Connect with us

Attualità

Finalmente, dopo anni di torpore qualcosa si muove

Quali sono stati le ragioni di tanto ritardo che hanno impedito a codesta Amministrazione di mettere mano per riparare quei due brevi tratti di marciapiede? La mancanza di risorse? 

Pubblicato

il

Finalmente!!! Dopo alcuni anni di torpore, di dimenticanza, di lasciar perdere, finalmente due tratti di marciapiede di piazza Notari è stato transennato, il cui perimetro è stato segnalato con nastro bianco-rosso, a causa delle multiple sconnessioni, divelto in più punti, che hanno provocato, alle persone in transito, nel corso degli anni, alcuni incidenti gravi e meno gravi. Pare finalmente che l’A.C. abbia dimostrato l’intenzione di riparare il tratto di marciapiede segnalato.


Chiedo. Quali sono stati le ragioni di tanto ritardo che hanno impedito a codesta Amministrazione di mettere mano per riparare quei due brevi tratti di marciapiede? La mancanza di risorse? Credo che con poche centinaia di euro si fosse già potuto ripristinare il basolato citato e renderlo uniformemente calpestabile, con maggiore sicurezza per i cittadini che transitano a piedi.


Forse si attendeva qualche “occasione” opportuna? Forse l’occasione si è verificata? Forse, dopo l’altisonante inaugurazione del restauro del Palazzo Baronale, si è verificata l’”occasione” per poter intervenire? Forse qualche briciola dei soldoni necessari al restauro del palazzo baronale son caduti fuori sacco? Forse i tanti lavori pubblici; il fotovoltaico, l’eolico e il geotermico hanno creato il modo per recuperare le poche centinaia di euro per livellare i pochi metri quadrati sconnessi di marciapiede. Il risanamento in questione rientra in quei doveri d’ufficio, in quella normale amministrazione, per la quale non ci sono impegni particolari, spese eccezionali, per risanarli.


Bisogna cogliere le occasioni invece, bisogna cogliere le opportunità, non una riparazione di poco rilievo, ma l’intervento di una ditta per evidenziare la potenza acquisita dall’A. C. L’impresa, ob torto collo, deve sottostare al diktat dell’A. C.; per questo, il tratto di marciapiede è rimasto sconnesso e pericoloso per i viandanti per tanti anni! Dopo decine di giorni i lavori non sono stati ancora compiuti; le transenne hanno perso la loro staticità, il nastro bianco-rosso è stato stracciato dal vento.

Non se ne viene a capo…e siamo su via Vittorio Veneto, su Piazza Notari, centralissima, con verde ed aiuole anch’esse curate a malavoglia. I pochissimi turisti che arrivano nella nostra Tiggiano debbono compiere esercizi di equilibrio per passare su quel tratto di marciapiede. Speriamo che prima delle grandi piogge, l’A. C. non provveda, altrimenti i tratti danneggiati si danneggeranno ancor più e ci vorranno più soldini per affrontare la riparazione. Dai, sveglia, come si è svegli in altri comparti!!!


Rocco Margiotta


 


Attualità

Elezioni: l’affluenza alle 13 in provincia di Lecce

Pubblicato

il


I dati del Ministero dell’Interno sull’affluenza alle urne in tutti i Comuni della provincia di Lecce.





Continua a Leggere

Attualità

La postazione dei tamponi per rientranti si sposta da Lecce a San Cesario

Pubblicato

il


Comunicazione dell’Asl di Lecce in merito allo spostamento di una sede per i tamponi Covid. La nota:





“Da martedì 22 settembre la postazione di Lecce per l’esecuzione dei tamponi per la ricerca del SARS-CoV-2 verrà trasferita presso l’ex Ospedale di San Cesario “A. Galateo” in via Croce Lecce.





Da Martedì 22 settembre la postazione per l’esecuzione del tampone per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Sardegna, già attiva nella Cittadella della Salute ingresso Via Miglietta 5-Lecce, verrà trasferita presso l’ex Ospedale di San Cesario “A. Galateo” in via Croce Lecce. Gli orari di accesso sono invariati:
il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.





La scelta si è resa necessaria perché la sede di Lecce, allestita all’interno di un gazebo e all’aperto, non è più compatibile con le mutate condizioni meteorologiche.





L’altra postazione in cui poter effettuare il tampone è l’Ospedale Panico di Tricase, nei locali limitrofi al Pre-Triage (in prossimità della portineria – ingresso principale Piazza Cardinale Panico).
Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 19.30.




Tutti coloro che arrivano o rientrano in Puglia da questi luoghi devono:





-scaricare il modulo di autosegnalazione dal sito della Regione Puglia https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus





-compilarlo e inviarlo come indicato nell’autosegnalazione





-stampare una copia del modulo e recarsi, non prima di 72 ore dall’arrivo in Puglia (termine utile per avere il massimo valore predittivo) direttamente con una copia del modulo, in una delle due postazioni di San Cesario o Tricase.





Ricordiamo che le due postazioni sono destinate esclusivamente alle persone che rientrano da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Sardegna”.


Continua a Leggere

Alliste

Lavori Aqp in settimana: disagi in vista in 9 Comuni

Pubblicato

il

Previsti in settimana una serie di lavori sulla rete idrica Aqp che lasceranno alcuni centri abitati senz’acqua per diverse ore.

Ecco i comuni interessati:

Aradeo il 21 settembre sulla via Carlo Marx, nel tratto compreso tra via Torino e via Matteotti, e il 22 settembre sulla via Mameli, nel tratto compreso tra via Donizetti e via Matteotti. In entrambi i casi, la sospensione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 8.00 con ripristino alle ore 16.00.

L’intero abitato di Taviano, Racale, Alliste e Felline il 23 settembre a partire dalle ore 8.00 con ripristino alle ore 16.00.

Acquarica del Capo il 23 settembre nell’intero abitato. La sospensione avrà la durata di ore 8, a partire dalle ore 9:00 con ripristino alle ore 17:00.

Leverano il 23 e 24 settembre sulla via Emilia, nel tratto compreso tra via Lazio e via Cilento, e via Friuli. La sospensione, in entrambi i casi, avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 8.00 con ripristino alle ore 16.00.

Cannole il 23 settembre nell’intero abitato: la sospensione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 8:00 con ripristino alle ore 16:00.

E infine riduzione della normale pressione idrica a Lecce e San Cesario il 23 settembre presso le seguenti zone dell’abitato:

  • Centro storico della Citta di Lecce;
  • Zona Via Monteroni e vie limitrofe della Citta di Lecce;
  • Zona Via Lequile e vie limitrofe della Citta di Lecce;
  • Zona Via San Cesario e via limitrofe della Citta di Lecce;
  • Zona Aria Sana della Città di San Cesario di Lecce.

La riduzione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 08.00 con ripristino alle ore 16.00.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus