Connect with us

Casarano

Maglie: 160 mln per la Madonna Addolorata

Uno degli interventi per il recupero di alcune delle maggiori opere barocche del territorio, con risorse complessive per 1 milione 387.444 euro, che riguarderanno il territorio di Casarano, Nardò, Gallipoli, Maglie e Copertino.

Pubblicato

il

La Provincia di Lecce compie un ulteriore ed importante passo in avanti per la realizzazione delle opere del “Barocco minore”, con l’approvazione dell’intervento che riguarda il progetto definitivo dei lavori di restauro e risanamento conservativo della Chiesa Madonna Addolorata di Maglie.


La giunta di Palazzo dei Celestini, presieduta da Antonio Gabellone, ha dato seguito alla convenzione relativa al “Programma di completamento per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio urbanistico, architettonico e artistico barocco”, sottoscritta da Provincia e da Arcus (lo scorso 14 dicembre), approvando l’intervento sul bene architettonico del centro salentino.


Nello specifico i lavori, che impegneranno somme per 160 mila euro, riguarderanno gli interventi urgenti alla salvaguardia dell’edificio e nello specifico quelli inerenti al lastricato solare di copertura e le facciate sud, est e ovest. La priorità ad effettuare le opere di restauro sulle facciate esterne è strettamente legata alla necessità di arrestare i processi di degrado che, dall’esterno, influenzano lo stato di conservazione delle strutture, dei sottosistemi strutturali, degli affreschi ed arredi interni.

Si tratta di uno degli interventi che interesseranno il recupero di alcune delle maggiori opere barocche del territorio, con risorse complessive per 1 milione 387.444 euro, che riguarderanno il territorio di Casarano, Nardò, Gallipoli, Maglie e Copertino.


Soddisfatto il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone: “Abbiamo fortemente voluto questa importante serie di interventi, destinati a riqualificare le bellezze artistiche del nostro territorio ingiustamente definite come appartenenti al Barocco “minore”, ma che rappresentano dei piccoli e grandi “tesori” ricadenti nei nostri paesi. Rendere utilizzabili, fruibili e ancora più belli dal punto di vista estetico alla visione di cittadini e turisti, esempi d’arte nelle nostre Comunità”, ha aggiunto, “contribuisce a valorizzare il sistema culturale complessivo della nostra provincia. È un impegno, il nostro, costante, partito da lontano, dalla riqualificazione di decine di altari, statue o dipinti di altrettante chiese: un intervento che dimostra”, ha concluso Gabellone, “quanto questo governo provinciale sia proteso, oltre che verso la valorizzazione culturale del Salento, anche verso i risvolti sociali e pratici che sono correlati allo stesso”.


Casarano

Tutti negativi i tamponi sui carabinieri entrati in contatto col sottufficiale positivo

Pubblicato

il


Sospiro di sollievo per i carabinieri entrati in contatto con il sottufficiale di Casarano positivo al Covid.





Secondo quanto riportato da Corriere Salentino tutti i tamponi effettuati a coloro che han preso parte all’incontro della Compagnia di Casarano dello scorso 10 settembre, sono risultati positivi.




Il carabiniere col Covid era invece stato contagiato ad un matrimonio di un collega cui aveva preso parte in Calabria.


Continua a Leggere

Casarano

Sottufficiale di Casarano positivo al Covid: tamponi a tutti i carabinieri entrati in contatto

Pubblicato

il


Positivo al Covid un sottoufficiale della Compagnia di Casarano che aveva partecipato, giorni fa, ad una cerimonia in Calabria.

Come riporta Telerama, è in isolamento, in buone condizioni di salute.





Appreisone per i contatti in caserma: avrebbe infatti partecipato ad un incontro con tutti i comandanti delle stazioni della Compagnia casaranese.




Il comando provinciale di Lecce ha disposto tamponi su tutti i militari di Casarano e sui comandanti delle stazioni limitrofe che hanno presenziato al suddetto incontro.


Continua a Leggere

Attualità

Feste patronali: “Un fondo per le misure anti Covid-19 è un segnale per la ripresa”

Pendinelli: “Dalla proposta di legge per salvare le feste patronali dal Salento al Gargano, agli incontri con le associazioni di categoria…”

Pubblicato

il

Il fondo stanziato nella seduta odierna della Giunta regionale pugliese a sostegno dell’organizzazione in sicurezza delle feste patronali, rappresenta un primo passo per la ripresa di uno dei comparti più significativi della Puglia delle tradizioni”. Lo afferma il consigliere regionale Mario Pendinelli, commentando la delibera approvata oggi dalla Giunta con la quale viene messo a disposizione dei Comuni interessati un contributo per affrontare i costi legati alle misure di sicurezza da attuare per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Ringrazio il Presidente Emiliano per il riconoscimento del lavoro realizzato sino a oggi, ma soprattutto per l’attenzione riservata alle feste patronali e alla loro futura programmazione in sicurezza. Dalla proposta di legge per salvare le feste patronali dal Salento al Gargano, agli incontri con le associazioni di categoria e con i rappresentanti dei diversi settori economici interessati, nei mesi scorsi abbiamo seguito da vicino il destino incerto di uno dei tratti identitari del nostro territorio, cercando soluzioni concrete a sostegno di quanti permettono di realizzare, direttamente o indirettamente, le feste pugliesi. Il contributo stanziato – conclude Pendinelli – rappresenta quindi un segnale per tutti gli operatori dell’indotto – dalle luminarie ai concerti bandistici, dalle ditte pirotecniche ai commercianti, dagli organizzatori dei concerti musicali alle ditte di servizi, dai luna park ai comitati dei volontari che con passione e spirito di servizio contribuiscono all’organizzazione delle feste – che possono guardare al futuro con maggiore serenità”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus