Connect with us

Attualità

“Crollo falesia Torre dell’Orso, nulla è stato fatto”

Il sindaco Potì fece sapere di voler avviare un dialogo con la Regione per ottenere finanziamenti ma nulla ho più saputo…

Pubblicato

il

Ancora una volta i tempi della burocrazia e delle scelte dell’Amministrazione pubblica non coincidono con la realtà delle cose. Il crollo della falesia di Torre dell’Orso ne è purtroppo solo l’ultimo esempio. Il 28/10/2021 e’stata presentata un’interrogazione in Consiglio regionale per porre la questione sia del pericolo per la pubblica incolumità (solo il caso fortuito ha voluto che il crollo avvenisse in inverno) sia della tutela di un’area di grande prestigio storico, culturale e turistico. Ma ad oggi quell’interrogazione non è stata nemmeno calendarizzata”.


E’ quanto puntualizza il consigliere regionale della Lega, Gianni De Blasi, a seguito della notizia del crollo della falesia proprio a ridosso della torre e delle polemiche che giustamente ne sono seguite.


Da mesi era stata segnalata quella situazione di pericolo ed il geologo Antonio Alfarano, professionista contattato dallo stesso comune di Melendugno, ha effettuato un sopralluogo assieme al consigliere di opposizione  Mauro Russo. La relazione che ne è seguita, regolarmente depositata presso l’Ufficio tecnico, parlava chiaro: la banchina della litoranea senza barriere di protezione o con alcuni tratti di barriere fatiscenti; un crollo sul ciglio della falesia che aveva lasciato uno strato di terra rossa di circa 60 centimetri di spessore che andava evidentemente rimosso; il ciglio stesso della falesia che già mostrava evidenti segnali di distacco.


Il sindaco Potì fece sapere di voler avviare un dialogo con la Regione per ottenere finanziamenti con l’obiettivo di risolvere il problema”, rincara la dose De Blasi.

Nulla personalmente ho più saputo di quella iniziativa ma ho presentato un’interrogazione per avere risposte certe dall’Aula e dalla Giunta regionale. Ma quella interrogazione ad oggi non è stata calendarizzata né c’è da aspettarsi che lo sia prima dell’anno prossimo considerato che stiamo entrando in quella che tecnicamente viene definita <<sessione di bilancio>> che per legge blocca tutte le altre attività.


Spero”, conclude il consigliere regionale, “che quanto accaduto, con i danni irreparabili che ci ha lasciato, possa essere da stimolo per comprendere che le interrogazioni spesso sono richieste urgenti che arrivano dai territori, e che necessitano di risposte tanto celeri quanto risolutive. Quell’area rappresenta un patrimonio da valore immenso per il nostro territorio e non possiamo permettere di perderlo un pezzo alla volta restando inerti a guardare”.

Gianni De Blasi (consigliere regionale Lega Puglia)


Attualità

Previsioni per lunedì: possibili fioccate di neve all’alba

Pubblicato

il

Imperversa il freddo sul Salento. Correnti gelide che stanno attraversando tutta la Puglia.

Supermeteo pubblica le previsioni meteorologiche per la giornata di domani, lunedì 24 gennaio, in merito al Tacco d’Italia.

Secondo quanto riportato, sarebbero “confermate le fioccate di neve”.

Accompagnate dalla mappa, ecco le previsioni: “Freddo intenso per la giornata di domani, accompagnato da rovesci di neve sparsi, con possibilità di locali e temporanee spolverate in caso di fenomenologia intensa.
In figura, gli accumuli stimati dal nostro modello tra le ore 4 e le 7 di domani mattina”.

Continua a Leggere

Attualità

Primo Paese dell’UE opta per l’obbligo vaccinale per tutti

Pubblicato

il

Si fa strada sempre di più l’obbligo vaccinale. Se in Italia al momento è solo “parziale”, se Francia e Regno Unito allentano le misure, se la Repubblica Ceca lo ha introdotto salvo poi fare marcia indietro, l’Austria sarà il primo paese europeo ad imporrlo, senza distinzione d’età o di categoria.

Il parlamento austriaco ha approvato l’introduzione del vaccino obbligatorio. La misura entrerà in vigore il 4 febbraio.

Incentivi…a premio

Inoltre Vienna introdurrà una lotteria nazionale con premi da 500 euro per incoraggiare chi non si è ancora vaccinato contro il Covid a immunizzarsi: lo ha reso noto il governo, secondo quanto riporta il Guardian. Il governo stanzierà inoltre 400 milioni di euro per i Comuni ‘virtuosi’ con la più alta percentuale di immunizzati.

Continua a Leggere

Attualità

Cerco da tempo 50 operai ma non li trovo

Offresi posti di lavoro in una affermata azienda metalmeccanica ma nessuno risponde

Pubblicato

il

La Scandiuzzi Steel Constructions, azienda di Treviso, cerca 50 operai per la sede di Brindisi ma l’offerta non decolla.

Siamo pronti ad assumere 50 nuovi dipendenti con effetto immediato. Da qui il nostro appello a non perdere questa opportunità. Ovviamente siamo pronti ad effettuare un percorso di formazione per consentire ai nuovi assunti di acquisire la necessaria esperienza per operare in un ambito così importante come quello metalmeccanico”, sottolinea Fernando Parata, il direttore dello stabilimento di Brindisi. “Il problema non riguarda soltanto noi, visto che nell’ultimo direttivo della sezione Metalmeccanica di Confindustria, che presiedo, anche altre aziende hanno denunciato le stesse difficoltà nel reperire operai e tecnici specializzati per far fronte alle commesse già contrattualizzate”.

La Fim Cisl Taranto Brindisi, invece, chiede chiarezza. Secondo il segretario generale, Michele Tamburrano, bisognerebbe capire “se il lavoro offerto risponda ad una logica che dia l’opportunità ai tanti disoccupati o, piuttosto, vada in una logica sostitutiva, in cui si provi a cercare personale bello pronto e formato, già alle dipendenze di altre aziende, offrendo un inquadramento professionale e un trattamento economico inferiore a quello percepito».

Riteniamo sia utile che la Scandiuzzi unitamente a Confindustria faccia chiarezza sui profili ricercati e sulle modalità di assunzione evitando generalizzazioni. Siamo convinti che, puntando sulla formazione, si possa dare opportunità di riconversione e ricollocazione, in un’ottica di transizione sociale, ai tanti lavoratori che oggi sono fuori dal mondo del lavoro“.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus