 91 partite (più 12 amichevoli diventano 103); 19 paesi ospitanti; 6 nazioni rappresentate; 1.800 persone tra giocatori, staff, genitori e addetti ai lavori

Pubblicato

il

Il gotha del calcio giovanile, italiano e internazionale, come ogni anno, a ridosso del Carnevale, si dà appuntamento nel Tacco d’Italia.

40 squadre, 91 partite (più 12 amichevoli diventano 103), 19 paesi ospitanti, 6 nazioni rappresentate, 1.800 persone tra giocatori, staff, genitori e addetti ai lavori: sono alcuni numeri del 20° Trofeo Caroli Hotels Under 14 in programma dall’8 al 13 febbraio e organizzato dall’Asd Capo di Leuca.

Tagliato il traguardo dei quattro lustri di campionati giovanili internazionali, un traguardo prestigioso per un  torneo che si conferma uno dei più importanti e autorevoli per la categoria a livello nazionale e internazionale.

I GIRONI

Saranno ben quaranta le squadre partecipanti divise in 10 gironi:

girone A – Fiorentina, Spal, Grifone Calcio, Capo di Leuca;

girone B: Sassuolo, Tor Tre Teste, Vellaznimi, Nitor Brindisi;

girone C: Roma, Lecce, Levante Azzurro, SSD Donatello;

girone D: Bayer Leverkusen, Bari, Virtus Junior Stabia, Città di Gallipoli;

girone E: Torino, Virtus Francavilla, Limite e Capraia, Ragazzi Sprint;

girone F: Bologna, Monza, Jonia Calcio, Academy Valle Dell’Orco;

girone G: Benfica, Piacenza, Taras Taranto, Fabrizio Miccoli;

girone H: Inter, Riga, Vigor Perconti, Pasquale Foggia;

girone I: Milan, Rimini, Toripletta Tokyo, Soccer Dream; girone L: Juventus, Cagliari, Monteruscello, Giovani Cryos.

Le prime tre classificate di ciascun girone più le due migliori quarte si affronteranno nei sedicesimi di finale.

A seguire, ottavi, quarti, semifinali e finale.

DOVE SI GIOCA

Diciannove i paesi coinvolti: Castrignano del Capo, Gallipoli, Poggiardo, Castrignano de’ Greci, Collepasso, Galatone, Leverano, Melpignano, Ruffano, San Donato di Lecce, Parabita, Nardò, Casarano, Cavallino, Copertino, Matino, Tricase e Racale.

La finale si disputerà lunedì 12 febbraio alle ore 17,30 sul terreno dello stadio “Giuseppe Capozza” di Casarano con trasmissione tv, in differita, su Sportitalia.

La conferenza stampa di presentazione è in programma lunedì 5 febbraio a Palazzo Adorno a Lecce alle ore 10,30, alla presenza di Figc, Coni e Comuni coinvolti.

L’ultima edizione del torneo, organizzato dal sodalizio guidato dal presidente Pierluigi Caputo, è stata vinta dal Real Casarea (foto grtande in alto) in finale sul Lecce.

Caroli Hotels, con il patron Attilio Caroli Caputo, è il main sponsor del Torneo.

La macchina organizzativa capeggiata da Mario Caputo e Daniele Pisacane lavora a pieno regime per completare gli ultimi aspetti logistico-organizzativi e garantire la migliore accoglienza possibile alle società partecipanti.

La cerimonia di inaugurazione si terrà giovedì 8 febbraio dalle ore 17 circa nel Teatro Italia di Gallipoli.

«L’idea nasce nel 2001», ricorda il patron Attilio Caroli Caputo, «quando destagionalizzare il turismo salentino sembrava ancora più un’utopia di quanto lo sia oggi, e sarebbe stato difficile immaginare come si sarebbe evoluto il “Torneo Carnevale”, ormai divenuto un affermato network di tornei giovanili che coprono quasi tutte le categorie giovanili. Sfavoriti dalla geografia e dai collegamenti con il resto del Paese e dell’Europa, l’obiettivo era (ed è ancora) quello di creare degli appuntamenti che diventASSEROno occasione per visitare il Salento e le sue meraviglie storiche e culturali, in periodi dell’anno diversi da quello estivo».

Una partnership che si rinnova e offre ancora più contenuti è quella con La Giovane Italia del giornalista Paolo Ghisoni che coprirà la 20esima edizione del 𝐓𝐫𝐨𝐟𝐞𝐨 𝐂𝐚𝐫𝐨𝐥𝐢 𝐇𝐨𝐭𝐞𝐥𝐬 𝐔𝐧𝐝𝐞𝐫 𝟏𝟒 con le riprese delle gare live e telecronaca commento in diretta sul proprio canale Youtube e gli highlights quotidiani delle gare più importanti oltre ad una striscia serale quotidiana condotta dallo staff della redazione.

IL TROFEO

Il prestigioso trofeo che verrà assegnato alla squadra vincitrice è opera dell’artista gallipolino Roberto Perrone.

È realizzato in terracotta, cartapesta e pietre locali per evidenziare al meglio l’espressione dell’artigianato salentino.

La scultura si sviluppa con forme irregolari, quasi a ricordare le linee del mare.

Elemento principale e comune è il mascherone in cartapesta di impronta greca caratterizzante gli elementi architettonici che ornano i balconi barocchi del centro storico di Gallipoli. Il tutto è collegato da linee marcate, quasi come solchi nella terra, che partono dalla stilizzazione della fontana greca, simbolo della storia, cultura e continuità della tradizione gallipolina.

Notevoli le ricadute turistiche legate alla manifestazione sportiva derivanti dalle numerose presenze da parte delle famiglie che accompagnano i giovani calciatori alla scoperta del Salento e in termini di immagine e promozione per il territorio.

ALBO D’ORO

2002 AS Bari

2003 FC Juventus

2004 FC Juventus

2005 FC Inter

2006 AC Milan

2007 FC Inter

2009 AC Milan

2011 FC Inter

2012 FC Inter

2013 AC Milan

2014 SSC Napoli

2015 FC Inter

2016 AC Milan

2017 Tor Tre Teste

2018 AC Milan

2019 Valencia

2020 Spal

2021 non disputato causa covid

2022 Torino

2023 Real Casarea

 

Continua a Leggere

Copertino

Falsi braccianti agricoli, arrestato imprenditore

Clamorosa truffa dall’ammontare di 800mila euro sventata dalla Guardia di Finanza. Oltre all’imprenditore agricolo nei guai anche un consulente del lavoro ed un coadiutore aziendale. Nella stessa indagine conivolta anche una donna colombiana indagata per riciclaggio: avrebbe trasferito su un conto corrente in Spagna ingenti somme di denaro

Pubblicato

il

Sarebbero riusciti a truffare l’Inps per oltre sette milioni di euro ottenendo illegittimamente indennità a sostegno del reddito (disoccupazione agricola, malattia, maternità) dichiarando la falsa assunzione di lavoratori agricoli.

Con queste accuse i finanzieri della Tenenza di Porto Cesareo, alle dipendenze del Comando Provinciale di Lecce, hanno posto agli arresti domiciliari, su disposizione del Gip, un imprenditore agricolo di Copertino, accusato di concorso in truffa ai danni dello Stato.

Per le stesse ipotesi di reato risultano, altresì, indagati un consulente del lavoro ed un coadiutore aziendale.

Inoltre, una cittadina colombiana residente in Italia, risulta indagata per riciclaggio di ingenti somme di denaro di possibile provenienza delittuosa, trasferite su un conto corrente in Spagna.

L’inchiesta, che trae origine dall’esecuzione di una verifica fiscale, ha consentito di individuare, tra il 2021 ed il 2023, grazie anche al contributo fornito dalla Direzione Provinciale dell’Inps di Lecce, complessivamente 1.228 presunti falsi braccianti agricoli.

Su segnalazione delle Fiamme Gialle salentine, il competente Ente Previdenziale ha proceduto al blocco della procedura di pagamento della somma, non ancora riscossa, ammontante ad 800mila euro.

 

Continua a Leggere

Alessano

Le Medaglie della Memoria

Consegnate 28 medaglie d’onore conferite alla memoria di cittadini salentini deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra

Pubblicato

il

L’appuntamento annuale con la Giornata della Memoria, promosso dalla Prefettura di Lecce in collaborazione con i componenti del Comitato Provinciale di Valorizzazione della Cultura della Repubblica, ha costituito l’occasione per una riflessione corale sul tema della Shoah, oltre che momento di riconoscimento e gratitudine da parte dello Stato per il sacrificio sofferto da tanti cittadini italiani negli anni della Seconda Guerra Mondiale.

All’evento hanno preso parte numerose autorità, tra cui la presidente del Consiglio regionale Loredana Capone, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, il vice presidente della Provincia Antonio Leo, nonché i vertici della Magistratura e delle Forze dell’Ordine e diversi amministratori locali.

Nel corso della manifestazione, si è proceduto alla consegna di 28 medaglie d’onore conferite alla memoria di cittadini salentini deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

Il prefetto Luca Rotondi ha ricordato come la Giornata della Memoria costituisca «un momento ineludibile di incontro con la Storia, di commozione nel ricordo di oltre 6 milioni di vittime di una atroce barbarie e, al contempo, un’importante affermazione di riconoscimento tributato dallo Stato ai sopravvissuti e ai loro familiari» e, riprendendo le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha auspicato che le conquiste della pace e delle libertà democratiche vengano «salvaguardate di fronte a risorgenti tentazioni di risolvere le controversie attraverso il ricorso alla guerra, alla violenza, alla sopraffazione».

 LE MEDAGLIE CONFERITE

PASQUALINO BRIGANTE PATU’
AMEDEO BRIGANTE PATU’
ANGELO CASSIANO PATU’
COSIMO COLELLA MORCIANO DI LEUCA
COSIMO DAMIANO CONDO’ MONTERONI DI LECCE
FRANCESCO DE MARCO ALESSANO
CARMINE DE MICHELI PATU’
ARCANGELO DE SALVO PATU’
VITO DE SOLDA PATU’
ENRICO DI LAURO LECCE
FRANCESCO IMBRIANI CAVALLINO
SALVATORE LISI  LECCE
PIETRO MANDORINO NARDO’
GIUSEPPE MARINO PATU’
ANGELO MELCARNE PATU’
MICHELE MILO PATU’
ANTONIO PALADINI MONTERONI DI LECCE
ANTONIO PATI MONTERONI DI LECCE
EUGENIO PATI MONTERONI DI LECCE
COSIMO DAMIANO PRETE NARDO’
ROCCO PRIMOCERI MONTEFALCONE DI VAL FORTORE
ANTONIO QUARTA MONTERONI DI LECCE
FRANCESCO COSIMO QUARTA MONTERONI DI LECCE
ANGELO RENNA MORCIANO DI LEUCA
GINO RIZZO MONTERONI DI LECCE
ARMANDO GIUSEPPE ROLLO COPERTINO
ALESSANDRO ROSAFIO LECCE
CANDIDO SPEDICATO LEQUILE
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus