Connect with us

Maglie

Amministrative, Maglie: uno su 4 ce la fa

Il nuovo sindaco tra Mario Andreano, Gianna Capobianco, Antonio Izzo ed Ernesto Toma

Pubblicato

il

I magliesi sceglieranno il loro nuovo sindaco tra 4 candidati.


MaglieErnestoToma

Ernesto Toma


Ernesto Toma, 50 commercialista, assessore uscente,  è la continuità con il recente passato e erede designato del sindaco uscente Antonio Fitto che ha completato i suoi due mandati. È il candidato della lista “Siamo Maglie” ed unico candidato di centrodestra. Con il suo programma Toma ha sottoscritto un “Patto con i magliesi” che prevede: una “collaborazione virtuosa ed efficace tra istituzioni e cittadini; la valorizzazione della cultura e dello spirito imprenditoriale; innovazione sociale per l’aumento del benessere dei cittadini”. Resta da capire cosa faranno il 31 maggio gli elettori di Forza Italia che non hanno apprezzato la “rottura” di Raffaele Fitto e dei “Ricostruttori” e sono rimasti fedeli a Silvio Berlusconi.


Mario Andreano

Mario Andreano


Doppia candidatura nel centrosinistra: il PD con al lista “#Maglieviva” ha proposto e portato avanti la scelta di Mario Andreano, 66 anni, insegnante e messo tra le sue priorità la “rigenerazione urbana, la creazione di una cooperativa di comunità e la detassazione della Tasi per i nuclei familiari che rientrano a Maglie, per chi affitta con canone calmierato e per le imprese che assumono a tempo indeterminato giovani magliesi”.

Giovanna Capobianco

Giovanna Capobianco


A parte degli attivisti di centrosinistra però la scelta (“soprattutto il metodo”) non è piaciuta, così è stata presentata la lista “Red – Ragione e Dignità” che sostiene la candidatura di Giovanna Capobianco,  65 anni, insegnante di economia aziendale nella scuola superiore, in pensione da tre anni. La proposta dei “Red” prevede “discontinuità dalla gestione di Maglie nell’ultimo ventennio; miglioramento della vivibilità ambientale e sociale e strategicità nelle misure dello sviluppo”.


Antonio Izzo

Antonio Izzo


Il Movimento 5 Stelle sostiene la candidatura di Antonio Izzo, 58 anni, medico. Tra le priorità del programma degli attivisti magliesi: “trasparenza su tutto ciò che accade in Comune; la valorizzazione di Maglie come polo turistico e efficienza e funzionalità dei servizi per attrarre investimenti delle nuove imprese”.


Attualità

I Geometri donano cento tavolette grafiche agli studenti

Il dono del Collegio Geometri di Lecce agli iscritti al primo anno Dell’indirizzo Cat – Costruzione, Ambiente e Territorio. Il presidente Luigi Ratano: «Un gesto concreto per essere vicini alle famiglie in un periodo così difficile a causa dell’emergenza Coronavirus.  La professione del geometra è sempre più necessaria e offre opportunità lavorative importanti: invito i giovani a scegliere il percorso Cat»

Pubblicato

il

Il Collegio Geometri di Lecce dona cento tavolette grafiche agli studenti salentini delle scuole superiori iscritti al primo anno dell’indirizzo per geometri CAT (Costruzione, Ambiente e Territorio).


Si tratta di dispositivi elettronici che consentono di disegnare direttamente sul pc usando appositi pennini o aerografi (i quali possono trasformarsi virtualmente in pennelli, matite e tantissimi altri strumenti), naturalmente connessi a internet.


Il presidente del Collegio Luigi Ratano ha consegnato le prime tavolette grafiche questa mattina a Lecce, nella sede di piazza Palio dell’istituto tecnico “Galilei-Costa”, alla presenza del dirigente scolastico Addolorata Mazzotta e di una rappresentanza di studenti delle due classi prime ad indirizzo Cat, convocati a scuola per l’occasione (tutte le superiori sono infatti in Dad). Nella stessa mattinata, i dispositivi sono stati donati all’istituto “Cezzi De Castro” di Maglie, pronti per essere consegnati a ragazzi e ragazze iscritti al primo anno dell’indirizzo per geometri. Le donazioni proseguiranno anche nei prossimi giorni: a ricevere le tavolette grafiche saranno, infatti, anche gli studenti Cat dell’Iis “Meucci” di Casarano e dell’Iiss “Vanoni” di Nardò.


«In un periodo difficile per molte famiglie salentine a causa dell’emergenza Coronavirus», sottolinea il presidente del Collegio provinciale dei geometri, Luigi Ratano, «abbiamo voluto essere vicini ai giovani iscritti al primo anno del corso Cat con un gesto concreto, donando loro un dispositivo utile, direi ormai indispensabile, per il percorso formativo che hanno intrapreso. Proprio in questi giorni», rimarca, «prosegue la nostra attività di orientamento scolastico assieme ai quattro istituti tecnici con indirizzo Cat della provincia di Lecce: l’auspicio è che sempre più giovani si avvicinino alla professione del geometra, della quale oggi c’è molto più bisogno che in passato. Ci sono opportunità lavorative e professionali importanti, non solo grazie a bonus e incentivi fiscali, perché il geometra ha ormai competenze innovative e multidisciplinari che lo rendono indispensabile in molti settori. C’è senz’altro bisogno, dunque, di nuovi tecnici che possano affrontare le sfide future con le giuste competenze. Per questo mi auguro», conclude il presidente Ratano,  «che le famiglie salentine e i ragazzi riflettano con attenzione sulle possibilità offerte dai corsi Cat e valutino i vantaggi di diventare geometra oggi».


Le iscrizioni alle scuole superiori per l’anno 2021-2022 vanno effettuate entro il 25 gennaio.


 


Continua a Leggere

Attualità

Corigliano d’Otranto: studentessa del “Capece” vola negli Usa

Clara Orlando, studentessa del Liceo Capece ha vinto una delle borse di studio messe a disposizione da WEP per trascorrere un semestre all’estero

Pubblicato

il

Anche quest’anno WEP organizzazione internazionale che promuove scambi culturali e linguistici nel mondo offre agli studenti più brillanti e meritevoli una borsa di studio per il programma scolastico all’estero. Il contributo, del valore di mille euro, è pensato per premiarli del lavoro svolto durante l’anno e per agevolarli nell’accesso ai programmi scolastici.


Clara Orlando, studentessa del Liceo Capece ha vinto una delle borse di studio messe a disposizione da WEP per trascorrere un semestre all’estero. Un contributo che Clara sfrutterà per andare negli USA.


La ragazza è stata scelta in base all’esito del colloquio di selezione, per le motivazioni e la predisposizione che ha mostrato verso l’esperienza, l’accuratezza, la puntualità della compilazione del dossier di partecipazione e la competenza linguistica. La borsa di studio vuole infatti premiare gli studenti migliori, riducendo per loro il costo del programma.

Come lei, ogni anno oltre 1200 ragazzi vivono l’esperienza dello scambio culturale con WEP. Con l’Anno all’estero gli studenti hanno l’opportunità di migliorare la conoscenza di una lingua straniera e di vivere per un anno, un semestre o un trimestre all’estero, a stretto contatto con una cultura diversa dalla loro. Per tutta la durata del soggiorno, infatti, i ragazzi vengono ospitati da una famiglia e seguono i corsi in una scuola locale. I programmi High School diventano l’occasione perfetta per conoscere gli usi, i costumi e le abitudini di un paese diverso dal proprio. Fare un periodo all’estero per i ragazzi è una vera e propria sfida che richiede adattamento e rispetto per il paese ospitante, e che permette una crescita a 360°: personale, linguistica e culturale.


WEP è un’organizzazione internazionale al servizio dei giovani, che segue ogni anno circa 5000 ragazzi in partenza dall’Italia verso 65 Paesi e in arrivo nella nostra penisola da tutto il mondo. I suoi programmi comprendono: soggiorni di gruppi scolastici durante l’anno (stage linguistici) o durante l’estate (vacanze-studio); corsi di lingua all’estero; programmi di lavoro, stage e viaggi solidali all’estero; i programmi “High School” per i ragazzi delle superiori per trascorrere un trimestre, un semestre o un anno scolastico all’estero; studi universitari all’estero, in USA, UK, Canada e Australia.


Continua a Leggere

Attualità

Silvia De Donno prima donna al timone dell’US Acli Lecce

La nuova presidente è di Maglie. Il crisma dell’ufficialità al congresso provinciale tenutosi telematicamente

Pubblicato

il

«L’elezione di Silvia De Donno, prima donna ai vertici dell’US Acli Lecce», commenta Damiano Lembo, presidente nazionale, «oltre a presentare il prerequisito della competenza ed esperienza, è in linea con quanto auspicato dal Ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo  Spatafora, durante il dibattito ‘La rete delle donne’ organizzato dall’US Acli.  Lecce in tal senso fa da apripista, ed elegge per il prossimo quadriennio alla guida dell’US Acli Lecce Silvia De Donno


La neo presidente dell’Us Acli Lecce, Silvia De Donno


«Siamo fieri e orgogliosi di lei: è la prima donna a rivestire questo importantissimo ruolo nella nostra provincia», le parole del presidente uscente Pietro Luigi De Vitis, «siamo certi che la dott.ssa De Donno  che, fra l’altro, oltre che consigliere provinciale e formatore nazionale  nelle discipline medico scientifiche è anche responsabile dell’associazione di divulgazione scientifica “Scienza e Salute”,  ha maturato un’esperienza importante nel nostro Ente e saprà svolgere al meglio un compito delicato in questa fase di grande rilancio».


«Questo incarico giunge in un periodo particolare per tutti», ha sottolineato Silvia De Donno, «e richiede da parte mia e di ciascun componente una maggiore determinazione nel far crescere il nostro Ente. Ritengo necessario creare reti e collaborazioni tra soggetti istituzionali e del mondo del Terzo settore per investire al meglio le energie e raggiungere i migliori risultati. I valori legati allo sport rivestono una funzione sociale elevatissima, non solo per lo sviluppo psico fisico, ma anche come elemento di sana integrazione, antidoto all’emarginazione di intere aree periferiche e soggetti svantaggiati. Compiti che nella fase post emergenziale avranno un ruolo strategico e di ricostruzione del tessuto sociale. Sarà mio compito e della nuova Presidenza trovare il giusto equilibrio per portare avanti tale impegno, vero banco di prova del futuro», ha concluso De Donno, «ringrazio infine tutti coloro che mi hanno dato fiducia, facendo i migliori auguri a tutti gli Aclisti per il compito e per le sfide che ci attendono.”

Silvia De Donno nata a Maglie nel 1991 è laureata in Farmacia, ha iniziato il suo percorso nell’US Acli in giovane età coordinando varie attività a livello provinciale regionale e nazionale, è stata referente di molteplici progetti interessandosi particolarmente di salute e malattie rare che relaziona insieme ad un team di esperti nazionale puntualmente sul sito www.scienzaesalutesilviadedonno.it


US Acli. L’Unione Sportiva Acli è promossa dalle Acli per favorire, sostenere ed organizzare attività motorie, ludiche e sportive rivolte a soggetti di ogni età e di ogni condizione, con particolare attenzione alle persone più esposte a rischi di emarginazione fisica e sociale.  L’ US Acli è soggetto promotore di sport per tutti attraverso iniziative funzionali a migliorare la qualità della vita delle persone, la società e la vita civile. Un’attenzione privilegiata è da sempre rivolta  ai bambini e ai giovani, non soltanto perché lo sport rappresenta una delle più “facili” attività di ricreazione, di aggregazione e di impegno ma soprattutto  perché la pratica motoria, ludica e sportiva riveste un fondamentale ruolo educativo e formativo.


 


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus