Connect with us

Attualità

Fibra ottica nelle aree scoperte: firmato accordo con il Comune di Lecce

Pubblicato

il

Proseguono i lavori di attuazione del progetto Banda Ultra Larga per abbattere il digital divide nella Regione Puglia.

I Comuni raggiunti saranno serviti da un’infrastruttura in fibra ottica abilitante l’offerta di servizi almeno a 30 Mbps.

Il Consiglio comunale ha approvato lo schema di convenzione tra Comune di Lecce e Infratel Italia S.p.a. (società in house del MISE – Ministero dello Sviluppo Economico) inerente la realizzazione e lo sviluppo di infrastrutturazione e reti dati ad alta velocità nelle aree bianche del territorio comunale. Le aree bianche del territorio comunale sono quelle aree sulle quali gli operatori privati di fornitura dei servizi di connessione non prevedono investimenti sulla infrastruttura per internet in quanto considerati non remunerativi. In Puglia sono state individuate a seguito della consultazione con cui Infratel Italia, in qualità di società in house dello stesso Ministero, ha chiesto agli operatori di telecomunicazione un aggiornamento della mappatura particolareggiata e dell’analisi della copertura delle aree bianche delle regioni Calabria, Puglia e Sardegna.

A valle del lavoro di mappatura, la Regione Puglia, sulla base dell’Accordo di Programma sottoscritto con il MISE, ha comunicato al Comune di Lecce di essere destinatario di un intervento che andrà a servire 1548 unità abitative da reti in fibra ottica per la Banda ultra larga.

Con la convenzione che sarà sottoscritta con Infratel, l’azienda, anche attraverso l’impresa concessionaria dei lavori, si impegna ad attuare l’intervento di Realizzazione di reti a Banda Ultra Larga secondo le autorizzazioni che il Comune le concederà, ricorrendo coordinandosi con gli enti territoriali per contenere ogni impatto dei cantieri sulla mobilità e vivibilità urbana, effettuando tutte le verifiche di conformità delle opere, anche in relazione ai ripristini stradali che seguiranno la posa. Clicca qui per consultare la mappa sullo stato di avanzamento dei lavori nei Comuni della Provincia.
Il Comune si impegna a rilasciare i necessari permessi per lo scavo nei tempi stabiliti dalla legge e ad ottemperare in maniera celere alle procedure necessarie per l’espletamento dei lavori, oltre ad individuare e cedere in comodato d’uso gratuito ventinovennale un locale o un sito idoneo all’installazione di uno shelter o di armadi stradali per la terminazione delle fibre ottiche della rete realizzata, oltre a siti idonei all’installazione di infrastrutture wireless per la copertura delle Unità immobiliari del territorio comunale.

Sottolineo il valore di questo progetto che realizza un investimento a infrastrutturazione passiva da parte del pubblico, l’unico strumento che consente di garantire il diritto alla connettività in aree della città che ne sarebbero escluse da pure logiche di valore legate al mercato – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – solo grazie a questi interventi pubblici è possibile assicurare servizi che abbiamo compreso essere fondamentali per garantire diritti: ad essere connessi ai servizi pubblici, all’istruzione da remoto, alla partecipazione piena alla vita pubblica. Il nostro obiettivo è quello di garantire a tutte le famiglie le stesse possibilità di connessione”.

“Con questi lavori la banda ultra larga raggiungerà 1548 famiglie leccesi che vivono al di fuori della zona più densamente urbanizzata e che hanno diritto come le altre a poter fruire di servizi di connessione ultraveloce – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Nuzzaci – come è giusto che sia saremo attenti a vigilare sulla veloce esecuzione dei lavori e sui ripristini stradali che saranno effettuati a regola d’arte secondo quelle che sono le prescrizioni del decreto scavi”.  


Appuntamenti

Nuove forme della divulgazione… l’eredità di Massimo Cannoletta

Domani seminario online con il divulgatore pluricampione del telequiz “L’Eredità”, impegnato anche nella realizzazione di tre video sui Musei Unisalento

Pubblicato

il

Nuove forme della divulgazione. Il valore strategico della conoscenza per la cittadinanza” è il seminario online in programma all’Università del Salento domano (venerdì 26 febbraio) alle ore 10, ospite il divulgatore Massimo Cannoletta (Per seguire il seminario in diretta cliccare QUI).


Laureato in Scienze politiche, Cannoletta lavora da anni nel campo della divulgazione e ha compiuto due volte il giro del mondo raccontando storia, arte e viaggi. Dopo aver partecipato con successo al quiz televisivo “L’Eredità”, oggi collabora con “Focus Storia”, “Focus Domande & Risposte” e “Gente” e con Rai Uno nel programma “Oggi è un altro giorno”.


Nel corso del webinar, con Cannoletta, dialogheranno il Direttore di Focus, Raffaele Leone, e i docenti UniSalento Marcello Aprile (linguista), Manuela De Giorgi (storica dell’arte) e Andrea Ventura (fisico); introduzione a cura del Rettore Fabio Pollice; modererà il Delegato alla Comunicazione, Stefano Cristante.


Il divulgatore, intanto, sta realizzando tre video su altrettanti Musei UniSalento.

È già online quello sul Museo Papirologico.




Continua a Leggere

Attualità

Nardò: bimbo ritrova antichi cocci in riva al mare

Ha pensato potessero essere reperti antichi e per questo li ha consegnati al comandante dei carabinieri. Ora saranno valutati da esperti

Pubblicato

il

Durante una passeggiata al mare con la sua famiglia, qualche giorno fa, il piccolo Alberto, 9 anni, di Nardò, si è imbattuto in alcuni cocci con su incise delle lettere.


Reduce da una recente visita al museo del mare e a quello della preistoria ha pensato potessero essere dei reperti e per questo li ha consegnati al comandante della stazione dei carabinieri del suo paese affinché gli esperti possano esprimersi sul loro valore e metterli eventualmente a disposizione della comunità.

Per questo suo getto il comandante Vito De Giorgi, ha voluto premiare il piccolo Alberto regalandogli un calendario dei carabinieri.


Continua a Leggere

Attualità

Sono 1.154 i nuovi positivi in tutta la regione, 99 in provincia

Il tasso di positività è dell’11,25%. 27 decessi in tutta la Puglia, 6 solo in provincia di Lecce

Pubblicato

il

Risale oltre il muro dei mille il numero dei contagiati in Puglia riportati dal quotidiano bollettino regionale.


Oggi infatti vengono denunciati 1.154 casi positivi, di cui 99 (stesso numero di ieri) in provincia di Lecce.


Il totale dei test registrati è di 10.256 test questo vuol dire che il tasso di positività si attesta sull’11,25%.


Ancora tristemente corposo il numero dei decessi: sono 27 in tutta la Puglia, 6 solo in provincia di Lecce.


IL RIEPILOGO


Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.532.395 test.


107.933 sono i pazienti guariti.


31.972  sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 143.770, di cui 12.222 nella provincia di Lecce.

I VACCINI


Fermo restando l’indice di contagio ad 1,2 in attesa del nuovo riscontro si sabato prossimo, alla Puglia sono stati  consegnati 301.515 vaccini e ne sono state somministrati 214.635 pari al 71,2% del totale di dosi vaccinali ricevute.


IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 25 FEBBRAIO 2021






Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus