Connect with us

Melendugno

Lidi abusivi: chiuso stabilimento con 112 lettini e 56 ombrelloni

Pubblicato

il

La Guardia di Finanza di Otranto, e i Carabinieri di Melendugno, hanno scoperto un lido completamente abusivo a San Foca.

Pertanto i militari della Guardia costiera di Otranto e della delegazione di spiaggia di San Foca e i carabinieri della stazione di Melendugno, hanno sequestrato 56 ombrelloni e 112 lettini abusivamente occupanti il tratto di spiaggia libera nei pressi di un altro lido.

Il trasgressore, già noto alle forze dell’ordine, è stato prontamente denunciato all’autorità giudiziaria di Lecce.

Sono stati consegnati nuovamente alla libera fruizione del pubblico uso 300 metri quadrati di demanio marittimo abusivamente occupati.

Attualità

Il sindaco di Melendugno dopo i due casi positivi sulla nave: “Fermate il cantiere TAP”

Marco Potì:”Il cantiere va subito fermato. È un imperativo morale e legale a cui deve assolvere il nostro prefetto. Non possiamo correre il rischio di diventare una nuova Bergamo”.

Pubblicato

il

Dopo la notizia che due uomini che, a bordo della nave Protea impegnata nelle operazioni di preparazione la gasdotto Tap, sono risultati positivi al coronavirus, il sindaco Marco Potì ha chiesto al prefetto di sospendere “al più presto” i lavori.

La “Protea”, ora in rada a Brindisi in attesa di disposizioni, è impegnata nelle operazioni di monitoraggio ambientale e reimpianto delle biocostruzioni all’exit point a mare del microtunnel Tap.

Ieri è stato reso il secondo caso di positività: si tratta di un uomo, fatto sbarcare dalle autorità sanitarie ed ora ricoverato all’ospedale Perrino di Brindisi.

In precedenza era toccato ad un biologo marino risultato positivo il 28 marzo a Roma, la sua città dove era tornato nei suoi gironi liberi.

Il sindaco di Melendugno non ha dubbi: “Si deve fermare urgentemente l’attività del cantiere Tap a San Foca e a Melendugno e del cantiere Snam che va da Lecce a Brindisi”.

Il primo cittadino spiega anche perché: “Continue testimonianze riferiscono della commistione tra le persone delle ditte locali e quelle provenienti da fuori regione. In questo modo non vengono rispettate le prescrizioni per evitare il diffondersi del contagio”.

Il sindaco Potì ha informato della vicenda il prefetto Maria Teresa Cucinotta: “La Tap deve smettere i lavori e andare via, il cantiere va subito fermato. È un imperativo morale e legale a cui deve assolvere il nostro prefetto. Non possiamo correre il rischio di diventare una nuova Bergamo”.

 

Continua a Leggere

Campi Salentina

Controlli sugli spostamenti: oltre 100 deferiti in due giorni

Fuori da casa senza comprovate esigenze come da decreti su coronavirus: centinaia di veicoli fermati dai carabinieri, chiuso un ristorante

Pubblicato

il

I carabinieri, nella giornata di ieri ed in quella di venerdì, han continuato a mettere in atto sul territorio provinciale specifici servizi finalizzati al rispetto delle disposizioni del d.p.c.m. 8, 9 e 11 marzo 2020.

Nel magliese

I militari di Maglie han proceduto al controllo di 85 persone e di 37 veicoli all’esito dei quali, nei comuni di Maglie, Poggiardo, Soleto, Martano e Corgliano d’Otranto, hanno deferito in stato di libertà 13 individui che circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità, in violazione delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19.

Lecce e dintorni

I controlli effettuati nella giornata di sabato dai militari di Lecce hanno interessato invece 71 persone e 38 veicoli controllati.

Deferimenti nei comuni di Lecce, San Cesario, Lizzanello, San Pietro in Lama, Cavallino, Melendugno, Monteroni di Lecce e Surbo. Sono 28 le persone che circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità, in violazione delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19: tutti deferiti.

Zona Campi

Altre 143 persone controllate e 100 veicoli invece grazie all’operato dei carabinieri di Campi. In 19 sono stati deferiti in stato libertà per gli stessi motivi.

Il gallipolino

I militari di Gallipoli hanno verificato invece 71 veicoli e 92 soggetti, deferendo in stato libertà 36 persone che circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità.

Nel Capo di Leuca

I carabinieri della compagnia di Tricase, nell’ambito di medesimi servizi preventivi, hanno controllato 87 soggetti e 72 veicoli, deferendo in stato di libertà 7 individui in quanto controllati fuori rispettive abitazioni in mancanza di lecite comprovate esigenze.

Inoltre a Corsano hanno eseguito un provvedimento di sospensione per giorni 30 di attività commerciale. Il provvedimento, emesso dalla Prefettura, era a carico di una attività ristorativa del posto che, in un controllo precedente, era stato sorpreso violare la norma sull’orario di chiusura.

Continua a Leggere

Cronaca

Caso coronavirus a Melendugno: il comunicato del sindaco

Pubblicato

il

Il sindaco di Melendugno interviene in merito al caso di positività da Coronavirus riscontrato a Melendugno, dove un avvocato è risultato infetto ed è stato ricoverato nell’ospedale di Galatina.

Ecco le parole di Marco Potì, in un comunicato diffuso anche su Facebook:

Comunico, come appreso da varie fonti, che un nostro concittadino stamane è risultato positivo a prova tampone per influenza da Covid-19. Il paziente, interessato da fenomeni febbrili degli ultimi giorni, è attualmente ricoverato presso ospedale di Galatina, al reparto infettivi ed è monitorato dai medici e dal Dipartimento di Prevenzione della Asl di Lecce.

Abbiamo provveduto ad assumere notizie sui parenti diretti del paziente interessato e del suo medico curante, che non presentano ad oggi sintomi influenzali, sono precauzionalmente in isolamento volontario e sono seguiti da vicino dall’Asl, per l’effettuazione delle indagini previste e per l’evolversi del loro stato di salute.

In mattinata con apposita ordinanza sindacale ho disposto l’apertura del Centro Operativo Comunale (COC) della protezione civile comunale, per poter seguire in modo operativo la situazione, offrendo tutto il supporto necessario al dipartimento di prevenzione dell’Asl Lecce ed alle autorità preposte.
Non sono state emesse ad ora ulteriori ordinanze sindacali, ma invito comunque tutta la cittadinanza a seguire con responsabilità e serietà le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, in particolare riducendo per quanto possibile le relazioni sociali, manifestazioni, eventi e occasioni di assembramento.

Si raccomanda con l’occasione di mantenere la calma e di non diffondere notizie non verificate dalle fonti ufficiali.
Sarà nostra cura provvedere a dare ulteriori aggiornamenti della situazione nel corso della giornata.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus