Connect with us

Cutrofiano

Scudetto Inter, festeggiamenti nel Lecce Club: è polemica

Fuochi d’artificio per i nerazzurri dinanzi al locale giallorosso, inaugurato appena pochi giorni fa dal presidente Sticchi Damiani: infiltrati o…”rinnegati”?

Pubblicato

il

Trend del giorno in Salento? Un fatto accaduto ieri sera in quel di Cutrofiano e divenuto oggi virale.

Circola sui social un video girato nella notte appena trascorsa dinanzi al locale Lecce Club.


Mancano pochi minuti alle 23 ed a Milano l’arbitro di Serie A Andrea Colombo, con il canonico triplice fischio, decreta la fine del derby della Madonnina. Inter batte Milan 2a1. E’ il successo che vale ai nerazzurri il 20esimo scudetto, quello della tanto agognata seconda stella.


Cosa c’entra tutto questo con Cutrofiano? Eccoci al dunque. Nel video suddetto, divenuto virale (e che trovate a fine articolo), viene ripreso un gruppo di persone che, come un po’ tutta l’Italia appassionata di calcio ieri sera ha fatto, segue in silenzio e con grande attenzione il match milanese alla tv, nel club giallorosso. Tra questi, qualcuno attende trepidante la fine dell’incontro, per poi uscire dal locale e dare il là ai festeggiamenti per lo scudetto interista, proprio dinanzi al Lecce Club, esplodendo anche dei fuochi d’artificio.


Ebbene ora sì, potete intendere come e perché il video sia diventato virale. La datata dicotomia “giallorossi vs rinnegati” non attendeva altro per gonfiarsi e tornare ad esplodere in tutta la sua retorica. E questa volta, che dire, come dar torto a chi si stupisce?


Il Lecce Club di Cutrofiano è fresco di inaugurazione. Appena pochi giorni fa ha ospitato il presidente dell’Unione Sportiva Lecce per il taglio del nastro. E, diciamocelo, la dirigenza giallorossa di tutto si sarebbe aspettata men che di vedere scene di giubilo nerazzurro tra le mura giallorosse.

Tuttavia, il Lecce Club di Cutrofiano si difende, con una nota pubblicata nel pomeriggio: “Ci teniamo a precisare come sono andati i fatti nella giornata di ieri. Quello che si vede nel video che in maniera goliardica è stato pubblicato su un profilo, rappresentante si i festeggiamenti per la vittoria dello scudetto, ma nulla ha a che fare con il Lecce Club e i nostri colori. Come sapete nei comuni i tifosi strisciati sono tanti e come successo anche poco più avanti del nostro club, alcuni concittadini hanno voluto festeggiare. Ci riteniamo tifosi del Lecce e di questa terra e legati al nostro Presidente. Come dice proprio lui: chi tifa Lecce, tifa Lecce e basta“.


In verità, una spiegazione non accolta da tutti di buon grado: in tanti sostengono che la pezza sia peggiore del buco. Ma c’è anche chi spezza una lancia in favore: “Che siano interisti, milanisti, juventini se lo Scudetto l’avesse vinto chiunque avrebbero avuto tutto il diritto di socializzare, stare lì, sfottersi sulla “fede” calcistica diversa e mandare avanti la vostra attività con i soldi delle consumazioni o delle altre cose. Il frutto del vostro sudore che qualcuno si è permesso di schizzare di fango. Lunga vita al Lecce Club di Cutrofiano“.


Insomma, giallorossi o rinnegati resta certa una cosa: i tifosi di calcio, anche a campionato quasi concluso, trovano sempre il modo di non annoiarsi…

Il video



Appuntamenti

Cutrofiano, Buongiorno Ceramica

Sabato 18 e domenica 19 maggio, Città in Festa: colori, laboratori per adulti e bambini e viaggi suggestivi tra i sentieri del parco dei Fossili

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Cutrofiano è pronta ad accogliere visitatori e amanti della ceramica per un fine settimana all’insegna della tradizione della terracotta, con un ricco programma di appuntamenti diffusi.

Sabato 18 e domenica 19 maggio torna “Buongiorno Ceramica“, la manifestazione organizzata da AiCC – Associazione italiana Città della Ceramica, giunta quest’anno alla 10° edizione in contemporanea in tutte le Città Italiane della Ceramica, con un ricco programma di attività promosse dal Comune di Cutrofiano in collaborazione con le associazioni del territorio Pro loco Cutrofiano, 34° Fuso, Sud Etnic, In Rete, che vedono il coinvolgimento di tutti gli artigiani della ceramica.

Cutrofiano sarà immersa da colori, laboratori per adulti e bambini e viaggi suggestivi tra i sentieri del parco dei Fossili.

A rallegrare la festa “Young Salento’s Street: Music Wavw Band” e, in serata, a cura e presso il Mercato della Cultura, Concerto “Dal Centro Al Sud Salento” come festa che anticipa l’estate: Dakkamà & Kamafei con Cinzia Marzo ed Edo Zimba.

In queste giornate il Museo della Ceramica di Cutrofiano organizza visite guidate alla scoperta delle sue collezioni e laboratori di manualità creativa con l’argilla.

Inoltre, sabato 18 maggio, il museo sarà aperto nella fascia 10-12,30 e 16,30-20; domenica 19 nella fascia 10-13 e 16,30-20.

IL PROGRAMMA

Sabato 18 maggio. Mattina: 10,30-12,30 Museo della Ceramica: “My Fairy Books – Esploratori al museo”. Visita guidata per bambini dai 3 ai 6 anni alla scoperta delle forme e dei colori della collezione museale, con lettura e laboratorio di manualità creativa con l’argilla. A cura di 34° Fuso.

Pomeriggio: Ore 16,30 Piazza Cavallotti: “Impronte Future”. Realizzazione di piastrelle commemorative per i nati nel 2019 e nel 2023. A cura di Agostino Cesari.

Ore 18, piazza Cavallotti: Laboratori creativi per bambini di tutte le età.

Young Salento’s Street: Musica con la Band Music Wave.

Ore 21, Mercato della Cultura: Concerto “Dal Centro al Sud Salento” con Dakkamà, Kamafei con Cinzia Marzo ed Edo Zimba.

Domenica 19. Ore 9, visita guidata in lingua inglese per i membri del circolo “The Berkeley Lecce”. A cura di 34° Fuso.

Ore 18,30 Parco dei Fossili: “Di cave e d’argilla”. Viaggio nella storia attraverso i fossili. A cura di In Rete.

Ingresso sempre gratuito.

Continua a Leggere

Alessano

Da domani il 112 vale per tutti

Attivo anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie quindi valido per tutti anche nella nostra provincia. Intanto sullo smartphone si può scaricare l’app “Where Are U”

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da domani 112 NUE – Numero Unico di Emergenza Europeo sarà attivo in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Ovviamente, anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie e quindi varrà per tutti i paesi della provincia di Lecce.

Il servizio, completamente gratuito, garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrà essere utilizzato per ogni tipo di richiesta di intervento o soccorso.

Il 112 NUE sostituisce tutti quei numeri di emergenza attualmente utilizzati:

  • il 112 dei Carabinieri
  • il 113 della Polizia di Stato
  • il 115 dei Vigili del Fuoco
  • il 118 del Soccorso Sanitario
  • il 1530 dell’emergenza in mare

Il 112 farà capo ad una Centrale Unica di risposta del Dipartimento di Protezione Civile che provvederà ad indirizzare le chiamate a seconda del tipo di emergenza e assistenza necessaria nonché di priorità, avendo un quadro completo delle richieste sull’intero territorio.

Per tale motivo dalla Polizia di Stato invitano gli utenti residenti nei centri che fanno riferimento ai Commissariati di Galatina, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano a non contattare il numero diretto del Commissariato competente, ma di chiamare comunque il NUE 112 che sarà in grado di intervenire più velocemente.

Stesso discorso ovviamente per le caserme dei carabinieri, quelle dei vigili del fuoco per il soccorso sanitario e per le emergenze in mare.

Il numero può essere chiamato da rete fissa o mobile, anche da cellulare sprovvisto di SIM o privo di credito o bloccato ed è disponibile inoltre il servizio multilingue.

Inoltre il 112 NUE può essere chiamato direttamente scaricando dall’App store l’applicazione dedicata “Where Are U” che si consiglia di installare sul proprio telefono cellulari, in quanto la tecnologia utilizzata permette una localizzazione della chiamata in modo più preciso e veloce, particolarmente utile nel caso di chiamate mute o di utenti non udenti.

Continua a Leggere

Attualità

“Il clandestino” su Raiuno: nel cast anche un salentino

L’attore Cosimo Scalese di Cutrofiano nella fiction diretta da Rolando Ravello con protagonista l’attore Edoardo Leo

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Un giovanissimo attore di Cutrofiano nella nuova fiction di RaiunoIl clandestino”, la cui prima puntata è andata in onda lo scorso 6 maggio.

Cosimo Scalese, originario proprio di Cutrofiano,  ha ricevuto le congratulazioni dell’amministrazione comunale: «Grande interpretazione del nostro concittadino, tra gli attori della fiction “Il Clandestino”. È un ulteriore segnale di come i nostri giovani si facciano strada e riescano a farsi valere con sacrifici e dedizione».

La fiction, diretta da Rolando Ravello, è una co-produzione tra Rai Fiction e Italian International Film-Gruppo Lucisano, scritta da Renato Sannio, Ugo Ripamonti e Michele Pellegrini.

La serie è incentrata sulle vicende di Luca Travaglia (Edoardo Leo), ex ispettore capo della Digos cinico e disilluso, che ha lasciato la polizia dopo un violento attentato di cui si sente in qualche modo responsabile. Decide di trasferirsi da Roma a Milano, dove apre un’agenzia investigativa mettendosi al servizio degli “ultimi”, che la società non vuole vedere, e dei “primi”, che a causa della loro posizione non possono rischiare di essere visti. Tutti a Milano, italiani e stranieri, lo conoscono come “il clandestino”.

«Tutti i cutrofianesi», aggiungono dal comune salentino, «augurano al giovane attore Scalese, orgoglio della nostra terra, una splendida, lunga e stellare carriera e vita».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus