Connect with us

Attualità

Dalle canzoni al look dei VIP: a Sanremo si parla salentino

Un premio anche per Serena Casciaro: Mentre i Negramario, Emma e Alessandra Amoroso canteranno dal palco dell’Ariston, l’Hair Stylist di Diso curerà, per il quarto anno consecutivo, il look dei VIP che gravitano intorno al Festival della canzone

Pubblicato

il

Il palco dell’Ariston per la settantaquattresima edizione del Festival di Sanremo sarà a forti tinte salentine.


E non solo per la partecipazione alla gara di tre straordinari portabandiera della nostra terra come i Negramaro, Emma ed AlessandraAmoroso.


Dietro le quinte, a fare belli i Vip che gravitano intorno all’appuntamento principe della musica italiana, vi sarà ancora una volta (per il terzo anno consecutivo) Serena Casciaro, hair stylist di Diso e direttrice del Celebrity Beauty di Roberto Petroccia.


Serena insieme, al suo team, dal 6 al 10 febbraio,  si occuperà di acconciare, accudire e coccolare, con la sua maestria, i cantanti e tutti quei personaggi che, di volta in volta, saranno chiamati per interventi nei salotti televisivi, per realizzare servizi fotografici, per premiazioni e quant’altro.


Figlia d’arte, l’Hair Stylist salentina racconta: «Mia madre lavora dal 1972. Ho iniziato con lei dal ’93 e, insieme, abbiamo iniziato a curare il look dei personaggi che arrivavano in paese in occasione delle feste patronali».


Quattro anni fa l’incontro con Roberto Petroccia le ha cambiato la vita: «Lavorando come tutor nelle aule di acconciatori, ho conosciuto Roberto, patron del Celebrity Beauty, una famiglia di professionisti Hair & Makeup che lavorano nel mondo del cinema. Da quel momento abbiamo iniziato un percorso di partecipazioni in vari eventi e, dopo appena un anno mi è stato proposto di diventare Art Director del gruppo».


Quella di quest’anno sarà un’edizione speciale del festival per Serena: perché, in occasione del SanremoSi Novella 2000 Eau de Milano Award, che si terrà nella settimana del 74° Festival di Sanremo, la Celebrity Beauty, di cui è Art director, riceverà un importante riconoscimento.


Il Premio verrà consegnato giovedì 8 febbraio, alle 19, presso il Teatro Centrale di Sanremo.

Quella dei Novella 2000 Eau de Milano Award 2024, si prospetta come una notte di pura eleganza e riconoscimenti, creata per celebrare figure chiave che hanno contribuito a rendere il Festival di Sanremo una pietra miliare nel panorama musicale mondiale.


La serata, presentata dal celebre conduttore Rai Beppe Convertini, si distinguerà per una nuova formula, trasformando il tradizionale evento in un coinvolgente spettacolo teatrale.


Tra le nomination di quest’anno figurano autori del calibro di Cristiano Malgioglio e Giulio Mogol, e cantanti come Amedeo Minghi, Cugini di Campagna, Francesco Baccini.


La lista dei premiati comprende altre figure di spicco come Ornella Muti, Manuela Arcuri, Gabriel Garko e Lory Del Santo.


Un omaggio speciale sarà dedicato alla memoria del grande Mike Bongiorno, con riconoscimenti per Adriano Aragozzini, storico Direttore Artistico, e Beppe Vessicchio come Direttore d’orchestra.


In tutto questo scintillare però, Serena non dimentica le sue origini: «Orgogliosa di portare il mio amato Salento in giro per eventi, sfilate, televisione, Festival e ovunque venga richiesta la nostra presenza».


Attualità

AQP: “A Corsano mancherà l’acqua per alcuni lavori”

Disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo.

Pubblicato

il

L’acquedotto Pugliese fa sapere che, per consentire l’esecuzione di alcuni lavori, sarà necessario sospendere temporaneamente la normale erogazione idrica il 22 aprile 2024, in via Nino Bixio, a Corsano.

La sospensione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 9:00 con ripristino alle ore 17:00.

Disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo.

Continua a Leggere

Attualità

Surbo: Cataldi (M5S) entra in consiglio comunale

Come primo dei non eletti alle amministrative della scorsa primavera subentra ad un consigliere dimissionario

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Salvatore Cataldi, (nella foto con il presidente Giuseppe Conte) «militare, classe 1979, pentastellato storico del MoVimento 5 Stelle di Surbo, è stato chiamato, come primo dei non eletti alle amministrative della scorsa primavera, a subentrare in Consiglio comunale ad un consigliere dimissionario. La proclamazione avverrà nel primo Consiglio utile, verosimilmente mercoledì 24 aprile».

Lo dichiara in una nota il Coordinatore M5S per la Provincia di Lecce e già senatore, Iunio Valerio Romano che aggiunge: «Salvatore e tutta la comunità pentastellata di Surbo hanno sempre lavorato bene e quest’opportunità consentirà loro di essere direttamente incisivi nell’amministrazione di Surbo e Giorgilorio sui temi più identitari, quali il welfare e la transizione ecologica».

«Sono estremamente motivato a fare del mio meglio e l’impegno sarà massimo, unitamente al Gruppo M5S di Surbo e Giorgilorio, che ringrazio per il costante supporto, al fine di portare le nostre idee e i nostri progetti in Comune, al servizio dei nostri concittadini», le prime parole di Cataldi, «ringrazio, altresì, il MoVimento 5 Stelle, la mia casa da oltre dieci anni, che mi ha consentito di crescere, prima di tutto come persona, rappresentando sempre un luogo di confronto e condivisione».

Continua a Leggere

Attualità

Depressa di Tricase: lavori al Calvario

La vice sindaco Francesca Longo: «Luogo di interesse religioso, oltreché culturale e identitario della nostra Città per questo abbiamo deciso di investire centomila euro utilizzando fondi del bilancio comunale»

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Avviati i lavori per la riqualificazione del Calvario a Depressa di Tricase.

Ne ha dato annuncio la vice sindaco di Tricase Francesca Longo: «Il Calvario, sito nella zona denominata “Largo Dei Pozzi Messapici”», la premessa, «venne costruito nel 1885 e abbellito nel 1973, su progetto e disegni di G. Villani, con le terracotte della prestigiosa ditta Garrisi di Galatina».

Ne consegue che «rappresenta un luogo di interesse religioso, oltreché culturale e identitario della nostra Città».

Per questa ragione, «l’amministrazione comunale ha deciso di investire centomila euro utilizzando fondi del bilancio comunale, per riqualificare l’intera area».

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus